Menu

Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 19

Dopo due anni di trattamento ortodontico, non sono soddisfatto del risultato

Scritto da Francesco / Pubblicato il
Salve, mi chiamo Franco e ho 31 anni. Dopo due anni di trattamento ortodontico, non sono soddisfatto del risultato in quanto gli incisivi frontali sono angolari. Nonostante abbia espresso i miei dubbi, il mio dentista sostiene che il problema non è da attribuire alla posizione ma alla forma dei miei denti e mi ha proposto di applicare delle faccette per ottenere un sorriso migliore. E' davvero possibile che dopo tanti mesi di trattamento debba sottopormi a questo trattamento estetico costoso? Potrei sottopormi ad una nuova ortodonzia, magari con estrazione? Sono davvero perplesso e confuso. Grazie a tutti coloro che risponderanno.
Dopo due anni di trattamento ortodontico, non sono soddisfatto del risultato
Caro Signor Francesco: sarò telegrafico. Se non è soddisfatto e cerca una soluzione, venga nel mio studio, mia figlia, Ortodontista, si occuperà con Professionalità del suo caso, al meglio! Tutto il resto che potrei dire sarebbero solo parole inutili perchè in Ortodonzia si deve fare una Diagnosi e a questa si arriva solo con un check-up ortodontico e lo studio di angoli e segmenti di retta particolari del suo profilo, senza questo studio, che si chiama "Cefalometrico", non è possibile dire niente! A sua disposizione: Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE
Francesco0504.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Salve Francesco. non abbiamo nulla in mano che ci possa far esprimere, (rx precedenti al trattamento, modelli in gesso ecc). una considerazione però la si può fare. la percezione del bello è soggettiva. il risultato di un trattamento ortodontico deve vertire soprattutto all'ottenimento di una occlusione gnatologicamente corretta. e poi, di conseguenza, ad un sorriso accettato dal paziente.. la sua richiesta è prettamente estetica. la valutazione sulle faccette, sarà stata ben ponderata dal collega che ha ritenuto questa tecnica l'unica in grado di risolvere il suo problema estetico. ha comunque a disposizione la possibilità di andare a visita presso un altro odontoiatra. quindi il mio consiglio è questo. cordialmente, Gianluigi Renda
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gentile Francesco, il massimo della perfezione non è mai raggiungibile a seguito di qualsiasi terapia e bisogna accontentarsi e non pretendere l'impossibile; certamente andare a mettere due faccette in ceramica sugli incisivi ci penserei in quanto si tratta pur sempre di un trattamento di cui non ravviso la precipua necessità, poi... faccia come meglio crede. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Gentile Sig. Francesco, se il problema è dovuto alla forma dei suoi denti, l'ortodonzia ben poco può fare. L'odontoiatria estetica, basata sulla protesi e la conservativa, potrebbe aiutarla. Pondererei molto bene con il collega dove è in cura, le Sue aspettative.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

... Con estrazione?? Caro Francesco, per mettere poi due impianti al posto dei suoi incisivi centrali? Effettivamente anche con le faccette mi sembra un modo un po' eccessivo per risolvere il suo inestetismo che, francamente, non ho bel capito quale sia.... Se vuole cambiare la forma dei suoi incisivi, allora vanno bene le faccette. Se invece desidera solo migliorare la posizione di questi denti, in tal caso credo che sia necessaria una rifinitura dei risultati finora ottenuti col trattamento ortodontico. In situazioni eccezionali, questa rifinitura può essere eseguita con lo "stripping", levigando gli spigoli troppo accentuati di denti a forma triangolare. Altrimenti dovrà rimontare l'apparecchio ortodontico per qualche altro mese per deruotare i detti incisivi per rendere più allineati i loro diametri trasversali. Se lo chiede al suo ortodontista, credo che potrebbe essere accontentato. Il suo problema iniziale era probabilmente di una malocclusione di seconda classe, ed il lavoro dell'ortodontista finisce quando posiziona i rapporti tra le due arcate in una corretta occlusione, con un giusto rapporto di intercuspidazione tra i denti ed una buona armonia del sorriso.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Bisognerebbe vedere come erano le arcate ad inizio terapia.Alla sua età bisogna accettare qualche piccolo compromesso e forse sarebbe stato più corretto avvertirla già dal principio che ci si sarebbe potuti trovare a questo punto.

Scritto da Dott. Giuseppe Barassi
Torremaggiore (FG)

Sono completamente in accordo col collega Dott.Izzi. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Ma cosa vuol dire denti ''angolari'' ? Personalmente non trovo nulla da eccepire circa il posizionamento estetico dei suoi denti. E perché non vediamo come erano prima? Talvolta insorgono improvvise crisi di dismorfofobia dentale quando si tratta di saldare la parcella!!

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)

Difficile risponderle...di sicuro, da quel che vedo nel suo caso, ci penserei 1000 volte prima di fare delle faccette.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Difficile risponderle senza vederla e senza conoscere la situazione di partenza. Sicuramente le faccette in ceramica sono delle ottime soluzioni estetiche a cui si potrebbe ricorrere. Il risultato estetico delle faccette è previsualizzabile con delle faccette in resina prima di limare (poco) il dente naturale. Potrebbe anche valutare in alternativa delle ricostruzioni dirette in composito con isolamento tramite diga di gomma. E' ovvio che le soluzioni devono essere concordate insieme al suo dentista di fiducia. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Leonardo Resta
Gioia del Colle (BA)

Gentile sig. Francesco, nonostante la mia lunga esperienza in ortodonzia, le chiedo scusa, ma non capisco cosa significa "ho i denti angolari", se si potesse spiegare meglio forse si potrebbe dare qualche parere. Osservando la fotografia che Lei propone, per la verità non ottima, io noto una seconda classe ortodontica con un sorriso "positivo", che in gergo tecnico significa che gli incisivi centrali sono i denti più lunghi nell'arcata e che il lato mesiale(quello che guarda verso il centro dell'arcata) è posizionato più lungo del lato distale (quello che guarda verso l'orecchio). Normalmente è un disegno del sorriso cercato ed auspicato, in quanto dà un effetto di gioiosità e piacevolezza se ben posizionato in relazione al disegno delle labbra. Come avrà capito e come ribadito in numerose occasioni dagli ottimi Colleghi che mi hanno preceduto, l'ortodonzia è una materia complessa che necessita di una attenta pianificazione del trattamento, se ha letto le risposte specie dell'Amico Collega Gustavo Petti, in altre domande di pertinenza ortodontica, saprà la lunga serie di esami necessari per una corretta terapia che , riassumendo sono: impronte, teleradiografie, analisi cefalometrica, fotografie endoorali, del viso sia di fronte che di profilo, ed in ultimo pianificazione del trattamento da concordare con il Paziente. Un ultima notazione; il sorriso positivo di cui parlavo prima, se inserito in una bocca con una seconda classe (con la parte superiore più prominente rispetto all'inferiore) può risultare piuttosto sgradito in quanto mette ancora più in risalto gli incisivi centrali che già sono troppo avanti. Cordialmente Gustavo De Felice.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Buonasera sig. Francesco se, come penso, la foto inviata corrisponde al suo fine cura, ha ottime ragioni per non essere soddisfatto del risultato : ha un morso non coperto ma copertissimo, con retrusione mandibolare ed ingranaggio di II anzichè I classe!!! Qualunque sia stato il punto di partenza, sta di fatto che il punto di arrivo è completamente da correggere ab ovo. La proposta di applicare faccette estetiche su incisivi che non possono collocarsi in corretto allineamento grazie ad una occlusione errata, mi pare quantomeno inappropriata. Si guardi allo specchio : la distanza tra incisivi superiori ed inferiori deve essere entro i 2 mm in senso verticale ed antero-posteriore, inoltre la cuspide (punta ) del canino superiore deve cadere nell' interlinea tra primo premolare e canino inferiore. Se questi parametri non sono raggiunti come sembra dalla foto, il risultato non c'è stato. Buona fortuna
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Biancamaria Castellucci
Firenze (FI)

Probabilmente non sarò molto utile nella risposta ma sicuramente l'ortodonzia

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Sig. Francesco lei non è l'unico a non essere soddisfatto della cura ortodontica, ma come tutti i pazienti lei è stato informato dal suo odontoiatra sugli obiettivi da raggiungere e le eventuali complicanze per cui difficilmente può reiterare sulla cura applicata. Non penso che delle faccette facciano miracoli, se intende intraprendere una nuova cura ortodontica, dovrebbe cercare un professionista che sappia studiare il caso con delle simulazioni dei risultati, evitando le terapie oggi molto pubblicizzate, perchè consentono un torque troppo debole.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Egr Sig Francesco, senza dati diagnostici essenziali (modelli delle arcate dentarie, tracciati cefalometrici, rx opt teleradiografie Latero-laterali del cranio e postero-anteriore) non si può esprimere nessuno giudizio di congruità del lavoro svolto. Prima di fare qualsiasi tipo di valutazione qualitativa è indispensabile fare una diagnosi corretta e di conseguenza una terapia, quindi si rivolga ad un ortognatodontista e dopo di che prenderà una decisione

Scritto da Dott. Marco Pascolini
Gubbio (PG)

Gentile Francesco, non so quale era la posizione di partenza, è difficile quindi sentenziare sul risultato. Sicuramente il sorriso della foto non è male; con estrazioni può solo peggiorare, quindi non le faccia. Escludere le faccette perchè non ne ha bisogno. Lei parla anche di denti angolari. Ma quella è la forma dei suoi denti che mi sembrano di forma normale. Forse non sa neanche Lei cosa vuole ma è soprattutto l'ortodontista che la cura che dovrebbe capirlo. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Salve, non sappiamo della relazione iniziale dei suoi denti, e invito i colleghi a sentenziare meno sul lavoro dei colleghi. In effetti se lei non è soddisfatto del risultato estetico provi a consultare un ortodontista d'esperienza. Saluti
DSC_0056-copia.jpg

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)

Salve, concordo con il collega dott. Orazio Bennici, che bisognerebbe sentenziare meno, ma piuttosto dare valutazioni oggettive a pazienti che chiedono un consiglio. Certamente permane una seconda classe (destra, la sinistra non si vede e nemmeno si può valutare una coincidenza del centro di simmetria) con morso coperto... ma non conoscendo il punto di partenza, non si può essere in grado di valutare il lavoro di un collega da una foto di scarsa qualità come questa, senza avere a disposizione nessuno dei dati essenziali di inizio caso (opt, rx latero-laterale, modelli e studio del caso). Mi sembra di percepire che il suo problema sia in parte dovuto alla forma triangolare dei suoi denti, con adeguato stripping questo problema può essere in parte risolto. Consiglio: Non estragga denti e non faccia faccette!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Caro Francesco si rivolga ad un ortodontista migliore con una foto non è possibile dirle alcunchè, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)