Menu

Domanda di implantologia

Risposte pubblicate: 18

A mio fratello è stato eseguito un impianto 15 gg fà

Scritto da Maurizio / Pubblicato il
A mio fratello è stato eseguito un impianto 15 gg fà. E' in attesa della protesi definitiva, per ora è sempre con una protesi provvisoria. Questa mattina toccandosi uno dei due impianti si è accorto che si muove leggermente. Che succede!? E' molto allarmato, domani telefonerà subito al suo dentista, ma intanto vorrei dirgli qualcosa in merito (lui non ha il computer). Grazie infinite.
Gentile Maurizio, lasci stabilire al chirurgo implantologo se l'impianto è stabile oppure no. L'unica cosa che deve fare suo fratello è quella di informare il medico che provvederà a stabilire se la cosa è normale. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Gentile signore, uno dei presupposti per l'osteointegrazione degli impianti è l'assoluta stabilità primaria, al mancare della quale tutto il procedimento potrebbe essere messo in discussione. Consiglio di recarsi con sollecitudine dal dentista che l'ha in cura per verificare se sia necessario effettuare qualche operazione aggiuntiva. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Maurizio291110.JPG
Caro Signor Maurizio, anzitutto la mobilità di un impianto non la si saggia da soli e con i polpastrelli che possono dare sensazioni di false mobilità. Mi chiedo cosa aspetti a informare subito il suo Dentista! Lui solo può diagnosticare una mobilità di un impianto che, se ci fosse, sarebbe molto negativa e forse nefasta per l'impianto stesso perchè estrinsecazione di una perimplantite molto probabile! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Vada dal suo dentista per far controllare la stabilità dell'impianto.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Gentile Sig. Maurizio, certamente la mobilità dell'impianto a 15 gg dal suo inserimento non è un dato prognostico favorevole per la sua osteointegrazione, ma, non avendo dati obiettivi, la risposta più esauriente la potrà fornire il collega che ha operato suo fratello. Cordiali saluti ed in bocca al lupo.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Gentile Signor Maurizio, è probabile che si muova solo il provvisorio, e non l'impianto. E' buona regola recarsi subito dal collega, per farlo valutare. Cordiali saluti. Dott. Angelo R. Izzi

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Se è una mobilità del provvisorio avvitato sull'impianto può trattarsi di una semplice svitatura della vite che fissa il provvisorio all'impianto; viceversa se si muove l'impianto in toto trattasi di un insucesso. Comunque sia è necessario che venga visitato dal proprio dentista il prima possibile per togliersi qualsiasi dubbio.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Potrebbe essere anche solo il tappo che si muove e non l'impianto in toto una visita di controllo urgente è consigliabile, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Dica a suo fratello che gli impianti deve lasciarli "in pace" nel senso che deve evitare di toccarli. Se riscontra qualche fastidio basta farsi controllare dal chirurgo che saprà dirle con esattezza cosa succede. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Danilo Corso
Barrafranca (EN)

Salve Maurizio, non credo che l'impianto si possa mobilizzare a soli 15 giorni dall'inserimento. Ci faccia sapere..per curiosità. Cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gentile signore l'unica cosa da fare con certezza e' informare il collega che ha eseguito la terapia al più presto, cordialità .

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Caro Maurizio, da quanto dici questo secondo impianto è stato fissato mediante tecnica flapless. cioé senza lembo di ricopertura. E' meglio somministrare subito un antibiotico, ghiaccio esterno, antinfiammatori, colluttori (norme di igiene orale normali in implantologia)ed evitare di esercitare pressioni masticatorie sull'impianto. Valutare inoltre se esistono precontatti sull'impianto da parte della protesi provvisoria. Se, non ostante tutto questo, il danno persiste, sarà opportuno verificare la stabilità dell'impianto (potrebbe essere inghiottito), eventualmente rimuoverlo e rimetterlo mediante consuete procedure (attenzione al surriscaldamento dell'osso, a focolai di parodontopatia vicini) e preferibilmente mediante un lembo di ricopertura, che garantisca la quiescenza dell'impianto sotto un profilo masticatorio. E' fondamentale che l'igiene della bocca sia perfetta e il paziente allertato ed educato in questo senso. Auguri! dr. Maria Grazia Di Palermo Odontostomatologo Via Gesù e Maria, 4 Carini
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Gentile paziente, non sappiamo se si tratta di un impianto a carico immediato, che quindi deve sopportare un singolo dente da subito, oppure di un semplice impianto transmucoso che emerge , sin dall'inizio, dalla gengiva con una vite diguarigione. Se si tratta del secondo caso è molto probabile che la vite di guarigione sia svitata, come può accadere, e l'impianto assolutamente stabile. E' vero altresi' che gli impianti transmucosi ,nei casi di mancata osteointegrazione si mobilizzano precocemente. Se si tratta del primo caso potrebbe essere mobilizzato l'impianto a causa delle pressioni masticatorie con necessita di metterlo a riposo il più precocemente possibile, sempre che il processo non abbia superato il punto di non ritorno. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Gentile Maurizio, le possibilità, dai dati che fornisce, possono essere due: o si tratta di un annesso (vite tappo, vite di guarigione se lasciata esposta, provvisorio, ecc.) o si tratta dell'impianto. Nel primo caso non tema, si può rimediare facilmente. Nel secondo caso è una premessa per perdere l'impianto. Consulti subito il suo odontoiatra. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Sig. Maurizio, mi spiace purtroppo non può aiutare suo fratello con risposte sicure. Consiglio di attendere la visita.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Caro Maurizio, la sensazione di mobilità potrebbe essere dovuta allo svitamento della vite tappo, ma comunque tuo fratello deve farsi vedere perchè se veramente fosse l'impianto a muoversi va tolto e bisogna valutare se è il caso di reimpiantarlo subito con un diametro maggiore o forse ritengo sia la soluzione migliore, fare rigenerazione ossea nel sito, attendere un periodo di guarigione di circa 4, 5, mesi  ,fare radiografia di controllo e se tutto è positivo riposizionare l'impianto. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Annalisa Ciriello
Vigonza (PD)

Caro Maurizio se l'impianto è stabile dubito che sia colpa dello stesso comunque siamo sprovvisti dei mezzi diagnostici di base per dire alcunchè quindi aspetti gli esiti futuri distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Caro Maurizio, il mio consiglio è quello di telefonare immediatamente e prendere un appuntamento col suo dentista il quale sarà in grado di diagnosticare, e solo lui, se effettivamente esiste questo movimento e quale soluzione migliore adottare

Scritto da Dott. Giovanni Bucca
Messina (ME)