Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 18

Mi consigliate di lasciare i miei denti come sono o di intervenire?

Scritto da Luca / Pubblicato il
Sono un ragazzo di 28 anni. In passato ho avuto pareri contrastanti e mi sono scoraggiato. Al momento non ho dolori ne alla mandibola ne al collo o mal di testa. Tuttavia la mia occlusione come vedete nella documentazione non è regolare. Ora ho trovato interessante il metodo damon. Desidererei quindi un pare: Mi consigliate di lasciare i miei denti come sono o di intervenire? Pensate che il metodo damon sia efficace nel mio caso? Secondo voi dovrei togliere i denti del giudizio o meno?
Mi consigliate di lasciare i miei denti come sono o di intervenire?
Gentile Luca, prima di pensare ad un trattamento ortodontico che mi pare opportuno fare penserei a curare le carie dei molari con trattamenti conservativi e terapie endodontiche congrue. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Luca2140611.jpg
Caro Signor Luca, Lei trova interessante il Metodo Demon, in basi a quali considerazioni? Lei è forse un Ortodontista? Non è lei che deve scegliere le metodiche terapeutiche ma il Dentista. Il metodo Damon System ha degli attacchi di autolegatura passiva in correlazione con le normali forze biologiche. Si possono così esercitare forze minori, più leggere rispetto agli altri metodi. Però non tutte le Disgnazie possono essere corrette con un metodo ben preciso o con un altro. La diagnosi Ortodontica dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che segnano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati, fotografie e modelli di studio e teleradiografie e soprattutto uno studio accurato dei problemi da correggere. Siamo arrivati al punto assurdo che il paziente si sceglie da solo il tipo di cura, roba da matti!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Ho visionato il video a disposizione della metodologia Damon. Non ho assolutamente nulla da obiettare, mi sembrano cose bellissime, ma invito a non cedere a facili illusioni date da un montaggio ad arte delle immagini che scorrono. Non ho motivo di credere che le immagini siano state "taroccate", ci mancherebbe altro. Ma secondo me si tratta pur sempre di un video pubblicitario, e come tale va preso. L'esame della sua panoramica rivela che probabilmente qualche cosa da fare c'è, e il fatto di non avere problemi adesso non vuole dire che non ce ne saranno in futuro, e prevenire è meglio di curare, come dice il vecchio adagio sempre valido. Quindi, il mio consiglio è quello di sottoporsi a visita da un bravo ortodonzista, a prescindere che si utilizzi la metodica Damon, piuttosto che una delle tante altre validissime scuole ortodontiche italiane, che non sono seconde a nessuno. Sarà lui a decidere che destino avranno i suoi denti del giudizio, sulla base di calcoli effettuati sulla base del tracciato cefalometrico. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Buongiorno il consiglio spassionato è quello di affidarsi ad un clinico molto competente e che lui possa effettuare un piano di lavoro corretto.

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentile Luca, se lei necessita di trattamento ortodontico non lo si può desumere dalla semplice panoramica. La diagnosi è il frutto di una seria di accertamenti come ad esempio la visita accompagnata da analisi radiografiche con tracciato cefalometrico su telecranio etc. Tutte cose impossibili via web.Le consiglio un consulto presso un buon ortodontista che dopo opportune analisi le prespetterà il tipo ed i tempi di terapia giusti per il suo problema. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Gentile Sig. Luca, il metodo Damon System è una metodica per “raddrizzare” i denti. Questo non vuol dire che le altre metodiche non siano altrettanto efficaci. Sarà il suo ortodontista che userà la metodica che le è più congegnale in base alla diagnosi che le avrà fatto. Personalmente però mi preoccuperei prima degli altri problemi, in particolare sul 46 che mi sembra il più urgente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Gentmo Luca, le consiglierei di rivolgersi ad un bravo ortodontista che fara', tramite opportune indagini, una precisa diagnosi e la informera' sul dispositivo ortodontico da utilizzare, non esiste una terapia ortodontica standard. Inoltre La informo che ci sono da fare lavori di tipo conservativo su diversi denti. Cordialmente.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Sig. Luca, non è possibile fare una diagnosi e rispondere alle sue domande solo da una radiografia. Il metodo Damon di cui parla lei, altro non è che una tecnica ortodontica, esistono molte tecniche ed ognuna di loro presenta pregi e difetti. La scelta della tecnica da utilizzare per risolvere un caso clinico spetta allo specialista a cui lei si affiderà per la sua cura.

Scritto da Dott. Antonino Ruggirello
Palermo (PA)

Salve, il metodo Damon è più che altro una metodica al servizio dell'ortodontista più che del paziente. I sistemi autoleganti a bassa frizione (demon, smart clip, Mpower...) hanno moltissime caratteristiche positive, ma non sono loro a fare veramente la differenza. E' sempre l'ortodontista colui che deve far lavorare le apparecchiature! Il fatto che lei attualmente non ha problemi è una dimostrazione che non vi sia una correlazione causa-effetto diretta tra malocclusione e problemi... è solamente un fattore di rischio che può concorrere insieme ad altri all'insorgenza di disordini cranio-mandibolari. La convinzione deve essere sua. Se il problema fosse l'estetica attualmente esistono sistemi a bassa frizione ma totalmente invisibili perchè linguali. Rimango a disposizione per eventuali chiarimenti cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Caro Luca, la diagnosi in ortodonzia è cosa seria e indaginosa, non si può fare via internet... Il dott. Damon ha sviluppato una metodica eccezionale che personalmente utilizzo con molta soddisfazione, ma è importante ricordare che dietro una metodica, seppur tecnologicamente avanzata, ci deve essere sempre un medico preparato che la applica. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Preg.mo sig. Luca, il problema della scelta della tecnica non compete a lei ma al professionista al quale deciderà di affidarsi. L'unica domanda che dovrebbe fare è: ha senso curare la mia bocca?. La risposta è sì!

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Gentile Signor Luca, intervenga....damon o non damon...ancora è abbastanza giovane e riesce a compensare una malposizione dentale, ma nel tempo credo che la sua malocclusione possa fare insorgere i Disordini-Cranio-Cervico-Mandibolari (DCCM)in poche parole sofferenza della zona della testa e del collo. Si consulti con uno specialista in ortognatodonzia. Buon pomeriggio

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Ma ha proprio ragione il collega Santomauro, prima di pensare a trattamenti ortodontici con sistematiche esotiche di cui vi è poca esperienza clinica si faccia curare da un dentista il primo molare inferiore di destra che, per ora, è il vero obbiettivo su cui concentrarsi.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)

Gent. Sig Luca E' mia abitudine, prima di proporre una terapia fare sempre una diagnosi: non si sceglie la terapia in base a ciò che piace o che sembra essere efficace, ma in base alla problematica che si ha , all'età , al tipo di malocclusione. Concordo con chi , tra i colleghi, le suggerisce , prima di pensare all'ortodonzia, di fare un buon trattamento conservatico ed ENDODONTICO là dove è necessario e poi di affidarsi ad un ortodontista serio, visto che la sua crescita è finita da tempo, che le consiglierà dopo un'accurato studio del caso, qual'è il trattamento migliore da farsi. Sarà lui stesso a suggerirle di togliere o meno i denti del giudizio e soprattutto a farle notare che la posizione dei condili nelle due fosse non è proprio "fisiologica", anche in assenza di sintomi di tipo craniomandibolare. Cordialmente Dott.ssa Graziella Cuccuru Bosa
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Graziella Cuccuru
Bosa (OR)

Sig. Luca, lei è una vittima della reclame, non s’illuda della pubblicità odontoiatrica, non è veritiera, non sono pubblicazioni scientifiche. Le consiglio di rivolgersi per visita a un semplice odontoiatra senza pubblicità, troverà prezzi contenuti, risultati e professionalità. Tutte le pubblicità vengono pagate e poi rincarate sulla parcella del paziente.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Metodo Damon..... più o meno è come il Dash rispetto al Dixan.. ma pensi prima a curarsi i denti

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)

Impossibile rispondere alla sua risposta senza una adeguata visita. Purtroppo la panoramica non è sufficiente. Comunque il metodo damon è semplicemente una delle possibili alternative terapeutiche che rende l'ortodonzia un po' più veloce. Bisogna che si faccia curare prima alcuni denti.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)

Giovane Luca, che problemi ha? Perchè ha eseguito una panoramica? Parli col suo dentista ed, a seconda dei suoi bisogni, funzionali o estetici, potrà affrontare una cura ortodontica. Prima però deve pensare alla conservativa: i denti che ha in bocca li deve tenere perfetti, anche otturati se necessario. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)