Menu

Domanda di gnatologia

Risposte pubblicate: 16

Dolore all'articolazione temporo-mandibolare

Scritto da emanuela / Pubblicato il
Da circa una settimana, mi fa male la mandibola nel punto di attaccatura con la mascella. Sento dolore durante la masticazione e se spalanco la bocca. Non è forte, ma fastidioso e da un paio di giorni mi sono accorta che si sta espandendo. Vorrei cortesemente sapere di cosa si tratta e a chi mi devo rivolgere per un consulto medico...Grazie.
Dolore all'articolazione temporo-mandibolare
Cara Emanuela, vada dal suo dentista. Intanto controlla di avere la lingua sul palato quando deglutisci la saliva e non mangiare gomme ne tenere i denti a contatto. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Aatm.gif
Gentile paziente, i disturbi da lei segnalati mi fanno pensare ad una sofferenza della ATM (articolazine temporo-mandibolare), che è poi l'articolazione che unisce la mandibola al cranio. Diverse possono essere le cause che determinano questa sindrome, pertanto le consiglio di rivolgersi al suo dentista (non al suo ortopedico), che saprà certamente valutare la situazione ed eventualmente chiedere una consulenza di uno gnatologo. Cordialmente.

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Le cause principali, più frequenti, sono una malocclusione (denti che non combaciano perfettamente) abbinata ad un periodo di stress (chi non ne ha??) con possibile serramento dei muscoli della masticazione o digrignamento. Queste cose possono portare al dolore della articolazione.. Ci vuole la visita di un dentista che si occupi di ortodonzia e gnatologia.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Gentile Emanuela, il suo problema sembra un disturbo dell'ATM, si rivolga al suo dentista o ad un gnatologo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)

Gentile Emanuela, i disturbi che riferisce sembrano collegati ad un disturbo della Articolazione Temporo Mandibolare, la cosiddetta Sindrome dell'ATM. Purtroppo per diagnosticarla e per trovare una soluzione deve farsi visitare da un bravo odontoiatra che sappia di gnatologia e che possa prima di intervenire eseguire accurati esami clinici ( rilevamento delle impronte in arco facciale di trasferimento, visita clinica particolareggiata per studiare la dolorabilità dei muscoli masticatori, auscultazione dei movimenti articolari, non ultimo anche eventualmente radiografie delle ATM o Risonanza Magnetica Dinamica, per arrivare a volte anche alla elettromiografia ). In seguito a ciò, le terapia potranno essere varie, andando da un semplice BITE, fino alla necessità di ripristino occlusale se esiste la mancanza di qualche dente nei settori posteriori. Non potendo esserle per il momento più esaustivo le porgo i miei cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Gent. sig.ra Emanuela, il suo racconto mi fa pensare ad un problema dell'ATM. Dovrebbe cercare un dentista che si occupi di gnatologia per una visita approfondita, non so ad olbia, a cagliari sicuramente ne può trovare. distinti saluti

Scritto da Dott. Carlo Cortis
Cagliari (CA)

Concordo con i colleghi, molto facilmente si tratta di un problema articolare che presumibilmente si risolve con l'applicazione di una placca occlusale. Non tralascerei qualche esame radiografico dell'ATM ed eventualmente anche strumentale quale elettromiografia. Bisogna valutare quale sia la causa del dolore (ad es forte sbadiglio, problemi del disco articolare, parafunzioni, eventuale mancanza di denti, malocclusioni ecc). Si rivolga ad un collega che sicuramente facendo un esame clinico e strumentale saprà risolvere il suo problema. Buona serata.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Pallavera
Cornegliano Laudense (LO)

Sig. Emanuela, una visita da un odontoiatra è sicuramente indicata.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sono i sintomi tipici di una disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare. Si deve rivolgere quanto prima ad uno gnatologo-ortodontista o al suo odontoiatra abituale

Scritto da Dott. Dario Spinelli
Bari (BA)

Chi ha un disagio come quello da Lei descritto non può "accontentarsi" di un consiglio on line. Una visita specialistica potrà darle risposte più risolutive.

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)

La sintomatologia da Lei cosi' succintamente enunciata mi porta a propendere per una disfunzione dell'articolazione-temporo-mandibolare. E' sicuramente consigliabile la visita di un collega esperto di gnatologia o di una chirurgo maxillofacciale. Cordialita'

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

La patologia è a carico dell'articolazione Temporo Mandibolare, a volte questa può essere dovuta solo a contratture muscolari o abitudini viziate, a posture sbagliate ( anche durante il sonno) e/o in associazione a malocclusione. Il suo dentista la può orientare con diagnosi differenziale su una o più di queste ragioni. Gli specialisti che studiano questo tipo di problemi sono gli gnatologi e quelli che li risolvono in maniera definitiva ( cioè dopo il bite...) con finalizzazione sono gli ortodontisti e i protesisti, o una combinazione di queste figure. Fortuna sarebbe per lei incontrare un bravo preparato e scrupoloso dentista che sia in grado da solo di risolvere questi problemi multidisciplinari. (Questo potrbbe non essere facile essendo coinvolte diverse specialità odontoiatriche complesse ) Con questa mia non voglio intristirla o preoccuparla anzi le dico che lei per sesso ed età rientra in una grande percentuale di casi con sintomatologia simile che spesso risulta essere transitoria e si risolve con un ciclo di antiinfiammatori l'abbandono di abitudinii viziate e piccoli interventi odontoiatrici ( per es: estrazione dei denti del giudizio, o molaggio selettivo o bite per rilassamento muscolare ecc...) Spero di esserle stato di aiuto. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Gentile Emanuela, in attesa di consultare un dentista esperto in articolazione temporo-mandibolare, eviti di masticare dal lato dolente specie cibi duri e prenda, se ha male un antinfiammatorio a stomaco pieno. Così facendo attendendo alcuni giorni potrebbe accorgersi che il dolore, così come è venuto, le passi del tutto. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Probabilmente si tratta di una patologia, transitoria o permanente, ascrivibile ad una disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare. Una visita dal collega gnatologo, accompagnata da un esame Opt o stratigrafia Atm, potrà rassicurarLa sulla diagnosi e l'eventuale terapia. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Elio Chello
Roma (RM)

Sig.ra Emanuela, senz'altro necessita di visita odontoiatrica per valutare il problema in tutte le possibili componenti (analisi A.T.M. malocclusione, parafunzioni). Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Gentile Sig.ra Emanuela, i disturbi che riferisce sono dovuti ad un disordine della Articolazione Temporo Mandibolare. Prima di intervenire è necessario eseguire accurati esami clinici (visita clinica gnatologica, radiografie delle ATM ed eventuali altri esami). In seguito a ciò, la terapia sarà con un BITE all'inizio per poi procedere con le terapie più appropriate per il suo caso. A questa andrà associata una terapia comportamentale. Cordiali saluti.

Scritto da Prof. Giampiero La Torre
Roma (RM)

Sullo stesso argomento