Menu

Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 19

Mi hanno tolto il dente del giudizio inferiore...

Scritto da fabio / Pubblicato il
Salve, mi hanno tolto il dente del giudizio inferiore... è stato diviso in due x l'estrazione... ma alla fine, dopo una lastra locale, una piccola parte è stata lasciata dentro. Mi hanno detto che la radice ha una forma di "uncino", e che era meglio fermarsi li x non fare un buco enorme per toglierla. Visto che si era mossa, tra 4/5 mesi dovrebbe essere espulsa da sola dal processo di guarigione. Verrà monitorata, ed al momento giusto verrà riaperta la gengiva e sfilata...!!! E' proprio vero che l'osso spingerà fuori il pezzo rimasto dentro??? Grazie a tutti
E' possibile che succeda quanto dettole, ma non certo sicuro. La terrei monitorata nel tempo, e se dà problemi interverrei per rimuoverla. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

La radice aveva la stessa forma anche prima dell'intervento...impossibile dire in quanto tempo e se l'apice verrà superficializzato.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Gentile Fabio, non è proprio vero che la radice ritenuta venga espulsa naturalmente ed è bene reintervenire per rimuoverla quanto prima. Ad ogni modo prima d'intervenire sui denti del giudizio è bene una pianificazione dell'intervento con Rx ed essendo sempre possibili complicanze e/o difficoltà bisogna avere una certa esperienza e dimestichezza prima di accingersi a farle. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Gentile Sig. Fabio, una radice a forma di uncino ben difficilmente viene espulsa da sola. Un intervento di estrazione del dente del giudizio va pianificato prima, bisogna prevedere tutte le possibili difficoltà e agire di conseguenza. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

A prescindere dal fatto che venga espulsa o meno, non si lascia una radice in situ. La forma della radice si vedeva anche prima e l'intervento andava programmato anche per quella

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Castano Primo (MI)
Cavenago di Brianza (MB)

Gentile Fabio, la radice o un frammento di questa non verranno certo espulsi col tempo a meno che questa non sia molto superficiale nel qual caso sarebbe stata estratta. Sarebbe sempre opportuno verificare in maniera preliminare l'anatomia del dente ed il successivo intervento necessario, proprio per non incorrere in spiacevoli complicazioni. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Potrebbe succedere... ma non è detto. A questo... consiglio di tenerla monitorata ed al primo problema di pensare di rimuoverla. cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Chiaramente era meglio togliere completamente il dente ma non e' un dramma lasciarla in situ, per poi rivederla a distanza di mesi. In 5 mesi comunque non fuoriesce.

Scritto da Dott. Massimo Del Bene
Pesaro (PU)

E' possibile che l'organismo consideri l'apice rimasto come un corpo estraneo e provveda ad espellerlo. Occorrerà comunque tenere la zona sotto osservazione con qualche radiografia endorale periodica per valutare l'eventuale migrazione dell'apice verso l'esterno

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Generalmente non si superficializza con il tempo, questo potrà succedere se un giorno sarà portatore di una protesi amovibile che stimola l'eruzione, ma mi auguro per lei che ciò non accada. Facilmente quel residuo radicolare non le causerà mai alcun problema, nel corso della guarigione verrà circondata da tessuto osseo. In merito all'intervento purtroppo può succedere, anche perchè può pianificare tutto quello che vuole ma un'imprevisto può sempre accadere.In merito ad andare a reintervenire dipende essenzialmente dalla profondità del residuo e dalla sua relazione con strutture anatomiche pericolose, mi creda ma in certe situazioni è meglio lasciarla dove sta. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Tutto è possibile! Ma è buona norma chirurgica procedere alla avulsione della radice fratturata. Le motivazioni addotte tentano solo di nascondere la incapacità a fare questo piccolo intervento che lo si sarebbe dovuto fare subito contestualmente alla frattura dell'apice! Caro Signor Fabio, esiste solo quello che si sa fare e quello che non si sa fare! Non esiste il facile o il difficile! Allora non sapendolo fare un Professionista corretto ed Umile, invia il paziente ad un chirurgo Orale che sappia fare questa piccola estrazione dell'apice o a un Chirurgo Maxillo facciale se avesse rapporti molto stretti con strutture anatomiche pericolose come il canale mandibolare, il nervo alveolare inferiore ed il nervo linguale! Vada da Un Dentista esperto in questa Chirurgia perchè il rischio è l'infezione e se parte questa, "sono dolori" in tutti i sensi!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE
Radice050411.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Fabio, sono complicanze che possono avvenire, in molti casi ci troviamo a dover scegliere il minor danno pensando di fare cosa giusta. Probabilmente tra 4 mesi questa radice non sarà espulsa, ma l'importante è che non dia reazioni radiologicamente visibili e sintomatologia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile sig. Fabio, è proprio vero, e in alcuni casi -rari - è quasi consigliabile lasciare un frammento irraggiungibile che sottoporre il paziente a un intervento demolitivo. In realtà questo è possibile perché l'osso si rinnova, e in questo senso "spinge" il frammento in superficie. Chiaramente è sempre meglio togliere il dente tutto insieme, ma a volte radici difficili o errate manovre obbligano in coscienza a lasciare il frammento ma ad informarne il paziente. In questo senso il collega è stato corretto. Non si preoccupi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Difficile dare una opinione senza una immagine... Facile "fare il bravo" senza dover intervenire di persona... certo è che di norma bisognerebbe programmare l'intervento ed evitare di lasciare "ricordi". Se mi trovassi al posto del Collega non aspetterei molto a reintervenire sempre che me la sentissi altrimenti chiedere aiuto ad un Collega più esperto. Concludendo: valutazione radiologica ed intervento di revisione quanto prima. Per curiosità si può vedere una lastra? PS lo ammetto,una volta mi è successo, mi sono fermato per stanchezza: un errore di gioventù (mai operare se si è già stanchi) sono reintervenuto il giorno successivo e tutto è andato ok.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Riccardo Maggi
Roma (RM)

Difficile venga espulsa se non darà disturbi ( infezione ) però potrà essere lasciata in sede. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

E possibile che venga espulso come no come potrebbe creare una formazione cistica sicuramente sarebbe stato meglio tentare di toglierla con sistemi piezoelettrici comunque auguri

Scritto da Dott. Lorenzo Bontempelli
Canonica d'Adda (BG)

Non è detto che ciò avvenga con certezza. Comunque non è il caso di allarmarsi. Potrebbe restare silente per anni. Il suo dentista è stato corretto nel dirle di questo residuo radicolare. Tenetelo sotto controllo.

Scritto da Dott. Giuseppe Barassi
Torremaggiore (FG)

Se era uncinata prima è difficile che venga espulsa spontaneamente. Ma lo si doveva vedere da prima e provvedere. Forse però sono sopraggiunte complicazioni che è difficile prevedere ed è stato prudente fermarsi. Spesso poi una radice resta lì senza creare problemi. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Caro Fabio sono dubbioso, certo può affiorare, ma non è detto sicuramente deve ricordarselo in futuro se vuole fare una protesi mobile o fissa in quella zona distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)