Menu

Domanda di denti del giudizio

Risposte pubblicate: 17

E' da più di un mese che ho problemi con i denti del giudizio

Scritto da dario / Pubblicato il
Salve gentili dottori...è da più di un mese che ho problemi con i denti del giudizio...mi è stata diagnosticata una disodontiasi...con riduzione del canale mandibolare...ora comincio a sentire dolori a fitte sotto la bocca con presenza di piccole "palline"... si tratta di linfonodi rigonfiati? E' consigliabile eseguire l'estrazione in ospedale oppure privatamente.. ?? Grazie mille in anticipo
Caro Signor Dario....disodontiasi è un disturbo dell'eruzione, comunissima(eruzione incompleta e anomala)...................per rispondere bisogna fare una Diagnosi Clinica in particolare evidenziando i rapporti col canale mandibolare ed il nervo alveolare inferiore..............farlo in studio privato od Ospedale?...dipende dal Dentista...se è chirurgo avvezzo a queste avulsioni con rapporti stretti col canale mandibolare lo può fare benissimo lui!.................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Caro Dario, non comprendo la riduzione del canale mandibolare determinata dai denti del giudizio in disodontiasi forse è più verosimile la vicinanza dei suddetti denti al canale mandibolare ma, ciò può essere valutato solo con esami Rx. E' normalissimo che l'infiammazione possa determinare una reattività ai linfonodi vicini. Data la vicinanza mi rendo disponibile anche per un consulto gratuito. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Il sintomo delle "palline" che avverte è compatibile con una reazione linfonodale loco-regionale, ma stabilirlo con precisione via web è impossibile. L'estrazione di un dente del giudizio è un intervento tranquillamente eseguibile nello studio dentistico se adeguatamente pianificato e se il medico è avvezzo a tali trattamenti. Le manovre di estrazione sono le stesse in ambulatorio o in ospedale. Sia valutata attentamente con esami di tipo radiografico la adiacenza del dente da estrarre e il lume del canale del nervo alveolare inferiore, in modo da evitare in sede di intervento movimenti potenzialmente dannosi per quest'ultimo. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Caro Dario, visto che è più di un mese che soffre di questi disturbi, le consiglio di rivolgersi o ad un odontoiatra capace di eseguire questo tipo di chirurgia, o ad una struttura ospedaliera, ma in ogni caso il problema va risolto e non rimandato ulteriormente, per quanto riguarda il rigonfiamento dei linfonodi in questi casi è del tutto normale. Saluti

Scritto da Dott. Donatello Castagna
Cori (LT)

Gentile Dario, la sensazione di"palline"che avverte è presumibilmente da riferire ad un aumento di volume dei linfonodi come reazione alla infiammazione locale del dente del giudizio. L'estrazione può essere fatta anche in uno studio ma dipende dalla capacità e abilità del medico che la esegue. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Sig. Dario, non conosco i tempi di attesa delle strutture pubbliche della sua zona. Nelle strutture ospedaliere non sempre è possibile conoscere l'operatore e si potrebbe incontrare una persona anche capace, ma che non stimola la fiducia al paziente. In ambiente privato, si ha sicurezza sull'operatore, che difficilmente è uno studente che deve imparare, l'odontoiatra se non da fiducia è possibile cambiarlo, ricercando il vero professionista che conquisti la sua fidelizzazione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

L'estrazione è consigliabile affidarla a chi ha perizia nell'eseguirla.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Le "palline" sotto la mandibola possono essere linfonodi. Sul fatto di toglierli o meno, sicuramente in caso di disodontiasi l'indicazione è di toglierli. In merito al luogo per toglierli il problema è un altro: non importa se va all'ospedale o in uno studio privato, ciò che conta è che sia operato da un dentista che si senta sicuro di estrarli. Parli con il suo dentista, se lui non fa estrazioni come le sue saprà comunque indicarle il modo per rivolgersi a qualcuno competente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)

Salve Dario. Il suo curante saprà senz'altro darle tutte le spiegazioni del caso.. in linea di massima l'estrazione di un ottavo è ambulatoriale..anche per i casi più complessi.. ma con le dovute certezze diagnostiche che solo una tac può offrire. Cordialmente, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gentilissimo in generale consiglio l'intervento in sede ospedaliera solo ai pazienti affetti da altre patologie che renderebbero pericoloso l'atto ambulatoriale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)

Gent. Utente inutile attendere si rechi da un collega esperto in chirurgia orale che le ispiri fiducia. vi sono esami radiologici molto raffinati come la tac-dentanscan che permettono di evidenziare con estrema precisione la forma e le caratteristiche degli elementi dentari nella porzione che interessa di più, che è quella radicolare ed i rapporti con le strutture neurologiche confinanti il chirurgo a cui si affiderà potrà spigarle in dettaglio sia i rapporti dei denti del giudizio con il canale mandibolare che le tecniche chirurgiche di rimozione cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Caro Dario sicuramente è consigliare eseguire l'estrazione e basta, privatamente o in ospedale poco cambia. ovviamente da privato avranno più cura di lei e dovrà aspettare meno tempo, sempre che l'odontoiatra sia valido e possibilmente specializzato in chirurgia orale distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentile Dario, se lei è affetto da una pericoronarite dell'ottavo dente, deve risolverlo con l'estrazione. La cosa assolutamente importante e che le "palline" che lei indica, cioè i linfonodi, rimangano le uniche aree di infiammazione. Se si dovesse passare ad un ascesso che coinvolge il pavimento della bocca deve assolutamente far tenere sotto stretta osservazione l'infezione. Sicuramente il suo dentista le indicherà un'adeguata terapia AB, ma la cosa fondamentale è che non compaia febbre e che il pavimento della bocca non diventi "duro". Infatti questo potrebbe portare ad un'espansione dell'infezione con possibili complicazioni anche gravi. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Egregio Dario, la difficoltà del caso è legata alle mani dell'operatore. Se vuole possiamo parlarne in studio. Distinti saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)

L'estrazione va effettuata da mani esperte. La sede ospedaliera è vantaggiosa solo se sussistono patologie sistemiche oppure la relazione col canale mandobolare rischia di compromettere lo stesso. Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)

Dai sintomi denunciati credo che sia indicata l'estrazione del dente del giudizio. Per valutare le eventuali difficoltà dell'operazione è bene effettuare una indagine radiografica accurata.Solo con una diagnosi esatta ed una prognosi ragionevole si può decidere se affidarsi ad una terapia ambulatoriale privata oppure ad un intervento ospedaliero con eventuale ricovero

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile Dario, consideri che in Italia gli ambulatori privati risolvono al 100%il suo problema.

Scritto da Dott. Antonio Mininno
Corato (BA)