Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 16

Telecranio

Scritto da Marisa / Pubblicato il
Una mia nipotina di 10 anni deve fare un telecranio per una sospetta seconda classe scheletrica. E' un esame necessario e dirimente oppure può fare solo l'ortopanoramica? Grazie
Gentile Marisa, il telecranio in proiezione latero-laterale con craniostato prescrittole alla sua nipotina è un esame indispensabile per sviluppare un tracciato (cefalometria) che, associato ad altri esami, fornisce indicazioni utili per verificare se si tratta realmente di una seconda classe scheletrica e per la programmazione della terapia ortodontica. Tenga presente che l'età di 10 anni per le femminuccie è già un'età borden-line e, pertanto, le consiglio di affrettarsi ad iniziare la terapia. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Infatti, come dice il dr. Santomauro, è quasi tardi. La rx serve per fare la cefalometria. Questa è una analisi che svela quale è la struttura ossea. I dati su questo aspetto (non rilevabili solo con visita ma solamante con questa analisi - legga i miei lunghi articoli in questo sito su questo argomento) permettono di impostare il giusto trattamento. Le dico solo questo: è fortunato che abbiate trovato un dr che abbia chiesto questo esame. Bisogna rifuggire a gambe levate da chi non lo chiede..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Cara Signora Marisa, più che telecranio si chiama teleradiografia latero-laterale e fa parte del ceck up ortodontico. Serve per la cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere. Aggiungo solo: ma se il Dentista o L'Ortodontista della sua nipotina ha richiesto questo esame radiografico, vorrà pur dire che gli serve per fare diagnosi. C'è bisogno di avere conferma anche su queste cose banali? La fiducia nel proprio Dentista dive è andata a finire? Non avrebbe potuto chiederlo a lui, nel caso? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Sig,ra Marisa, senza il telecranio non si può fare un tracciato cefalometrico. Senza un tracciato non si può fare diagnosi e non si può prospettare una terapia. Come vede è proprio indispensabile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Gentile sig.ra Marisa, la teleradiografia del cranio in proiezione latero-laterale (comunemente detta Telecranio) è sicuramente un esame "necessario e dirimente" per porre diagnosi e quindi disporre un trattamento terapeutico. Buona giornata

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

E' indispensabile per poter fare il tracciato cefalometrico, cioè fare una previsione di crescita delle ossa del cranio e capire in che maniera poter risolvere la 2 classe. In poche parole per fare una diagnosi e quindi scegliere la terapia di elezione. Stia tranquilla le radiazioni non sono così importanti soprattutto con le nuove apparecchiature digitali.

Scritto da Dott.ssa Maria Giacinta Ferrulli
Altamura (BA)

Il Collega Santomauro le ha fornito, con estrema chiarezza, tutte le necessarie spiegazioni. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Indispensabile, la faccia con serenità

Scritto da Dott. Maurizio Sicilia
Napoli (NA)

Mi sembra ovvio che per una diagnosi di una malformazione SCHELETRICA sia necessaria una radiografia SCHELETRICA (telecranio) e non soltanto una panoramica che rivela soltanto lo stato e la posizione dei singoli denti

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

È assolutamente necessaria per effettuare studi cefalometrici. Non abbia paura a sottoporre la sua nipotina ai raggi x. Una lastra ogni tanto non comporta alcun problema. Se vuole stare più tranquillo si rivolga ad un centro radiologico dove si effettuano radiografie digitali che prevedono l'utilizzo di una bassa dose di raggi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Leonardo Resta
Gioia del Colle (BA)

Cara Sig Marisa,dopo aver letto le risposte dei miei colleghi,mi permetto di fare la voce che canta fuori dal coro, dicendo solamente che esistono approcci assai diversi nella pianificazione di un trattamento ortodontico:il più comune ed utilizzato è quello di desumere delle informazioni di una realtà tridimensionale, costituita da ossa, muscoli e strutture nervose che forniscono risposte proriocettive assolutamente diverse per ogni individuo da una immagine piatta ed immota come una lastra radiografica. Al contrario vi sono tecniche funzionali neuro-muscolari, che tengono conto di parametri fisiologici caratteristici di uno specifico individuo, e non ricavate da medie statistiche rilevate su un campione più o meno grande di soggetti. Tali tecniche si avvalgono di tests computerizzati che analizzano i più fini movimenti mandibolarie e le attività elettriche dei muscoli ad essa correlati fornendo la possibilità di creare una architettura dentale "personalzzata" per un determinato individuo. Si tratta di una metodica non invasiva che nei bambini viene generalmente applicata a dentizione definitiva, dopo una fase intercettiva preparatoria ottenuta con apparecchi mobili sulla dentizione mista, quella cioè in cui vi sono ancora denti da latte e già denti definitivi. Cordiali saluti Dott.Michele Lasagna
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)

E' indispensabile per un piano di trattamento. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Cara signora, la rx richiesta a sua nipotina sarà molto utile a impostare una buona terapia. Se c'è una seconda classe non si è del tutto sicuri dove sta la malocclusione: è il mascellare superiore che è avanzato oppure la mandibola che è indietro. Con questa radiografia si facilita la diagnosi. Inoltre può essere determinata meglio la tipologia, importante nell'affrontare il processo terapeutico. Inoltre, e non ultimo, è talmente entrato nell'abitudine, che se non lo facesse, in caso di contestazione giudiziale il medico viene accusato di negligenza. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Sig. Marisa, si tratta dell'accertamento diagnostico meno invasivo più indicato.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Non si preoccupi, il Telecranio in proiezione L-L è un esame indispensabile per una corretta diagnosi di una male-occlusione, perchè permette di fare delle vautazioni cefalometriche atte a definire il tipo di male-occlusione, la sola OPT non è sufficiente a questo poi va aggiunta l'esame dei modelli delle arcate dentarie. Cordialmente

Scritto da Dott. Massimo Orefice
Triggiano (BA)
Massafra (TA)