Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

SEGUITO ALLA DOMANDA : MALOCCLUSIONE DI SECONDA CLASSE DENTALE PIÙ MORSO CROCIATO MONOLATERALE SINISTRO

Scritto da Bruno / Pubblicato il

Ringrazio anticipatamente i professionisti del settore che mi sapranno dare dei consigli a riguardo. L'ortodontista, a cui mi sono affidato per risolvere la mia malocclusione di seconda classe dentale più morso crociato monolaterale sinistro, mi ha prospettato la risoluzione del morso contratto a sinistra con metodo criss-cross. Questo metodo può essere una buona alternativa per ripristinare un giusto rapporto a sinistra ? Io vorrei soltanto raddrizzare i miei denti e lasciare come si trova il mio cross bite, visto che, come mi ha spiegato il mio ortodontista, questo metodo implica alla mia età di 25 anni l'utilizzo costante di elastici? Ciò è possibile?

Domanda precedente

Caro Signor Bruno, buongiorno. Non si può fare Diagnosi e pianificare una terapia ortodontica on line. Trattandosi di una Disgnazia, per rispondere occorre check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Si faccia visitare Clinicamente e Semeiologicamente ed avrà tutte le risposte! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Mi unisco a quello che le dice il dr. Petti, e aggiungo che il vero scopo di ogni trattamento ortodontico, è, appunto, il raggiungimento di un risultato "perfetto" (se possibile, studiando quindi come le dice il dr.Petti, preliminarmente se si può veramente, nel suo caso, come in quello di qualunque altro, raggiungere la perfezione, compresa la correzione del cross). Questo per diversi motivi: innanzitutto perchè solo il raggiungimento della occlusione ideale garantisce la stabilità, ed ancor prima la fattibilità di un risultato. C'è il rischio dunque che correzioni parziali portino a recidiva per incompletezza del risultato. E poi perchè il cross non è un guaio secondario, ma più importante ancora della estetica che lei cerca "solamente". E poi perchè, mettendoci le mani, perchè accontentarsi?? I pazienti spesso cercano solo estetica, ma c'è in ballo il funzionamento ed il futuro della bocca, della dentatura e la prevenzione di piorrea e di disturbi articolari a distanza come mal di schiena, mal di testa etc.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Deve correggere anche il cross-bite, una problematica funzionale non irrilevante e che come tale non è il caso di trascurare. Se si affida ad un Ortodontista, si deve fidare di lui, perché probabilmente le sue indicazioni sono finalizzate a completare la terapia correttamente sia esteticamente che funzionalmente.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Sig. Bruno, le tecniche ortodontiche e chirurgiche sono molteplici inoltre non conosciamo lo studio del caso, per darle un parere. L'unica certezza la può dare il suo odontoiatra e se fossi in lei la richiederei per iscritto, in modo che non ci siano dubbi sui risultati che possono raggiungere.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile utente mi pare di vedere una differenza tra la forma del condilo di destra (purtroppo si vede meno) e quello di sinistra che si vede bene. Lei per caso ha click all'orecchio, mal di testa, difficoltà a masticare?

Scritto da Dott. Daniele Tonlorenzi
Carrara (MS)

Gent.le sig. Bruno

Il suo casi richiede un approfondimento e una raccolta fotografica più ampia anche in considerazione del fatto che la sua richiesta è prettamente estetica, quindi legata al raggiungimento di un buon compromesso e risultato.
La centratura della linea mediana che manca e la situazione parodontale non ottimale ad esempio sono condizioni da valutare attentamente.
Ad uno sguardo preliminare, e premetto che non sono un grande fan dell'ortodonzia invisibile, il suo caso sarebbe risolvibile in maniera ottimale con gli allineatori trasparenti (anche in virtù della situazione parodontale incerta), ma quasi certamente sarà necessario il supporto degli elastici per consentire gli spostamenti adeguati e la correzione della classe molare. Per risolvere il morso crociato (assolutamente non grave il suo), gli allineatori dovrebbero essere in grado di risolverlo senza l'ausilio di elastici criss-cross (comunque sempre possibile aggiungerli alle mascherine per potenziarne l'effetto).

Le ricordo che tutto ciò che ho detto è riproducibile anche con l'apparecchiatura standard con brackets, anzi migliore a mio avviso, ma immagino che se il suo problema è mettere due elastici per risolvere un morso crociato, sicuramente accetterebbe molto più di buon grado il trattamento con allineatori e le darebbe maggiori soddisfazioni a lei e al collega.

Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Battaglia
Reggio Calabria (RC)