Menu

Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 18

Sono disposta a raggiungere qualunque posto d'Italia per risolvere il problema di mio figlio.

Scritto da paola / Pubblicato il
Vorrei segnalare un problema di mio figlio 12 anni. In sintesi il bambino porta l'apparecchio fisso per un problema di malocclusione da piu' di un anno. Aveva inoltre il canino superiore sovrapposto al premolare. Dopo aver creato lo spazio la nostra dentista ha provveduto a riposizionare il canino in arcata, ma la radice dello stesso si e' spostata verticalmente tanto che è visibile e percettibile al tatto. Avevo evidenziato gia' da alcuni mesi il problema ma la mia dentista mi aveva rassicurato dicendo che sarebbe tornato in posizione. A distanza di tempo la mia dentista mi ha confessato che il problema è irreversibile. La radice rimarra' così fuori dall'alveolo. Ma ora che devo fare? Quali potrebbero essere le conseguenze? La dentista mi ha parlato del problema che potrebbe avere alla gengiva e di conseguenza al dente stesso la cui vita potrebbe essere compromessa. Se qualcuno ha una soluzione vorrei saperla per favore. Sono disposta a raggiungere qualunque posto d'Italia per risolver il problema di mio figlio. Grazie.
Gentile Sig.ra Paola, comprendo la sua disperazione perchè per i propri figli si sarebbe disposti a tutto ma ritengo che sia un pò esagerata ed amplificata dalla sua apprensione di mamma. Intanto, pur non conoscendo la situazione clinica del suo figliolo, voglio rassicurarla dicendole che normalmente il canino ha la radice più grande rispetto a tutti gli altri denti e, pertanto, rientra nella norma la bozza visibile e percettibile al tatto. Altresì, sono certo che nella sua città o nella sua regione potrà trovare un dentista che si occupi precipuamente di ortodonzia ed al quale potrà rivolgersi senza bisogno di avventurarsi in giro per l'Italia. Cordiali saluti e tanti sinceri auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Cara Signora Paola, Le ho già dato la nostra disponibilità a vedere suo figlio, in risposta ad una sua precisa richiesta privata di visita. So che lei si vorrebbe sentir dire : "cara signora, risolveremo tutto sicuramente", ma questo come le ho spiegato non è possibile dirlo senza fare un ceck up ortodontico a suo figlio. Infatti, ripeto, e lo ripeto solo perchè LEI MI HA CERCATO alla mia email personale, non sono io che devo o non devo avere la soluzione al problema...ma è l'Ortodonzia che l'ha o non l'ha! Con questo le voglio spiegare che per poterle rispondere, molto onestamente, bisogna fare una serie di visite Ortodontiche con uno studio cefalometrico, radiografie latero-laterali e di altra proiezione eventualmente e lo studio dei modelli rilevato e delle foto sempre eventualmente . Insomma deve fare un ceck up ortodontico. Tutto questo lo farebbe mia figlia Claudia Petti Ortodontista e Pedodontista! Se gradisse un primo appuntamento telefoni allo 070 49 81 59 e chieda un appuntamento ortodontico per suo figlio di 12 anni! Poi in sede di appuntamento mia figlia vedrà come procedere col ceck-up ortodontico e le darà gli altri appuntamenti! Purtroppo bisogfna fare così per fare le cose seriamente! Tenga presente che lo studio è chiuso il Venerdì ed il Sabato! E gli orari sono 9.15-12.15 e 16.15-19.15 AGGIUNGO: ovvio che se le abbiamo dato la nostra disponibilità, è perchè pensiamo di poter risolvere il problema, ma per correttezza e deontologia professionale, non possiamo dirlo certo prima di aver fatto il ceck up ortodontico a suo figlio dodicenne!Cari saluti, Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE
Paola120411.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

MI unisco completamente alla linea del dr. Petti. E le faccio la identica offerta, se vuole venire da me, ovviamente NON in concorrenza (se non geografica..!) con l'Amico Gustavo.. Tenga presente che il dr.Petti ed io abbiamo una esperienza pluriennale in proposito, viste le lunghe barbe bianche... Se legge i nostri curricula, c'è da spaventarsi. E' una vita intera che si studia.. Intanto se lei vuole, possiamo provare (da un versante diametralmente opposto, cioè un parere volante via web, invece di uno studio serio reale operativo) a darle qualche opinione a distanza-internet se ci manda foto molto dettagliate della bocca del ragazzo, e di tutto quello che riesce a fotografare, modelli, rx etc. Possiamo provare a rassicurarla senza che lei si sposti. Perchè in linea di principio, bisogna partire dal fatto che il suo dentista non stia facendo chissà quali sbagli.. In ogni caso, noi, se pur di esperienza e buona volontà non siamo neanche dei Padreterni.. Quindi si cerca di fare un po' di informazione nel tentativo di migliorare la salute di chi si rivolge a noi in questo sito. Tutto qui...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Il Dott. Petti come al solito ha dato una risposta magistrale. L'unica risposta possibile la può trovare nell'ortodonzia. Di qui la necessità di trovare una persona che la pratichi con bravura, e scrupolosità, ma non credo le servirà girare mezzo mondo. Sicuramente anche nella sua zona c'è un bravo (o una brava) professionista con questi requisiti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Gentile Sig.ra Paola, premetto come i miei colleghi che per un consiglio corretto bisognerebbe visitare suo figlio, ma mi pare strano che a 12 anni non si riesca a correggere un'eccessiva vestibolarizzazione del canino. Se ha perso fiducia della sua attuale dentista cerchi sul portale un ortodonzista vicino alla sua città, sono sicuro che c'è ne sono molti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Gentile signora, le posso assicurare - pur non potendo, a distanza, valutare l'entità del problema- che un canino con la radice eccessivamente vestibolarizzata (=la corticale esterna dell'osso mascellare è troppo sottile) può venire riposizionato con tecniche esclusivamente ortodontiche, senza ricorrere ad altri metodi. Possiamo far compiere alle radici molti movimenti, uno dei quali è lo spostamento radicolare verso il palato. Provi ad insistere, con la sua ortodontista e, se non giunge ad un risultato, si rivolga ad un altro specialista, più "intraprendente"
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fausto Fumi
Trieste (TS)

Salve signora Paola. Concordo pienamente con le parole del dottor Santomauro. Non credo sia necessaria la "fuga" ne dalla sua dentista ne tantomeno dalla sua regione. Le assicuro che avrà consulti eccellenti a soli 5 minuti da casa sua. Cerchi un ortodontista nella sua città.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Sig. Paola, probabilmente troverà le migliori cure per suo figlio nella sua regione. Chieda alla sua dottoressa di mettere per iscritto la storia di suo figlio e poi gli parli di questo portale dove può iscriversi gratuitamente, ottenendo molti consigli e collaborazioni con odontoiatri con esperienze diverse.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Ortodonticamente in una cura corretta la radice va all'interno dell'osso, non disperi e trovi un collega specialista in ortodonzia o comunque molto esperto, che possa completare il piano di trattamento; stia tranquilla perchè si può fare ad un ragazzino così giovane. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Gentile mamma Paola, seguendo le indicazioni dei miei illustri colleghi, probabilmente troverà vicino a casa la soluzione del problema di suo figlio. Non mi voglio sottrarre neanch'io alla sfida e se dovesse cercare più lontano sono raggiungibile a Roma, dove ho pazienti anche da Potenza. Cordialmente e Buona fortuna

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Gentile Signora, sono ortodontista da oltre 25 anni e le posso aggiungere che: se un dente dopo terapia ortodontica evidenzia la sua radice, alla stessa maniera è possibile riposizionarla. Questo come concetto di base, è chiaro che solo dopo attenta visita del caso le si potranno dare ulteriori chiarimenti. Cordialmente Gustavo De Felice.

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Salve, credo debba stare più che tranquilla. Il problema di suo figlio capita a volte. La soluzione sta nel riposizionare la radice e poi eventualmente fare un interv. parodontale per chiudere il difetto che si è generato. A sua disposizione per ulteriori chiarimenti, sarebbero necessarie foto e radiografie. dott. Orazio Bennici Specialista in Ortodonzia

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)

Gentile signora io non mi allarmerei così tanto. Penso che tutto sia risolvibile. Non è che ha la possibilità di postare una foto del difetto? Cordiali saluti

Scritto da Dott. Leonardo Resta
Gioia del Colle (BA)

Anche io penso che un bravo ortodontista può trovarlo vicino casa. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

La bozza del canino è palpabile a tutti vestibolarmente(potrebbe provare anche nella sua bocca se ha una buona occlusione). Certo la diagnosi va fatta dopo una visita o almeno visionando una foto della zona. Esistono tecniche e attacchi ortodontici capaci di dare "torque" alla radice, cioè inclinazione palatale, per intenderci far rientrare la radice nell'osso, l'importante è che sia posizionato correttamente. Ci vuole un po' di pazienza, cioè bisogna lavorare con l'apparecchiatura qualche mese ma si risolve. La sua ortodontista dovrebbe saperlo... potrebbe consigliarle di iscriversi a questo sito e tanti bravi colleghi potrebbero indirizzarla, fra ortodontisti ci si capisce, magari lei saprebbe spiegare meglio la problematica piuttosto che scarrozzare il bambino in varie zone d'Italia. Se poi il problema è più grave il non plus ultra in Italia è il dott.Renato Cocconi di Parma. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Giacinta Ferrulli
Altamura (BA)

Prima di qualunque decisione terapeutica è sempre necessaria un approfondito esame diagnostico basato su indagini radiografiche, studio dei modelli delle arcate dentoalveolari, esame obiettivo del cavo orale. Consulti un professionista specialista in ortognatodonzia che quasi certamente sapra' trovare una soluzione e ridurre cosi' le sue ansie di mamma. Cordialmente.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Salve, signora, la radice esposta esternamente è una conseguenza talvolta attesa nelle correzioni di sovrapposizioni dentali, questo accade perchè la corona segue facilmente lo spostamento imposto dall'apparecchio, la radice invece dovendosi muovere all'interno dell'osso può metterci anche molto più tempo. Esisto tecniche per portare all'interno le radici di denti con la corona allineata, penso che anche la sua ortodontista le abbia valutate.. non esiste però la possibilità di darle una soluzione senza una visione diretta del problema. cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Cara Paola questa problematica è strana dovrebbe affidarsi ad un buon reparto di ortodonzia universitaria dove possono risolvere il suo problema ad esempio al secondo policlinico di Napoli, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)