Menu

Domanda di denti del giudizio

Risposte pubblicate: 17

Dovrei togliere il dente del giudizio Inferiore SX

Scritto da fabio / Pubblicato il
Buongiorno, in allegato trovate l'ingrandimento della radiografia del dente del giudizio Inferiore SX che dovrei togliere. Sono un po' preoccupato dato che sta crescendo nell'osso ed è in parte coperto dalla gengiva. Il mio dentista dice che gli inferiori sono delicati da estrarre anche perchè ci passano vicino vari nervi.... Secondo il vostro parere vista la radiografia l'estrazione comporta rischi per i nervi vicini???
Dovrei togliere il dente del giudizio Inferiore SX
Sig. Fabio, la Rx che ci allega è scarsa, ma sembra che le corticali del nervo alveolare inf. non interferiscano con le radici del terzo molare, il tutto andrebbe confermato con un Rx endorale preoperatoria eseguita con centratore. I rischi di parestesie da intervento in mani esperte dovrebbero essere bassissimi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Caro Signor Fabio..il suo molare è in Disodontiasi e la sua parte distale è impegnata sotto la branca montante della mandibola...in ogni caso è una avulsione chirurgica (estrazione) direi molto semplice...l'unico accorgimento è quello di valutare bene i rapporti delle sue radici col canale mandibolare dove transita il Nervo Alveolare Inferiore...sembrano molto stretti...è opportuno fare una tac mirata per misurare la distanza o il contatto con queste strutture e pianificare con "accortezza" l'intervento...che ripeto è semplice!..........Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Se eseguito da un chirurgo esperto è un'estrazione di del dente del giudizio normale.

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)

La panoramica(opt),o le rx endorali sono lastre e forniscono al clinico informazioni preziosissime ma in 2 dimensioni; nel caso occorra conoscere con assoluta certezza le eventuali contiguità delle radici dei denti del giudizio con il decorso del nervo alveolare è indispensabile l'esecuzione di un dental scan che ci fornisce sezioni in 3 dimensioni.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

L'rx non è molto chiara, ma basta fare un dentascan (Tac dedicata all'odontoiatria) per dirimere ogni dubbio. In ogni caso sembra un normale intervento di routine.

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Gent. sig Fabio, la radiografia che Lei allega non sembra rivelare grossi rischi per l'estrazione del dente. Tenga presente però che gli scrupoli e le cautele non sono mai abbastanza. Se il collega lo ritiene opportuno può sempre fare eseguire una tomografia assiale computerizzata che sicuramente dirimerà ogni dubbio. A presto.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Dalla Lastra non sembra che ci siano particolari difficoltà nell'estrazione, il nervo alveolare sembra abbastanza distante dalle radici del dente. Quindi se il suo odontoiatra gliel'ha proposto e si sente sicuro nell'eseguire questa terapia la faccia pure. Certo che la terapia non è scevra di complicanze come qualsiasi cosa in medicina. Per ulteriori informazioni o consigli, non esiti ad inviare nuovamente una nuova domanda. A Presto

Scritto da Dott. Calogero Bugea
Porto Empedocle (AG)

Immagino che sia proprio INDISPENSABILE toglierlo......o no? Le ha dato fastidio recentemente? Ogni tanto la gengiva si gonfia tanto che non riesce ad aprire la bocca? Non voglio sostituirmi al suo dentista, ma vorrei solo sapere se è stato lei a parlare di questo dente al suo Dentista, o se è stato lui, di sua iniziativa a proporgli l'intervento.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Sig Fabio, la radiografia è poco chiara, ma da quello che si vede mi sembra che il nervo alveolare inferiore sia abbastanza lontano dalle radici del dente. Meglio avere conferma però da una rx endorale. Se questa confermasse una distanza accettabile in senso verticale, sarebbe inutile ricorrere al dentalscan, che , ricordiamoci sempre, comporta l'assorbimento di una non trascurabile dose di radiazioni. Mi sembra che, in definitiva, l'estrazione non dovrebbe comportare particolari difficoltà. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Messina (ME)

La radiografia non è chiarissima, ma sembra che ci sia spazio (in altezza) fra decorso del nervo alveolare inferiore e apici delle radici. Si può operare quindi in tranquillità. Superflua quindi, secondo il mio parere, una valutazione radiografica tridimensionale. L'intervento estrattivo appare routinario per uno studio che si dedica alla chirurgia orale.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)

Salve, non mi sembra un intervento particolarmente complicato... ma in ogni caso, le consiglio di fare eseguire l'intervento da un chirurgo che, con una giusta pianificazione pre operatoria, possa gestire il caso nel modo migliore. Buona serata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Sig. Fabio, la radiografia è poco chiara, ma se il suo dentista ha mostrato tranquillità e nessuna perplessità si affidi tranquillamente a lui. Nessuno di noi, penso , si diverte ad andare incontro a difficoltà inevitabili. Il rapporto medico paziente è anche un rapporto fiduciario per cui lei è il miglior giudice. Cordialità Dott.ssa laura mostardini Grosseto

Scritto da Dott.ssa Laura Mostardini
Grosseto (GR)

Carissimo Fabio, lei ha letto tante risposte e credo che al posto di tranquillizzarlo lo hanno reso ancora più dubbioso. Allora , lavorando in chirurgia Maxillo facciale di questi denti ne tolgo almeno 4 o 5 al giorno e le assicuro che nel suo caso non ci sono complicazioni. In mani esperte in 5 minuti si toglie il suo problema ,per quanto riguarda la radiografia non vedo contiguità con il nervo alveolare e su questo stia tranquillissimo. Gli ottavi inferiori si suddividono in tre classi, radiologicamente rilevabile all'ortopantomografia, si prende in esame la parete distale del secondo molare ed il margine anteriore della branca montante della mandibola. Nella prima classe lo spazio compreso tra queste due strutture è maggiore od uguale diametro mesio distale della corona del 3zo molare. Nel suo caso è in prima classe verticale ed è uno dei più semplici che ci possono capitare nel nostro lavoro quotidiano. Spero di esserle stato di aiuto e vada tranquillo. Chi non ha a che fare con questi casi è normale che và con i piedi di piombo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Polito
Ariano Irpino (AV)

Caro Fabio, vai tranquillo, da quel che si vede nessun problema. Saluti,Dr Angelo Beghini Cassano D'Adda MI e Comazzo LO

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Sig Fabio dalla rx (endorale) che ci ha mostrato mi sembra di vedere una leggera contiguita' con la corticale superiore del canale del nervo alveolare inf.- per meglio capire come stanno le cose perche' non effettuare un dentascan della arcata inferiore ove riusciamo ad evidenziare la terza dimensione? un consiglio.... se non si trova nella stretta necessita' di dover effettuare urgentemente l'intervento ed ha la corona dell'elemento sul piano occlusale (fuori per capirci cioe' non inclusa nell osso) e quindi ha modo di poter "agganciare" la corona stessa ad una trazione(bracket e/o filo metallico) si puo' per cosi' dire traghettare ortodonticamente cioe' estrudere l'elemento stesso per qualche millimetro e quindi portare fuori dalla "zona rossa " gli apici radicolari e far diventare semplice quella che puo' essere considerata una estrazione complicata e rischiosa. E' un banale, ma utile, accorgimento che alcune volte mi ha tolto da impaccio operativo- Lo esponga al Suo chirurgo odontoiatra- Cordialita' D'Amato Massimo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo D'Amato
San Benedetto del Tronto (AP)

L'immagine Rx che ci ha inviato non è adeguata per fare una valutazione di rischio certo, ma ci da comunque idea che si tratta di un intervento che se eseguito da mani esperte non dovrebbe risultare complesso. La risposta ha il solo scopo informativo.

Scritto da Dott. Giovanni Auletta
Giugliano in Campania (NA)

Salve, per prima cosa bisogna vedere se è il caso di togliere il dente in questione, ovvero lei ha un problema ortodontico per il quale necessita l' estrazione del dente? oppure : il dente le ha dato infezioni ricorrenti o è silente? Dopo di che se realmente dovrà togliere il dente, questo sembra essere non complicato, sembra le ripeto perchè necessita di ulteriore studio radiologiaco. Cordialmente

Scritto da Dott. Gino Perna
Roma (RM)