Menu

Domanda di corone

Risposte pubblicate: 15

E' corretto che il mio dentista tolga le corone metallo-ceramica provvisorie con il martelletto?

Scritto da Luigi / Pubblicato il
Buonasera a tutti! è corretto che il mio dentista tolga le corone metallo-ceramica provvisorie con il martelletto o sarebbe più opportuno tagliarle per non rimuovere il dente? il primo metodo ha causato la fuoriuscita di un dente. In attesa di una vostra risposta vi invio distinti saluti
Gentile Luigi, la sua domanda è un poco confusa. Le corone in metallo ceramica non sono provvisorie ma definitive. Quelle provvisorie sono di sola resina. Se il martelletto viene usato con cautela senza forzare spesso si riesce a rimuoverle tranquillamente senza danni per in dente sottostante altrimenti si dovrà ricorrere al taglio: dipende ovviamente dalla situazione locale. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Sig. Luigi dipende dal caso potrebbe essere anche indicato. Importante è sapere che chi pratica queste manovre sia iscritto all'ordine dei medici, altrimenti i rischi per la salute esistono e non sono tutelati da nessuno.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Caro Signor Luigi. Le corone si tolgono con uno strumento che si chiama estrattore coronale o con martelletti appositi. Quindi è corretto. Se è uscito un dente con questa manovra c'è stata una vera e propria estrazione dello stesso che il martelletto non può provocare. Se è avvenuta è perchè evidentemente c'era una patologia Parodontale con difetti ossei rilevanti che non è stata vista e che la si sarebbe dovuta curare! In presenza di simile Diagnosi che evidentemente non è stata fatta, la corona la si sarebbe dovuta tagliare con la fresa tagliacorone proprio per non correre il rischio di far uscire il dente. Questo a meno che il Dentista, consapevole di tutto e della incurabilità del difetto osseo troppo profondo (superiore ai 12-14 mm) non avesse deciso di estrarre insieme alla corona anche il dente!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Egregio sig. Luigi, mi faccia avere un contatto con il suo dentista, per cortesia: vorrei sapere come egli possa riuscire ad utilizzare corone in metallo/ceramica come temporary, anche se temo che lei non abbia le idee molto chiare su cosa le è stato applicato. Se, come lei asserisce, un elemento dentale è stato estratto nello smontare la corona temporanea 'in metallo ceramica' può voler dire che si trattava di un dente con probabilmente gravi problemi parodontali e quindi che l'adozione di una corona clinica non avrebbe risolto il caso, oppure che le fosse stata applicata con un adesivo permanente e ciò non avrebbe senso. Però, non si offenda, mi permetta di dubitare un pochino della correttezza della sua descrizione...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Quarta
Parma (PR)

L'uso dell'estrattore ha proprio quell'impiego, forse non è ovvio aggiungere di non forzare per non provocare danno al moncone, in questo caso è consigliato tagliare la corona.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Gentmo sig Luigi, le corone vanno estratte o col martelletto apposito oppure con l'estrattore coronale. Tali strumenti vanno utilizzati con perizia per non arrecare danni ai denti del paziente. "La fuoriuscita" del dente si sarà verificata quasi certamente perchè il parodonto era gravemente danneggiato. Cordialità.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Egr. Luigi, c' è un pò di confusione nella sua richiesta di spiegazioni... per martelletto intende un' attrezzo che il suo dentista ha usato? Se sì, si tratta di un estrattore. La fuoriuscita del dente, secondo me, è dovuta all' estrema instabilità preesistente dello stesso, che sarebbe stato perso comunque e non idoneo a pilastro di ponte. Le corone metallo- ceramica non sono, come le hanno detto i colleghi, provvisorie, ammenochè il ponte non sia stato scementato in precedenza ed in attesa del nuovo, il dentista abbia usati il vecchio come provvisorio: ma in tal caso il cemento usato non sarebbe stato così adesivo da farle perdere un dente. Le era stata fatta anestesia? Diversamente l' avulsione sarebbe stata dolorosa.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Gentile sig. Luigi sono esterefatto, dopo 25 anni e passa di professione non avevo ancora imparato che i provvisori si fanno in metallo-ceramica e che le estrazioni si fanno col martelletto leva corone !!!!!! di sicuro c'è qualcosa che non quadra ...... Ci aggiorni per favore.

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Credo intenda che le corone in metallo ceramica siano fissate col cemento provvisorio. In linea di massima si, le corone si rimuovono con l'apposito martelletto, e solitamente non ci sono problemi. Ritengo che se cercando di estrarre la capsula (fissata provvisoria) sia venuto via anche il dente, quest'ultimo non stava certo messo bene dal punto di vista parodontale. Sono casi spiacevoli ma riportati in letteratura, così come elementi dentari estratti durante la rimozione di impronte. Se invece ho travisato quanto da lei scritto scriva in maniera più dettagliata e sarò più preciso. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Signor Luigi, sono corrette tutte e due le operatività. Si tende sempre a preservare le corone rimuovendole in prima scelta con l'estrattore (martelletto). Se questa prima scelta comporta dei traumatismi intolleranti alla struttura dell'elemento dentario, si tagliano le corone. Cordialmente

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

E' la prima volta in 34 anni di professione che sento usare corone in metallo ceramica come "provvisori". Beato lei che se lo può permettere! Col martelletto ci vuole molta cautela per non danneggiare il moncone sottostante. Nel suo caso uno era paradontalmente molto compromesso,altrimenti non sarebbe uscito dall'alveolo:per evitare inconvenienti, è sempre meglio tagliare le corone dopo un delicato tentativo col martelletto.... Cordialmente, Dr Angelo Beghini, Cassano D'Adda NI e Comazzo LO
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Gentile sig. Luigi, la sua domanda è confusa, la prego di riformularla, grazie

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Gentile Luigi, il martelletto lo si usa quando è necessario ed è opportuno limitare al minimo i danni sulle corone definitive anche se ritengo che non era il suo caso in quanto il dente sottostante era sicuramente parodontopatico e, pertanto, qualsiasi strumento avrebbe sortito lo stesso effetto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Mi rendo conto di quanto sia stato sgradevole subire una estrazione, magari anche senza anestesia, con l'uso del martelletto levacorone. Secondo me il dentista avrebbe dovuto diagnosticare con una rx che il dente sarebbe venuto via con la lieve pressione di tale strumento (come le hanno detto i colleghi, se è venuto via, è perchè non teneva più l'osso..). E allora avrebbe dovuto informarla (il famoso consenso informato che non è una firma su un foglio) che c'era questo rischio, oppure che era opportuno procedere alla rimozione del ponte e alla estrazione nello stesso momento. Diciamo che il dr. se un dr è, è stato un po' poco delicato. Umanamente parlando.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Non si agiti e si faccia curare da chi ne sa più di lei

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)