Menu

Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 14

Questo pomeriggio aspetto la consegna di un ponte a 3...

Scritto da Aurelio / Pubblicato il
Questo pomeriggio aspetto la consegna di un ponte a 3 (dente estratto il primo premolare superiore sx; i pilastri ormai ahimè andati' il canino sano; e il secondo premolare, devitalizzato da questa estate e lasciato senza otturazione (per mia disattenzione-trascuratezza) fino al giorno prima che si spaccasse il dente che poi ho deciso di estrarre (il primo premolare). Allorchè facendo presente la mia esigenza di non restare senza un dente (chi di noi lo vorrebbe..) il medico dentista mi ha prospettato il ripristino alla buona del dente spaccato oppure il ponte suddetto senza prospettarmi altro per esempio un impianto. Adesso venuto a conoscenza per mezzo di un mio collega della possibilità che avevo dell'impianto mi sto rodendo dentro e per la verità sto valutando a 360° altre e le più disparate soluzioni. Aiutatemi a cessare questo mio spasmodico desiderio di una risposta certa e dirimente di pressochè ogni dubbio. GRAZIE.
Egregio Aurelio, rodersi dentro ora non le serve a nulla, poichè ormai i denti adiacenti sono stati preparati e non può tornare indietro. L'impianto avrebbe permesso di evitare di limare i denti adiacenti, ma può consolarsi del fatto che l'altro premolare era compromesso al punto tale che necessitava comunque di una corona protesica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Giuseppe Cerbone
Afragola (NA)

Gentile Aurelio, attenda oggi pomeriggio l'incontro con il suo dentista per la consegna del ponte e ne parli con lui circa le altre possibilità e di cui sono certo le avrà prospettato ovvero lei non le ha richieste. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Gentile Aurelio, la protesi fissa il cosiddetto ponte è una terapia tuttora valida e non certo può essere abbandonata o relegata all'angolo solo perchè esistono gli impianti che peraltro è bene che lei sappia che non si possono applicare in tutti i casi indifferentemente ma solo nei casi selezionati. Probabilmente il suo caso non rientra in questi ultimi e verosimilmente l'implantologia non è applicabile per risolvere il suo problema. Ne parli col suo dentista che conosce bene il suo caso e saprà darle tutte le spiegazioni necessarie. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Ormai non ha più senso rodersi dentro. Il ponte è comunque una soluzione molto valida e duratura nel tempo. Certamente un impianto avrebbe evitato di preparare i denti adiacenti, ma non conoscendo la situazione clinica non mi è possibile giudicare le scelte del collega presso il quale si è rivolto.

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Gentile Sig. Aurelio, la protesi fissa su denti naturali continua ad essere validissima. Consideri che non sempre gli impianti si possono fare ed in ogni caso doveva mettere una corona sul premolare. E' pertanto probabile che il ponte a tre elementi nel suo caso si la soluzione migliore. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Ne parli col suo dentista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Caro Signor Aurelio, lei dice:"Aiutatemi a cessare questo mio spasmodico desiderio di una risposta certa e dirimente di pressochè ogni dubbio." La risposta gliela ha già data il suo Dentista che ha già valutato a 360 gradi, cosa fosse meglio per lei! E' il suo Dentista che deve scegliere la terapia, non lei! Mi vuol spiegare cosa è questo suo "morboso attaccamento ad un impianto? Ma cosa crede che sia un impianto se non una protesi artificiale che inserita in un osso, sostituisce un dente? Ma crede veramente che un impianto sia eterno? Che non dia assolutamente problemi? Statisticamente, una percentuale non esigua degli impianti vanno incontro a problemi vari e patologie serie come la perimplantite. Un impianto può essere posizionato in bocca solo se questa bocca è gnatologicamente perfetta, ossia se l'occlusione di tutti i denti è perfetta, ossia se non ci sono traumi d'occlusione che creino stress! Questo glielo dico perchè è veramente "infantile" da parte sua fissarsi con un impianto come se fosse un "miracolo" di tecnologia! No non è un miracolo, è solo un ausilio che serve quando serve e non quando non serve! Il suo Dentista avrà giudicato che non sarebbe servito o che fosse pericoloso impiantarlo per lo stato della sua bocca od altro o delle gengive o dell'osso e della sua qualità! Il ponte protesico fisso in porcellana su oro o su zirconio o altro è una soluzione eccellente. Glielo dico io che faccio anche implantologia come vedrà dalla foto che le lascio! Implantologia che viene fatta solo quando è essa stessa la soluzione più adeguata come terapia, non fine a se stessa! Ha capito e si è tranquillizzato? Spero proprio di si!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE
aurelio221111.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Do per scontato che il professionista che ha proposto il ponte abbia valutato correttamente anche le altre alternative, e che se ha proposto il ponte come strategia, non ci siano state altre alternative percorribili con lo stesso basso rischio. Comunque dice bene chi mi ha preceduto, adesso, coi denti limati, non ci sono alternative. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Gentmo Aurelio, penso che il collega avrà fatto un'adeguata valutazione della sua situazione e se le ha prospettato un ponte, peraltro soluzione molto valida, avrà avuto buoni motivi. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Salve Aurelio, concordo con i colleghi che mi hanno preceduto. Vedrà che il ponte, fatto bene, avrà una prognosi eccellente. Saluti al passito e alle eccellenti coste ventose ed incontaminate del trapanese. Cordialmente, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gentile paziente, rammarico a parte, e la posso capire, normalmente in situazioni simili alla sua, di certo è più saggio proporre un'impianto al posto di un ponte di tre elementi, come quello che starà per ricevere dal suo dentista. Ad ogni modo, forse, per lei era la soluzione più pratica o forse più sbrigativa, vista la compromissione dell'altro premolare, quale dente pilastro. L'importante è che lei sia stato riabilitato sia dal punto di vista funzionale, che masticatorio ed estetico, che sicuramente gli avrà creato non pochi disagi,e per una prossima volta, tenga presente, che ci sarebbero stati anche dei presupposti per un'impianto, come potrà meglio vedere da foto in allegato. Distinti saluti, Dr. Tommaso Giancane
CONTINUA A LEGGERE
rx-di-1-impianto.jpg

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)

Sig. Aurelio, "fino al giorno prima che si spaccasse il dente che poi ho deciso di estrarre" Queste decisioni spettano all'odontoiatra, lei non deve decidere nulla nemmeno come riabilitare la mancanza del dente, adesso lei è responsabile dell'accaduto, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Signor Aurelio, se il collega ha deciso (con lei)  di eseguire un ponte avrà avuto i suoi buoni motivi, perchè non ne parla con lui? Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Tommaso Martella
Modugno (BA)

Concordo in toto con la risposta, chiara e soprattutto ''equilibrata'' del Collega Petti, che noto non fautore degli impianti a tutti i costi... di gran moda oggi. I pazienti sono ormai cooptati nel gruppo di coloro che considerano, dentista meno abile, colui che cerca di salvare elementi dentari da sottoporre a terapia e protesi tradizionali quando non consigliabili gli impianti.

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.