Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 17

E' necessario un nuovo intervento ortodontico?

Scritto da maria teresa / Pubblicato il
Buon giorno, ho 43 anni e 4 anni fa ho fatto un intervento per far scendere il canino destro (avevo ancora quello da latte!) e quindi ho messo l'apparecchio fisso per 3 anni e mezzo ( l'ho tolto lo scorso febbraio). Il problema è che il dente è sceso, ma mi ha spostato i denti vicino e il dentista nonostante gli dicessi che i miei denti non erano messi bene mi ha tolto l'apparecchio (avevo una dentatura abbastanza perfetta!). Ora mi ritrovo con un labbro a sinistra più sporgente dell'altro e comunque mi da fastidio sentirmi i denti così . Sono disperata! Grazie Datemi un consiglio!
Si tratta di un problema di "ANCORAGGIO", cioè nel tirare in giù il canino la resistenza opposta dal canino stesso ha fatto "salire" gli altri denti. Purtroppo se si osserva questo inconveniente l'unica soluzione è proseguire ( o nel suo caso riprendere ) la terapia ortodontica fino ad ottenere un nuovo livellamento dell'arcata. Ritengo che questo sia molto importante non solo dal punto di vista estetico, ma anche funzionale.

Scritto da Dott. Dario Spinelli
Bari (BA)

Gentile Maria Teresa, è frequente osservare uno spostamento dei denti vicini, allorchè si cerca di portare in arcata un canino incluso. L'unica soluzione è ricorrere ad una corretta terapia ortodontica per minimizzare questa complicanza ed eventualmente si verifichi correggerla prima dello smontaggio dell'aparecchio. L'unica soluzione nel suo caso sarebbe quella di rimettere l'apparecchio ortodontico. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Pasquale Venuti
Mirabella Eclano (AV)

Il collega Venuti le ha illustrato bene il problema, il professionista deve continuare il trattamento ortodontico per perseguire il ripristino estetico delle arcate. Cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Gent.ma Maria Teresa, dopo attento riesame del caso bisognerà probabilmente programmare una nuova fase di ortodonzia, sempre che il problema sia ancora risolvibile! occorre cioè effettuare una nuova fase diagnostica e quindi una nuova programmazione della terapia da effettuare. Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciaramelletti
Rieti (RI)

Gentile Maria Teresa,concordo col collega Venuti, comunque se va sui casi clinici pubblicati alla parola chiave ORTODONZIA, troverà casi simili al suo.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Come dicono i colleghi, ci sarà da effettuare un "ritrattamento" del suo caso. Un attento riesame sarà comunque necessario per rifare il punto della situazione e programmare l'approccio più idoneo al suo caso ed alle sue esigenze.

Scritto da Dott. Roberto Antonio Vernucci
Manduria (TA)

CEFALOMETRIA .jpg
Ecco la cefalometria laterale - forse si vede...

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Per trazionare fuori un canino incluso ci si ancora agli altri denti. Potrebbe esserci stato un problema di ancoraggio. In ogni caso credo che Lei debba continuare la terapia ortodontica e, dopo di essa, applicare una contenzione.

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

Le consiglio di ricominciare la terapia ortodontica per ottenere una finalizzazione più armonica: forse è stato smontato troppo presto l'apparecchio.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Sig. Maria Teresa, superata la fase di crescita, è difficile ottenere movimenti di tipo ortopedico, ma si possono ottenere dei movimenti dentali, che però hanno un limite, non possono essere spostati fuori dalle basi ossee. Probabilmente, il suo odontoiatra è incorso in questa complicanza, ne parli apertamente con lui, forse con qualche estrazione e i dovuti calcoli è possibile rivedere la situazione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

MariaTeresa, le risposte al tuo quesito sono diverse. Quando si allaccia un canino per estruderlo, bisogna attacarsi agli altri denti, ma spesso il dente incluso è piu forte e allora, cosi come i denti a cui ci si aggancia tirano il canino fuori, il canino stesso tira a se i denti a cui è ancorato. Insomma, si spostano in effetti tutti ,ed alla fine la cosa piu difficile è proprio ottimizzare le posizioni finali dei denti stessi. La tua ortodontia potrebbe, quindi essere stata interrotta troppo presto. Seconda cosa importante, è la contenzione finale. Cioè una volta ottenuta un estetica soddisfacente, si applicano delle contenzioni, fisse se incollate ai denti o mobili come le mascherine trasparenti, che servono a stabilizzare. LA CONTENZIONE è FONDAMENTALE.S e non si porta per almeno un anno, tra l'altro,i  denti si spostano. Sempre. Comunque Mariateresa,devi sapere che anche l'ortodonzia ha dei limiti e non sempre possiamo mandare i denti li dove vorremmo, per motivi anatomici ben precisi. E la possibilità di creare danni irreparabili sono tanto maggiori, quando maggiore è l'età. Quindi a volte bisogna trovare un buon compromesso tra estetica e funzione anche se è contro i nostri desideri. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Più che mai è veramente difficile dare una risposta...ma per correggere quello che ci dice sarà necessario montare di nuovo l'apparecchio.Saluti

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

In questi casi, prima di qualsiasi trattamento odontoiatrico e ortodontico, il dentista deve informare il paziente sul cambiamento estetico che si otterra’(consenso informato. Distinti saluti

Scritto da Dott. Paolo Paradisi
San Donato Milanese (MI)

Gentile Sig.ra, nel suo caso è successo con molta probabilità che lo spostamento del canino sia avvenuto con la perdita di ancoraggio. Cioè i denti che si preparano con la terapia ortodontica a sopportare la reazione alle forze applicate al canino potrebbero, non essendo adeguatamente stabilizzati, aver subito dei movimenti indesiderati come quelli descritti. Per risolvere il problema bisognerebbe fare un nuovo trattamento ortodontico valutando però prima lo stato del parodonto (cioè osso e gengiva) e delle radici dei denti per evitare di applicare carichi troppo a lungo e produrre effetti come la perdita di parte della radice dei denti. Saluti (Dott. Paolo Manzo - Dentista Odontoiatra Napoli - www.dentista-napoli.it)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Manzo
Frattamaggiore (NA)

Gentile Maria ha possibilità di mandarci delle foto delle arcate dentarie ci sarebbe di grande aiuto. Il consiglio è far notare il suo disagio al collega ortodonzista.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)

Cara Maria Tesera, le consiglio di parlare con il suo dentista e di farsi rimettere l'ortodonzia per recuperare sia esteticamente che funzionalmente la situazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Se cio' che riferisce e' rispondente alla realta' e non e' causa di inadempimenti di altro genrere , forse si e' fatta una terapia che non ha tenuto conto delle cause che avevano provocato la cattiva posizione del canino . Si rassegni ad una terapia ortodontica seria che affronti il caso come si deve e dopo corretta analisi anche strumentale della situazione attuale. possibilmente facendosi guidare da chi ha concetti ortodontici piu' radicati.

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)