Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 13

I denti di mio figlio potranno tornare chiusi come erano prima della rottura prematura dell'apparecchio?

Scritto da Debora / Pubblicato il
Buonasera a tutti, volevo porvi una domanda che riguarda mio figlio che ha quasi 17 anni. Quando era più piccolo è stato operato e gli sono stati tolti dei sopraddenti che se lasciati avrebbero causato dei problemi in seguito, al compimento del dodicesimo anno di età ha messo l'apparecchio e col passare del tempo i denti si sono richiusi e sistemati è successo però che lo scorso anno l'apparecchio si è rotto, io non ci ho fatto molto caso dato che comunque l'avrei portato a breve al solito controllo dal dentista, con la rottura dell'apparecchio si sono leggermente aperti i denti davanti, mi spiego non sono completamente aperti ma hanno un'apertura triangolare. La loro radice, se cosi si chiama, l'inizio dei denti è un filino staccato e poi si aprono. Per vari problemi anche del dentista non ho portato più mio figlio, ora lo dovrei portare entro questo mese, ritornando alla mia domanda, i denti di mio figlio potranno tornare chiusi come erano prima della rottura prematura dell'apparecchio ? Grazie infinitamente .
Cara Signora Debora, buonasera a Lei, mi auguro che lei si riferisca ad un apparecchio di contenzione notturno e non ad un apparecchio fisso ortodontico che avrebbe dai 12 anni, quindi da 5 anni! In ogni caso lo porti dal Dentista e stia tranquilla che si può riportare la situazione allo stato iniziale. Il come lo valuterà il Dentista Ortodontista. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Debora, penso che il problema sia di facile risoluzione. Ovviamente non avendo visitato suo figlio non conosco perfettamente le cause della presenza del diastema primario. E' ovvio che è recidivato il diastema iniziale ma si potrà sicuramente richiudere...basta andare finalmente dal dentista. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)

Gentile Signora Debora, credo proprio di si. Indubbiamente mi mancano elementi di valutazione ma leggendo il suo racconto penso di poterla confortare. Non aspetti troppo tempo....buona serata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

E' molto difficile rispondere. Forse con una foto. Ma mi sembra difficile che tornino a posto da soli, senza apparecchio.. Di certo se la correzione fosse stata stabile, non si sarebbero spostati.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Certamente si, se il dentista applicherà un nuovo apparecchio/il vecchio apparecchio riparato, e aggiungo che se il dentista riuscirà a portare le arcate in occlusione stabile ed armonica (condizione a cui tendere), i denti non si muoveranno dalla loro posizione acquisita, viceversa qualora questo non fosse possibile o fosse una condizione non raggiungibile, sarà necessaria una contenzione stabile. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Gentile Sig.ra Debora, a parte il fatto che mi sembra esagerato portare l'apparecchio ortodontico per 5 anni senza controlli mensili o al massimo bimestrali, suppongo che forse si tratti dell'apparecchio di contenzione e ritengo che la risposta più valida al suo quesito la potrà fornire il suo dentista curante. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Sig.Debora, "lo scorso anno l'apparecchio si è rotto", si doveva avvertire immediatamente l'odontoiatra. Sicuramente si potrà ritrattare ortodonticamente suo figlio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Mi sembra che ci sia "un pò di negligenza" nella gestione dell'accaduto...certamente i denti di suo figlio andranno a posto con una frequentazione regolare dell'ortodontista!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Se il difetto si è verificato esclusivamente per la rottura dell'apparecchio allora dovrebbe essere reversibile con opportuno trattamento.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)

Cara Debora, i denti di suo figlio sicuramente torneranno a posto, ma solo grazie alla ripresa di un corretto trattamento ortodontico alla fine del quale dovrà essere approntata un'adeguata contenzione.

Scritto da Dott. Giuseppe Barassi
Torremaggiore (FG)

Gent.ma Sig.ra Debora, in ortodonzia una delle poche cose certe è che i denti continuano a muoversi( senza terapia, durante la terapia, dopo la terapia ....) vada il più veloce possibile dal Suo ortodontista, che le spiegherà cosa è successo e cosa sia necessario fare per riposizionare al meglio i denti di Suo figlio. Ogni Bene.

Scritto da Dott. Giancarlo Bottonelli
Merano (BZ)

Cara Debora non ci sono problemi se non un allungamento dei tempi di terapia ortodontica, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentilissima Debora, per poter rispondere alla tua domanda e' necessario effettuare una visita ed eventualmente una radiografia che tuo figlio puo' effettuare in modo del tutto gratuito e senza impegno presso uno dei miei ambulatori di Roma e provincia. Cordiali saluti. Dott. Gentile Alessandro

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)