Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 16

Il mio bimbo di 11 anni ha il palato stretto

Scritto da salvatore / Pubblicato il
Gentili dottori: il mio bimbo di 11 anni, è in "cura" da quattro anni, presso il reparto di odontostomatologia di un ospedale pubblico, per il problema del "palato stretto", ora deve mettere il 3° apparecchio, il dottore dice che per fare spazio in bocca deve togliere 4 canini PERMANENTI. Sono preoccupato datemi qualche consiglio, grazie allego un'immagine del palato oggi grazie anticipatamente
Il mio bimbo di 11 anni ha il palato stretto
Sig. Salvatore, probabilmente lei non ha compreso ciò che ha espresso l'odontoiatra, deve sempre farsi rilasciare per iscritto un referto con cure effettuate diagnosi ed eventuale prognosi, solo così la sua domanda troverà delle corrette risposte. Altrimenti il rischio è di confonderle le idee e screditare ingiustamente un collega.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Telgastebergapad.jpg
Caro Signor Salvatore...il palato ogivale con arcata "stretta" si cura con l'ortodonzia...ora per risponderle professionalmente non è sufficiente una fotografia....ma ....la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ... e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere........è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati...e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta.........che le può dire solo un dentista dopo le visite suddette ...non posso quindi esprimere giudizi...senza vederla! Non solo non sarebbe corretto, ma non sarebbe professionale..............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Premesso giustamente ciò che hanno detto i miei colleghi, c'è da dire che probabilmente si tratta della estrazione NON dei 4 canini ma quella di 4 premolari. Se così non fosse (cioè, se gli vuole togliere i canini) cerchi altri pareri, immediatamente. Se invece si tratta dei 4 premolari, credo che -fatte salve le premesse diagnostiche precise di cui parlano i colleghi, cefalometria etc - veda i miei articoli sulla diagnosi, in questo sito- si tratti proprio di una opzione necessaria, vista la foto. Ma attenzione che se ci fosse un profilo di III classe, potrebbe essere controindicato. Insomma, non basta vedere una arcata, ma bisogna vedere come combaciano le due arcate. A parte le considerazioni che NON possiamo fare senza la diagnosi cefalometrica, etc, c'è da dire che le estrazioni seriate ortodontiche sono a tutt'oggi un passo terapeutico spesso necessario, anche se auspicabile evitarle. E che sono quasi sempre 4 o nessuno: il principio è di fare simmetria nei 4 lati della bocca.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Gentile Sig. Salvatore, sicuramente non ha compreso quello che il dentista dell'Ospedale le ha detto in quanto i canini sono assolutamente denti da non estrarre. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Assolutamente NON deve estrarre i canini permanenti, fondamentali per la cosiddetta "guida canina" che presiede alla corretta ovulusione dei denti antagonisti. Inoltre sono denti con una lunga e forte radice che può consentire nel corso della vita ad un buon appoggio per una eventuale protesi. Credo sia meglio che si rivolga ad uno specialista in orgtodonzia, che potrà applicare a suo figlio un dispositivo per una espansione rapida del palato, o in ogni caso per consigliare il trattamento più appropriato L'elenco degli specialisti diplomati può richiederlo all'Ordine dei medici e degli odontoiatri della sua provincia. L'Ordine professionale è un ente pubblico deputato alla tutela dei pazienti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Sono sicura che il curante ha parlato di canini decidui e NON permanenti. Se così non fosse c' è da rivolgersi ad Amnesty International ! Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Biancamaria Castellucci
Firenze (FI)

Gentile Sig. Salvatore, mi associo ai colleghi nel riferirle che probabilmente si tratta dell'estrazione dei canini da latte o eventualmente dei primi premolari, in ogni caso, pur non potendo certamente esprimerle un giudizio completo poichè servono tutti gli elementi necessari alla diagnosi, mi permetto di dirle che in linea generale l'espansione del palato è una terapia efficace e piuttosto rapida, perciò vi sono alcune perplessità legate ai tempi di 4 anni di cura del suo bimbo che ci riferisce; inoltre da quel poco che vedo, ossia dalla sola foto, che andrebbe però certamente integrata da altre valutazioni, mi sbilancio nel dirle che mi lasciano alcune perplessità generali sia l'estrazione dei canini da latte sia dei premolari, e che potrebbe non essere indicata e necessaria; data l'importanza delle decisioni terapuetiche da intraprendere Le consiglio di fare una visita da uno Specialista in Ortodonzia, che la potrà consigliare al meglio, trova gli specialisti sul sito dell' ASIO Associazione italiana specialisti Ortognatodonzia o della SIDO (Soc. Italiana Ortodonzia). Cordiali saluti Dott.ssa Stefania Mazzitelli, Specialista in Ortognatodonzia, Como
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Stefania Mazzitelli
Como (CO)

Gentile Salvatore, ora, al di là del fatto che abbia potuto fraintendere o meno le informazioni riferiteLe dai Colleghi, l'unica cosa che conta veramente - che sia chiaro - è NON far estrarre NESSUNO dei canini permanenti. Con l'augurio di una corretta comprensione del piano di trattamento ortodontico di Suo figlio. Dr. Antonio Scala, Brescia.

Scritto da Dott. Antonio Scala
Brescia (BS)

Quanto da lei riportato è talmente strano che sono sicuro che ci sia stato un fraintendimento. Si faccia rilasciare un parere scritto dal curante. In ogni caso la terapia estrattiva al fine di recuperare spazio è una metodica criticata, ma riconosciuta ed adoperata con successo. Si tratta solo di individuare quelli che sono gli elementi più idonei. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Gentile signora, sicuramente non si tratta di estrazione dei canini permanenti. Vedo che in 4 anni si potrebbe fare di più perchè la forma dell'arcata è veramente stretta. Forse un ERP farebbe di più. Vada a Bergamo da una ortodontista esperta dott ssa Laura Calderoli in via Mattioli. Chieda il suo parere. Cordiali saluti E.Spagnoli

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Caro Salvatore, se parliamo dei canini da latte OK, se parliamo dei canini permanenti rasentiamo la follia. Se parliamo dei premolari permanenti le posso dire che i casi in cui si estraggono sono veramente pochi, può guardare un mio articolo sull'argomento. Inoltre per espandere un palato di un bimbo di 7 anni (che non presenta gravi problemi di altra natura) è sufficiente 1 anno di terapia. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Come le hanno detto i miei colleghi, è probabile che Lei abbia capito male. E' molto difficile dare un parere serio guardando solo la fotografia che lei ha mandato.....Comunque le tendenze attuali in ortodonzia sono quelle di cercare di estrarre il meno possibile anche e non solo per non penalizzare il profilo del paziente, ma talvolta è necessario sacrificare dei denti, quando questo si verifica, si devono valutare attentamente molti fattori e procedere all' estrazione nella quasi totalita' dei casi di 4 premolari (mai i canini!!!!) Si faccia spiegare meglio dal curante il piano di cura e se non la convince si rivolga ad un altro ortodonzista per una valutazione del caso! Cordiali saluti Maria Majolino
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Majolino
Genova (GE)

Caro Salvatore, dalla foto il palato risulta ancora tanto stretto. Occorre una espansione rapida del palato come primo passo. Per eventuali estrazioni si può attendere. Cordialità

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

L'ipoplasia del palato ( la scarsa espansione, l'insufficiente crescita, il palato a "ogiva", etc) ha sempre una causa. E poichè la forma e la formazione delle ossa è regolata dalla funzionalità muscolare, in una gran parte dei casi dipende dalla scarsa tonicità della lingua, o da una sua alterata cinesi. In altri casi è in causa la respirazione orale ( allergie, asma,problemi ai turbinati, etc), in entrambi i casi si verifica un'iperfunzione dei muscoli buccinatori ( muscoli periorali) che con il loro ipertono si oppongono alla normoespansione del palato. PRIMA DI FARE UN PIANO DI TRATTAMENTO VA FATTA UNA DIAGNOSI CORRETTA. Non entro nel merito della diatriba estrazioni-non estrazioni( a volte si rendono necessarie, ma per ciò che concerne i canini valgono le considerazioni abbondantemente espresse dai colleghi), ma penso che una volta eliminata la causa della insufficiente crescita del palato ( faccia una visita otorino e da un esperto di cinetica linguale),adeguatamente corretta con un 'espansione rapida ( diastasi della sutura palatale ) e sfruttando gli abbondanti margini di crescita residua che esistono a 11 anni, le estrazioni si possano evitare.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)

Caro Salvatore nessun piano di trattamento ortodontico oggi conosciuto prevede l'avulsione dei canini permanenti al massimo dei premolari. inoltre il palato ogivale è causato nel 90 % dei casi da abitudini viziate sui quali bisogna intervenire altrimenti nessuna terapia ha successo, come la deglutizione atipica, la respirazione orale ma soprattutto, come a mio avviso nel caso di suo figlio, dalla suzione del pollice. Le possibili soluzioni non estrattive sono essenzialmente 2: se la sutura mascellare non è ancora fusa opterei per un espansore rapido, mentre, se la sutura è fusa dovrà fare una espansione chirurgicamente assistita. Non so in quale struttura pubblica sia andato ma siccome abita nelle mie vicinanze le consiglio di andare nel reparto di ortodonzia a Varese, in via piatti, dove c'è il prof Alberto Caprioglio che sicuramente potrà darle delle delucidazioni maggiori, distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentile Salvatore il caso di suo figlio è emblematico per descrivere comprendere che senza una diagnosi è impossibile fare terapia. E' singolare che dopo anni ci si accorga di dovere estrarre 4 "canini"(credo abbia capito male sicuramente si tratta di premolari). Non faccia più fare nulla al dentista e si rivolga ad un ortodontista che senza dubbio potrà curare suo figlio. Se ritiene di venire a Milano posso fare al suo caso. Distinti saluti

Scritto da Prof. Pierluigi Capitanio
Milano (MI)