Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 10

E' legale questo tipo di lega per uso orale?

Scritto da Vanessa / Pubblicato il
Buongiorno Dottore, la contatto per un quesito. Dopo la rimozione dell'Invisalign la mia ortodontista mi ha applicato uno splintaggio, sia sull'arcata superiore che inferiore. A seguito dei miei studi in Tecniche di Radiologia mi è stato chiesto di presentare un certificato che attestasse l'amagneticità dello spintaggio ma rivolgendomi allo studio dentistico l'ortodontista si è rifiutata di firmare alcun certificato non essendo lei la diretta acquirente del materiale, acquistato invece dallo studio dentistico. Ho chiesto quindi al direttore dello studio di richiedere la Scheda tecnica del filo utilizzato per lo splitaggio direttamente al produttore, per appurare e capire cosa ho effettivamente in bocca. Il produttore ha spedito la Scheda e, alla domanda se il materiale fosse amagnetico ha risposto di no, che il materiale è magnetico. Le scrivo di seguito la composizione: Ferro (queste sostanze sono regolate nella loro forma di ossido) 69,5%, Cromo 18,5%, Nickel 9%, Manganese 1%, Cobalto 0,75%, Silicio Carbonio Fosforo Zolfo per equilibrare la lega. Il mio dubbio è il seguente, è legale questo tipo di lega per uso orale? Le leghe utilizzate dai dentisti non dovrebbero essere per legge compatibili con i campi magnetici? Ho il timore di avere in bocca qualcosa di scarsa qualità che potrebbe nuocere alla mia salute. Sto soffrendo molto spesso di afte, almeno una a settimana, e di emicranie, quindi la situazione inizia a preoccuparmi. Sperando in una sua celere risposta la ringrazio per il disturbo. Grazie
È legale al 100 x 100. Tutte le leghe odontoiatriche, preziose o meno sono metallo ed in quanto tale magnetiche. Se col termine magnetico si intende calamita, allora no, ma sicuramente può essere attratto da un campo magnetico. Si sta entrando nel ridicolo, spero sia compreso, comunque esistono metodi di splintaggio metallo free.
Triclor, fibre vetro etc.
Il mal di testa potrebbe derivare da precontratto in masticazione, le afte...beh..questo è un'altro mondo. Spossatezza, stress, comunque abbassamento difese immunitarie...che tipo di studi, se posso chiedere, sta effettuando in radiologia?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Studio Dentistico Fiori
Castelnuovo di Garfagnana (LU)

Questo tipo di lega è normale uso odontoiatrico. Quasi tutti i metalli usati sono attratti da campi magnetici. L'afte di cui soffre non penso ne dipenda. Il mantenimento si può anche fare con placche stampate prive di metallo. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Vanessa, buongiorno. Be' dire Ferro è sbagliato e "fuorviante"perché non può mai essere puro ma è in realtà una Lega non Nobile di Acciaio Dolce e Carbonio in bassa percentuale. In realtà forse Lei si riferisce ad una delle tante Leghe per Ceramica tra cui quella NI-CR, la cui composizione è NICHEL, COBALTO, MOLIBDENO, ALLUMINIO, BERILLIO, TITANIO, questi ultimi in tracce ancora: Nichel, Cromo, Molibdeno, Silice, Manganese, Alluminio, Carbonio sempre in tracce e potrei continuare con "infinite" leghe non nobili per ceramica a seconda del limite di elasticita', modulo elastico, allungamento, temperatura di fusione, intervallo di fusione. Il modulo di Elasticità è molto importante protesicamente oltre che dal punto di vista odontotecnico come l'intervallo di fusione e tanto altro per non interferire con la sinterizzazione delle ceramiche che però sono tante anche esse ed hanno caratteristiche differenti anche esse. Il punto essenziale è che per avere una efficace adesione Lega-Ceramica, queste Leghe devono essere a Norma ISO Europea (esistono diverse numerazioni) altrimenti non si legano e quindi, essendo a norma, non sono né tossiche, né incompatibili né, soprattutto, illegali! Ma scherziamo. Ho parlato del Modulo di Elasticità che è importante perché in alcuni casi si arriva all'apparente "assurdo" che una lega non nobile per ceramica ha un modulo di elasticità più favorevole di quello di alcune Leghe Nobili (con oro, quindi), in particolare in Manufatti protesici Realizzati su Denti parodontopatici con mobilità residua(ovviamente dopo terapia con Chirurgia Parodontale)! Questo che ho sottolineato per le strutture portanti protesiche in lega per ceramica, vale, in linea di massima, anche per i materiali di splintaggio ortodontico o immobilizzazioni temporanee parodontali con legature nascoste o no!!!

Il discorso protesico poi è molto più complesso di quanto pensi, come già sottolineato. Questo vale anche per i materiali per immobilizzazioni etc. Il materiale protesico o di immobilizzazione, temporanea o definitiva, si sceglie in base alle funzioni che deve avere. Sappia solo che ci sono Leghe Auree a basso contenuto d'oro e altre ad alto contenuto d'oro! Ce ne sono altre a bassissimo contenuto ed altre ad altissimo contenuto! Dipende da cosa si vuole avere come risultato protesico! Volendo proprio fare i pignoli, in metallurgia protesica si definisce una lega aurea se ha una percentuale di oro dal 50,01% in su e più si avvicina al 100% e più è alto il suo contenuto. Di solito il Platino c'è in leghe con percentuali di oro dal 90% in su, ma non sono regole "legali"! Poi si può dire che più oro giallo c'è e più tenere ed elastica è la lega, con l'oro bianco è già meno tenera ma con l'aggiunta di platino diventa più elastica e con invece l'aggiunta all'oro bianco senza platino, di Palladio , la lega diventa più rigida e dura! Altra durezza ha per esempio lo Zirconio porcellana. Altra l'ha la Ceramica Integrale o lo Zirconio Integrale, più adatti per i denti frontali e non parodontopatici. Insomma il Dentista Protesista sceglie il tipo di materiale più adatto alla situazione clinica cercando di accontentare anche i desiderata del paziente! Oggi si possono scegliere anche materiali non nobili perché ci sono software di fresatura molto sofisticati che annullano, per così dire gli aspetti negativi del "passato", di questi materiali! Dipende tutto dalla Situazione Clinica, e dal Modulo di Elasticità che serve per quella peculiare situazione Clinica, come detto. Ha una idea Lei di quanti Materiali nuovi entrano nel mercato Odontoiatrico (per fermarmi ad esso ma si potrebbe generalizzare a tutta la medicina e chirurgia e ad altre specialità non mediche (vedere Ingegneria, Fisica, Chimica etc)! Lasci stabilire al Suo Dentista che è uno Specialista ed è aggiornato ed è consapevole della Situazione Clinica Peculiare che deve curare! Ogni Paziente è diverso. Ogni Bocca è diversa. Ogni impianto è diverso. Ogni Protesi è diversa. Ogni Immobilizzazione è diversa. Mi fermo qui perché se no dovrei fare un discorso lunghissimo ma se scorre le mie risposte su protesi fisse o legge nel mio Profilo le mie pubblicazioni sull'argomento, capirà, mediterà! Per il Magnetismo hanno già risposto i miei Dotti Colleghi :) Cari Saluti

CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Vanessa, è possibile sostituire il metallo con delle fibre o resine ed è possibile anche la contenzione mobile, non ne faccia un dramma che questi materiali li trova in bocca di migliaia di persone, che non hanno afte e mal di testa.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Vanessa, penso che le è stato messo in bocca un comune filo ortodontico per splintaggio che è del tutto legale. Non capisco poi il discorso sul campo magnetico. Penso che lei usi il cellulare che produce un campo magnetico molto, molto maggiore di un filo ortodontico. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno Vanessa
Il materiale usato come le hanno già scritto altri colleghi è quello usato solitamente per gli splintaggi. Nel caso di una risonanza può sostituirli con uno splintaggio non metallico o con mantenitori mobili.
Le cause delle afte,soprattutto se non sono sulla lingua sono da attribuirsi ad altro.
Per quanto riguarda la cefalea ,se in precedenza non ne era soggetta, le consiglio di valutare nel tempo. Avendo completato da poco la terapia con allineatori invisalign a volte i contatti sui denti posteriori si devono 'stabilizzare'. Nel caso invece il problema persista le consiglio una visita gnatologica.

Cordiali saluti

Dott.ssa Marina Fiocca
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Marina Fiocca
Cremella (LC)
Renate (MB)

La lega è una normale lega metallica di uso odontoiatrico. Il fatto però che soffra spesso di emicrania necessiterebbe di approfondimento non legato alla composizione della lega, ma alla sua attuale occlusione e presenza di eventuali parafunzioni, attraverso una accurata visita gnatologica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Dario Spinelli
Bari (BA)

La lega è assolutamente legale. L'emicrania e le afte non sono correlate. e' vero comunque che non tute le leghe usate in odontoiatria siano magnetiche, ove per magnetiche ovviamente si intende che siano attratte da un campo magnetico. Esistono ad esempio leghe per le protesi in metallo ceramica che non lo sono.
Comunque, esistono anche splintaggi costituiti da materiali non metallici. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Messina (ME)

Se le emicranie sono insorte dopo terapia ortodontica io farei una valutazione gnatologica, quando si spostano i denti talvolta le modifiche non sono "ben digerite" dall'ATM.

Scritto da Dott. Daniele Tonlorenzi
Carrara (MS)

Per le leghe hanno risposto benissimo i colleghi... Per il mal di testa, legga bene la risposta del dr. TONLORENZI!! Per le afte le posso dire che talora la aftosi ricorente è legata al morbo celiaco. Forse conviene indagare in questa direzione.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia