Menu

Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 17

E' mai possibile che ci sia una''carenza''definitiva così importante?

Scritto da anna / Pubblicato il
Buongiorno, mia figlia ha eseguito una panoramica per un ascesso prima di natale, quindi ad un'eta di 6 anni e 8 mesi. Quando sono andata a farla vedere ai primi di gennaio per decidere il da farsi, mi è stato detto che non sono presenti "i germi" dei premolari (per un totale di 8 denti)e che quindi non le spunteranno ne ora ne in futuro questi denti definitivi. Premetto che in famiglia nessuno ha sofferto di agenesie dentali e anche il fratello di 9 anni non presenta nessun problema. E' mai possibile che ci sia una "carenza" definitiva così importante? Grazie mille Cordiali saluti Anna
Se radiologicamente non ci sono i germi dei definitivi purtroppo devo confermare quanto le è stato detto. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Sig. Anna, l'OPT non è l'esame d'elezione per le cure conservative, ma in questo caso se non ci sono errori di lettura della RX è possibile avere la mancanza degli elementi da lei descritti. Se ci inserisce la OPT, forse potremmo darle qualche consiglio in più.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Signora Anna, parlando di dentizione permanente e di germi dentali, dopo l'evoluzione dell'ectoderma e della lamina dentaria, la dentinogenesi e l'amelogenesi, ossia la mineralizzazione dei germi dei denti permanenti avviene entro i primi tre anni di vita. Il processo dell'emergenza, ossia dello spostamento nella compagine ossea verso la zona di appartenenza culmina infine con l'eruzione dei denti! L'agenesia, è una assenza congenita del Germe dentario per una patologia che si verifica a livello del Follicolo Dentale embrionale, da cui origina il Germe! I premolari permanenti sostituiscono i molarini decidui che, senza il germe del permanente possono prendere due vie. Uno- restano in sede alterando il rapporto dento scheletrico oppure accellerano la loro caduta per riassorbimento accellerato radicolare con chiusura dello spazio destinato ai permanenti e conseguente alterazione dento scheletrica. In entrambi i casi se non si provvede nel modo giusto, quando naturalmente fosse il caso, si può avere una disgnazia, ossia una "discrepanza dento-scheletrica. Se "cadono" basta mettere un mantenitore di spazio da rinnovare periodicamente per permettere il giusto sviluppo scheletrico facciale e se non "cadono" bisogna valutare gli spazi e dimensioni dei denti decidui rispetto a quello che avrebbero i permanenti per decidere cosa fare eventualmente!Raramente si sovrappongono ad agenesie plurime dentali(di regola però più numerose di quella di suo figlio) delle altre anomalie sistemiche di carattere di solito infettivo o neuroendocrino o tossicologico, per cui sarebbe consigliabile per prudenza, fare degli accertamenti Clico-Medici Generali ed Internistici! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile signora l'agsia di alcuni elementi dentari è molto frequente più rare, ma non eccezionali, sono le agenzie multiple che possono essere così importanti da generare il quadro di "oligodontia" quando in bocca vi sono solo pochi elementi permanenti. Purtroppo non c'è nulla che si possa fare in questa fase tranne che curare una attenta conservazione dei denti da latte senza che questi "cadano" prima del tempo per carie deostruenti. Quando sarà in età tra i 14 ed i 16 anni si potrà programmare una terapia ortodontica al fine di ottimizzare la posizione degli lenenti naturali e permettere quindi un restauro protesico ideale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

A 6 anni i germi dei premolari sono presenti. Se mancassero, non si può fare nulla. Soltanto aspettare l'età adulta per eventuali impianti. Curando scrupolosamente l'igiene e facendo regolarmente i controlli dal suo dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Gentile Sig.ra Anna, se in OPT non si vedono i permanenti in formazione purtroppo la diagnosi è corretta. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Penso che l'esame da lei eseguito sia da ritenere veritiero. Vedra' che nel suo parentato anche lontano e' probabile che vi sia stata un agenesia mono o bilaterale.

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Buonasera è possibile allegare al suo testo che ci ha inviato anche la radiografia delle arcate dentarie superiore e inferiore, l'alleghi cosi posso visionarla e valutare, grazie.

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Purtroppo una tale evenienza non è del tutto infrequente. E' bene ritardare il più possibile la caduta fisiologica dei denti da latte corrispondenti seguendone l'evoluzione radiologicamente. Se si mantenessero saldamente nel tempo bisognerebbe ridurne la dimensione antero-posterore limandoli, perché i denti molari da latte sono più grandi dei denti permanenti di sostotuzione ed aggraverebbero l'armonia di lunghezza della arcata, Se invece cadessero fisiologicamente si dovrà applicare un mantenitore di spazio (della lunghezza corrispondente alle dimensioni del permanente di sostiotizione) fino al momento in cui si possa applicare una protesi di sostituzione. prof.Giuliano Falcolini, già docente ordinario di Pedodonzia presso lUniversitàdi Sassari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Potrebbe essere purtroppo. Come dice il dr. Ruffoni provi ad inviare qui la copia della rx scansita. Le agenesie sono spesso familiari, e forse c'è stato qualche altro caso..La ituazione ora è di pertinenza ortodontica, cioè ci vuole un ottimo ortodontista che gestisca tutta la terapia. C'è anche la possibilità, citando sempre il dr. Ruffoni che la rx sia stata letta male. Speriamo sia così. Chissà se il dr che l'ha esaminata è un dr ok

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Cara Anna, non credo proprio che la lettura della panoramica sia errata. Purtroppo i casi che presentano agenesie dentali non sono necessariamente legati all'ereditarietà, almeno quella diretta. La sua bambina dovrà essere seguita durante tutto il periodo di evoluzione dentale affinché la mancanza di elementi dentali non provochi una disgnazia (errato combacia mento dei denti ) molto importante. Sarà poi, in futuro, importante una interpretazione neuromuscolare con appositi tests computerizzati al fine di ripristinare una occlusione fisiologica. Al compimento del 18essimo anno d'età gli elementi mancanti potranno essere integrati da impianti, ma questo si considererà in un futuro ancora lontano. Michele Lasagna
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)

Buongiorno Sig.ra Anna, come già detto è possibile e solo visita odontoiatrica e esami possono darle la certezza di quanto in natura è possibile... Cordiali saluti. Bruno Dr. Roberto (Tortona, AL)

Scritto da Dott. Roberto Bruno
Tortona (AL)

Gentile sig.ra, se la radiografia non conferma la presenza dei germi dentaria, dobbiamo concludere che non ci sono. Mi sembra importante a questo punto prevedere una opportuna manovra sui denti decidui in modo che l'osso mascellare e mandibolare non sia minore rispetto a questo dovrebbe. L'ortodontista dovrebbe valutare il caso, in modo da distalizzare gli elementi e permettere a suo tempo dei mantenitori di spazio per prevedere poi protesicamnete i premolari. Questo per avere lo stesso una conformazione adeguata delle ossa mascellare e mandibolare, a prescindere dalla funzione svolta da questi elementi. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Purtroppo esistono le agenesie dentarie; la radiografia è la dimostrazione chiara di questo (è l'unico caso in famiglia?).

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

La radiografia non mente. Ho avuto un caso simile. Di solito i denti da latte proseguono la loro missione, anche se c'è stato un ascesso ben curato. Dopo i venti anni si penserà a qualche impianto. Chi vivrà vedrà. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Gentile sig.ra, l' agenesia di molteplici alementi dentari, dipende quasi sempre da anomalie genetiche, tipo displasia ectodermica, o altre, comunque in molti casi, l' assenza degli elementi dentari, può essere l' unico sintomo,evidente. e quindi si tratta il caso, per ls sola assenza dentale ( ortodonzia precoce intercettiva)

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Gent sig di solito le radiografie non mentono!!! Però' non c'è' da disperare.. È necessario che sua figlia conservi i denti da latte presenti in arcata il più a lungo possibile con igiene scrupolosa e visite di controllo periodiche, però' le dico che ho tre pazienti in condizioni simili che hanno ancora i denti da latte alla veneranda età' di 54, 43 e 39 anni. . Non disperi.. DOC Frankie Tarello

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)