Menu

Domanda di odontoiatria

Risposte pubblicate: 13

L'anestesia di stamattina mi ha preso quasi mezza faccia...

Scritto da Angelo / Pubblicato il
Salve, sono appena tornato dal dentista per una cura e ho ricevuto l'anestesia. Non è la prima volta e so che occorrono diverse ore per smaltirla completamente. La mia preoccupazione è dovuta al fatto che l'anestesia di stamattina mi ha preso quasi mezza faccia, compreso metà naso e fino a sotto l'occhio, sulla parte del labbro superiore e nella parte inferiore del naso si è estesa parzialmente anche sul lato omolaterale del viso. Non mi aveva mai preso in maniera così forte e sono preoccupato perchè a differenza delle altre volte dove l'anestesia impiegava qualche minuto per fare effetto, questa volta mi sono subito sentito avvolto da un formicolio sulla guancia e sul labbro... insomma non vorrei che fosse stato toccato qualche nervo facciale...per favore datemi anche un Vostro parere... La mia paura è tanta, all'età di 18anni sono anche stato sottoposto ad un intervento maxillo-facciale per rimettere a posto le mandibole e la corretta occlusione....da allora mi porto ancora dietro un lieve problema di sensibilità per quanto riguarda la parte del labbro inferiore e mento. Grazie mille Angelo
Gentile Sig. Angelo, si tranquillizzi può succedere, vedrà che fra qualche ora tutto sarà finito e le sarà tornata la sensibilità. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Probabilmente, senza una adeguata aspirazione pre inoculazione, l'anestetico è entrato in un capillare tributario di una zona più estesa di quella che sarebbe stata la zona bersaglio originale. Poco male, il vasocostrittore limita comunque la diffusione del farmaco. La durata dell'effetto invece non è dose-dipendente, una goccia anestetizza per lo stesso tempo di una fiala, anche se l'ampiezza della zona anestetizzata può far pensare al contrario. Sono stati segnalati anche casi di durata protratta per giorni, ma si trattava di anestetico inoculato in prossimità di tessuto adiposo che "sequestra" il farmaco cedendolo poi nel tempo. E' come se fosse stato inoculato del farmaco lentamente nel tempo e quindi da qui l'effetto prolungato. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Caro Signor Angelo, stia tranquillo. Solitamente si conosce solo la anestesia tronculare del nervo alveolare inferiore, ma essa non è l'unica tronculare dei nervi del massiccio facciale e dei denti superiori rd inferiori. Evidentemente è stata fatta una tronculare o perchè era voluta o perchè con l'ago ci si è appropfonditi troppo e si è entrati, solo per citare un esempio, nel forame infraorbitario superiore, dove emerge il nervo infraorbitario che è ramo puramente sensitivo del nervo mascellare, emergente dal trigemino e che innerva non solo la cute degli zigomi, delle palpebre inferiori, delle labbra superiori, ma anche il seno mascellare e come nervo alveolare superiore la dentatura superiore e i sintomi che ha lei quindi sono normali e scompariranno in poche ore, fino a 12 circa, non c'è un tempo preciso! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Signor Angelo, ha riferito al suo dentista quello che ha raccontato a noi? Credo che meglio di lui nessuno possa dargli risposta sicura, chiaro, lui ha fatto l'anestesia e quindi conoscerà i rami nervosi di interesse. Stia comunque tranquillo perchè a volte capita ma più o meno velocemente ritorna tutto come prima. Buon pomeriggio

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Gentile Angelo, si tranquillizzi presto tutto tornerà alla normalità. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Sig. Angelo, l'importante che durante l'intervento non abbia sentito male, poi probabilmente si è già risolto tutto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Mi auguro che quando leggerà la mia risposta sia tutto passato...comunque lo faccia presente al suo dentista.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Probabilmente le è stata praticata un'anestesia al nervo infraorbitale il che spiegherebbe la notevole estensione dell'area ipo/anestetica. Normalmente si ha un ritorno alla normale sensibilità in non più di quattro ore. Si tranquillizzi e vedrà che tutto si risolverà. Cordialmente Prof.Dott.Russo Ciro Specialista in Ortognatodonzia.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Gentile Angelo, sono certo che di già tutto sia passato. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Niente paura, si risolverà tutto nel migliore dei modi e velocemente. Cordialmente Dr. Paolo Formenti

Scritto da Clinica dei dottori Molinari W. e Formenti P
Monza (MB)

Gentile signor Angelo, non si preoccupi. Probabilmente è stata fatta una buona quantità di anestetico, magari con un vasocostrittore che ne potenzia l'effetto, presso un tronco nervoso (tronculare) come quello che esce dal forame infraorbitario. Nulla di grave. E' molto facile che mentre legge le risposte che le sono state date, il fenomeno sia già passato. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Probabile sia stata fatta una tronculare con un vasocostrittore che ne potenzia l'effetto. Si tranquillizzi: tutto passera'. Cordialmente.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gemtile sig. Angelo, credo che sarebbe buona cosa se si astenesse dal fare anestesie, visti anche i precedenti, o almeno, se proprio è necessario, in ridottissima quantità. Dato che l'anestesia nei tessuti si comporta in modo decrementale nel tempo, dopo aver raggiunto un livello di equilibrio, tutto tende a tornare allo stato precedente. Probabilmente, vista la reazione immediata e avvolgente, si tratta di una particolare sensibilità alla molecola anestetica. Per questo le consiglio di non fare anestesie o, se proprio necessario, in ridottissima quantità. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)