Menu

Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 5

Il risultato della tac sembrerebbe descrivere un anormalità della mia ATM

Scritto da Salvatore / Pubblicato il
Ringrazio anticipatamente gli specialisti del settore che mi sapranno dare dei chiarimenti a riguardo. Pochi giorni fa ho eseguito una tc cone-beam che mi è stata prescritta da un otorinolaringoiatria per valutare una deviazione del setto nasale e un ipertrofia dei turbinati. Dall'esame, oltre a risultare una piccola deviazione del setto nasale ed appunto un eccessiva ipertrofia dei turbinati che sto trattando farmacologicamente, è stata appurata una pervietà bilaterale del C.O.M. ed un antero posizione condilare bilaterale in intercuspidazione. L'otorino a cui mi sono rivolto perché ho difficoltà a respirare con il naso mi ha consigliato di rivolgermi ad uno gnatologo per avere dei chiarimenti a riguardo. Non ho mai avuto problemi all'articolazione temporo mandibolare ma il risultato della tac sembrerebbe descrivere un anormalità della mia ATM. Per questo chiedo a voi se fosse possibile avere una spiegazione semplice della mia problematica ed in particolar modo della dicitura C.O.M. Grazie.
Il mio consiglio vivissimo è.. di non stuzzicare il can che dorme. Se lei non ha nessun tipo di disturbo, consideri questo come un reperto occasionale. Di scarso valore. In ogni caso l'esame di elezione che veramente svela la situazione della ATM è la risonanza. Gli altri esami hanno valore limitato. Personalmente sconsiglio altre visite, in assenza appunto di disturbi. Perchè eventuali interventi che le verrebbero proposti in teoria potrebbero introdurre disturbi che ora non ci sono.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Caro Signor Salvatore, buongiorno. Corrette, indubbiamente, le osservazioni del Dottor Passaretti. Non ha disturbi! Ok! Però, personalmente, una Valutazione Gnatologica la farei! Non fa certo "male", anzi! E' essenziale una valutazione delle disclusioni in lateralità, protrusiva e Relazione Centrica con lo studio delle tre curve di compensazione, di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monson che non è altro che una sfera immaginaria che serve per allineare le cuspidi dei denti posteriori con i margini incisali degli incisivi frontali. Sarebbe eventualmente, ma lo deciderebbe solo il Dentista, opportuno anche uno studio con un arco facciale di trasferimento, essenziale per rilevare i rapporti spaziali delle sue arcate con la base cranica e per il montaggio dei suoi modelli di studio su un articolatore a valore medio per studiare la gnatologia della sua bocca e la sua clinica e le sue articolazioni con angoli di spostamenti come l'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia, non trascurando i problemi posturali generali (colonna vertebrale ed arti inferiori) e locali (della lingua)! La Visita è sopratutto Clinica con anche, oltre a quanto detto, palpazione delle ATM per rilevarne i "rumori" (scrosci o click) in apertura e chiusura, palpazione dei muscoli pterigoidei e masseteri per evidenziarne eventuali contratture e funzionalità. Le lascio Esempio di parziale Visita Gnatologica con Arco Facciale di Trasferimento, Articolatore a Valore Medio, Stabilometria Computerizzata e e Bite Plane di vari Tipi e Funzioni. Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE
gnatologia-dr-g.petti-cagliari-611.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Salvatore, nell'occasione della visita semestrale con il suo odontoiatra, potrà discutere tranquillamente del referto riportato. Chiedere delucidazioni a distanza, potrebbe darle solo una gran confusione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sig. Salvatore Buongiorno
Le consiglio comunque una visita da un collega che si occupa di gnatologia per valutare comunque se ci sono rumori articolari e lo stato dei principali muscoli masticatori che vanno in sofferenza in casi di disfunzione articolare meglio se attraverso un'elettromiografia (può dare un'occhiata al sito del mio studio per avere un'idea nell'area gnatologia). In genere comunque nel caso di assenza di sintomi non si fa nulla, altrimenti il primo passo è un dispositivo chiamato bite.

Cordiali saluti
 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Marina Fiocca
Cremella (LC)
Renate (MB)

Buonasera Salvatore. L'immagine inviata non consente una diagnosi di natura o il riconoscimento di patologie articolari nè tantomeno illustra la morfologia delle ATM.
Si nota però una certa deviazione mandibolare a destra.
Ecco quindi che occorrono altre immagini più dettagliate ed una visita per poterle rispondere. Ma il fatto che lei sia asintomatico lascia ben sperare. Perciò prima di modificare l'ingranamento dentario o riposizionare la mandibola occorre una grande prudenza per evitare che insorgano i sintomi che adesso non ci sono. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

Sullo stesso argomento