Menu

Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 19

Sono andato in Croazia a farmi fare un lavoro di restauro.

Scritto da Beppe / Pubblicato il
Buongiorno, Le pongo il mio problema, premetto che non mi sono mai fatto curare i denti e di conseguenza mi sono trovato a 45 anni con solo 4 denti sopra, di conseguenza sono andato in Croazia a farmi fare un lavoro di restauro. Mi hanno messo 6 denti davanti, limandomi quelli che avevo e poi uno scheletrato perchè non ho più l'osso. Da più di un mese i denti dell'arcata superiore mi danno fastidio, cioè ho quella senzazione di aver fatta l'anestesia.. Da cosa può dipendere? Io ho un pò di timore perchè un dentista mi ha detto che bisogna togliere il lavoro fatto e devitalizzare, un altro mi ha detto che si può devitalizzare senza toglier, facendo dei buchi nei denti, il mio timore è che se sbagliano la mia alternativa è la dentiera... Premetto che non ho dolori nè quando mangio nè quando beve acqua fredda, solo questa sensazione strana che però mi dà problemi anche a parlare. La ringrazio per la risposta.
Caro Signor Beppe, è voluto andare in Croazia? Cosa avrebbe preteso? Un lavoro di qualità? No è stato fatto un lavoro di non qualità con materiali di non qualità per rientrare nei prezzi bassi (Low cost) che questi Dentisti dei Paesi dell'Est promettono infischiandosene della reale salute dei pazienti! La parestesia che sente è evidentemente legata ad una lesione di tronchi nervosi importanti come per esempio accade se si arriva con le terapie chirurgico o no (anestesia fatta male per esempio) troppo vicino o addirittura dentro al forame infraorbitario o il naso palatino, ledendo i relativi nervi, solo come esempio di strutture importanti nell'arcata superiore. I denti dell'arcata superiore poi evidentemente, sempre per fretta e per non poter dedicare tempo per tenere i prezzi bassi, non sono stati devitalizzati (quelli che si sarebbero dovuti devitalizzare) o sono stati preparati male i monconi relativi! La mancanza di osso non costituisce un problema perchè lo si più ricostruire e Rigenerare sia in cresta sia con rialzi del pavimento del seno mascellare! Ma bisogna essere bravi e sono interventi che costano, quindi non li fanno all'Est perchè non rientrerebbero nei costi bassi promessi! "Come vede è stato preso in giro"! Se fosse andato da un Dentista privato Italiano stia certo che avrebbe speso di più ma ricevendo professionalità e qualità! Poi Brescia è città di Cultura ed è piena di eccellenti Dentisti! Si ricordi che chi meno spende, più spende! Dovrà rifare tutto il lavoro! Vada da un Buon Dentista della sua zona e risolverà tutti i problemi . Chi è causa del suo malo pianga se stesso!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sbagliare è umano.. Ma perseverare nell'errore non si può fare. Stia tranquillo che se andrà da un bravo dentista medico odontoiatra laureato in Italia di Brescia (dico questo perchè è pieno zeppo di medici abusivi, e sarebbe come cadere dalla padella..), lui risolverà i suoi guai con perizia, gentilezza, abilità, capacità professionale, senza farla soffrire, e conservando al massimo tutto ciò che è rimasto, e senza la pretesa di rifare tutti i lavori daccapo, se questo proprio non sarà assolutamente necessario, Ed il tutto a tariffe oneste e proporzionate, che sono forse superiori, ma proporzionate alla qualità di ciò che fanno. Infatti i veri "bravo dentista medico odontoiatra laureato in Italia " , come li ho definiti io, sono animati da spirito di servizio, amore per i pazienti e per il proprio lavoro, si aggiornano continuamente, sono puliti e igienicamente sicuri, traggono sostentamento dal proprio lavoro libero professionale, ma non scannano le persone e fanno proprio le cose giuste per la gente.. Le consiglio di cercarlo qui in questo sito!!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Gentile Beppe, non avendo alcun dato oggettivo non posso dare alcuna esauriente risposta inoltre la sua situazione è stata ben analizzata e fotografata eccellentemente dal dott.Petti. Purtroppo si crede che recandosi nei paesi dell'est si risparmi alla"faccia" dei dentisti italiani assai esosi quando invece se ci si ferma un momento ad analizzare i fatti si capisce benissimo perchè in Italia le cure odontoiatriche hanno dei costi maggiori. Perchè si usano materiali che sono assolutamente testati e non nocivi per la salute e sono marcati CE che è una sigla che indica materiali ed attrezzature a norma. Inoltre i nostri studi operativi debbono rispondere a delle norme e leggi e controlli periodici che hanno dei costi elevati. Mi fermo qui per non tediarla troppo ma ci sarebbe da parlarne per molto tempo. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Gentile Sig. Beppe, non mi torna il conto. Dice che aveva solo più 4 denti, poi dice che hanno fatto una protesi combinata protesizzando 6 denti e messo 1 scheletrato. Vuol forse dire che ha 2 impianti? Comunque i denti si possono anche devitalizzare bucando le capsule, il vero problema che ho l'impressione che il lavoro fatto sia molto scadente. Purtroppo molti italiani vanno in Croazia pensando di risparmiare e non sanno che si affidano a società di capitale il cui unico scopo è fare molti soldi. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Ribadisco purtroppo quello che hanno sottolineato i miei colleghi. Le terapia low cost, non sempre per carità ma spesso, hanno esiti limitanti ed invalidanti per la dentatura del paziente. Si tratta di terapia effettuate in tempi troppo rapidi e con materiali di qualità infima (come sa benissimo anche il paziente, altrimenti non si potrebbero giustificare costi così bassi..), che spesso necessitano di essere riviste da un odontoiatra italiano della zona dove abita il paziente (che operi seriamente e nel rispetto delle linee guida sui materiali e sulle sterilizzazioni). Fatta questa noiosa premessa, probabilmente i suoi elementi dentari saranno da devitalizzare (e probabilmente è meglio rimuovere le capsule per poter aver una buona visione dell'endodonto), ma solo una visita odontoiatrica seria potrà risolvere questo dilemma!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Il low cost odontoiatrico contempla la realizzazione di riabilitazioni protesiche, anche complesse,con tempistiche e materiali "poco ortodossi" e senza un adeguato follow-up...i monconi della sua protesi fissa necessitano di terapie endodontiche, meglio sarebbe effettuarle staccandole. Si metta nelle mani di un dentista della sua zona.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Ridurre i costi al consumatore è una necessità globalmente condivisa. Per ottenerlo, a seconda dei prodotti, si deve agire sui costi di produzione. I costi di produzione di una prestazione professionale sono dati da vari fattori. In primo luogo la qualità dell’operatore, i costi di gestione , i costi dei materiali, il numero di ore lavorative, il profitto. Una prestazione professionale non è un prodotto industriale e non può rispondere alle stesse logiche, ad esempio invece di produrre e vendere 10 prodotti, potrei cercare di produrne 100 abbassare i profitti per unità di prodotto e avere un ricavo maggiore. In una prestazione professionale quello che incide maggiormente e la proffessionalità di chi interviene. Le imprese low cost hanno pensato di guadagnare abbassando tutti i costi di produzione con i risultati che stiamo vedendo e più ancora vedremo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Carrazza
Sala Consilina (SA)

Concordo con quello che dicono i colleghi. Ma andiamo al problema: se c'è da trattare qualche dente bisogna smontare il lavoro. se questo non dovesse essere possibile, si tratta il dente senza togliere il lavoro. Buona fortuna, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Ho scritto una risposta di cinquanta righe cercando di risponderle, ma poi mi sono accorto che un degno riassunto della cosa sarebbe suonato più o meno come "chi e è causa del suo mal pianga se stesso". Adesso non le rimane che cercare un bravo professionista vicino a casa che riesca a rimediare una soluzione. Forse non tutto è da rifare, ma solo una visita può stabilirlo. La saluto caldamente.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Caro Sig. Beppe Le consiglio di ritornare dal suo dentista in Croazia e farsi risolvere il problema. Aveva messo in conto questa possibilità? Buon viaggio

Scritto da Dott. Vincenzo Calderini
Roma (RM)

Gentile paziente, ritorni dal dentista croato che sicuramente risolverà il problema si fidi di lui... saluti

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)

Gentile paziente, visto che si è fidato di un collega della Croazia, torni serenamente li' che il collega le darà tutte le spiegazioni del caso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)

Caro signore abbiamo tanti odontoiatri in ITALIA..SALUTI

Scritto da Dott. Vincenzo Luccisano
Polistena (RC)

Mannaggia, sig. Beppe, lei ha commesso due errori: il primo di non aver mai curato i suoi denti, il secondo di andare in Croazia per curarsi. E' vero, forse avrà speso meno che in Italia, ma adesso? Forse dovrà rifare tutto e alla fine avrà speso di più; ma non è solo il costo economico il problema, bensì il fatto che i suoi pochi denti residui forse non si potranno più utilizzare, quindi un grave costo biologico. Le auguro di trovare un bravo dentista in Italia che le recuperi la funzione masticatoria nel migliore dei modi. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Mi scusi la brutalità, ma la risposta più ovvia alla sua domanda è quella di tornare a parlarne con il dentista che le ha fatto il lavoro. Purtroppo è diventata prassi per molti andare all'estero a farsi curare, per poi tornare dai dentisti italiani a farsi mettere le pezze. E se qualcosa non va, l'ultimo dentista che ha lavorato è quello che si prende anche la responsabilità. Moralismi a parte è difficile fare una diagnosi sulla causa di una parestesia senza avere visto il caso di persona. Dando per scontato che la soluzione sia la devitalizzazione, personalmente preferisco smontare la protesi senza bucarla. Forare la protesi resta comunque una valida alternativa al dì là delle preferenze che ogni dentista ha.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)

Sig. Beppe, mi sa dire quanto si crede di risparmiare curandosi in Croazia. Quanto ha speso per quelle cure?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Beppe, è vero che in Croazia si risparmia apparentemete, ma è anche vero che poi i problemi non li può raccontare a nessuno. Ogni studio serio a fronte di problemi su lavori eseguiti risponde prontamente ed a costi zero. A conti fatti avrebbe risparmiato qui in Italia. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Vada in Croazia a farsi sistemare i problemi che le hanno creato

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentile Sig. Beppe, senza voler entrare nel merito della sua scelta di far eseguire i lavori in Croazia le consiglio di richiedere una consulenza presso un qualificato dentista della sua città per risolvere il suo problema. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.