Menu

Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 14

Stomatite da stress

Scritto da emilio / Pubblicato il

Ho 44 anni, lavoro come camionista, fumo circa 2 pacchetti di sigarette al giorno e la mia alimentazione è purtroppo scombinata dagli orari non regolari. Vi dico questo perché il mio medico curante mi ha diagnosticato proprio oggi una stomatite da stress, che mi sta facendo soffrire molto. Non potendo cambiare come dice lui la mia vita sono spaventato perché quello che mi è successo mi sta rendendo la vita impossibile. Non posso più mangiare perché altrimenti sento dolore ai denti e alle gengive. Mi ha detto di prendere un collutorio e di lavarmi bene i denti e la bocca e di mangiare parecchia verdura e di non fumare più. Allora vi chiedo: se fino a tre giorni fa potevo fare tutto e stavo BENISSIMO che cosa mi è successo all’improvviso. Vi prego ditemi cosa ne pensate di quello che mi ha detto il mio medico curante.

Sicuramente i consigli del Suo medico curante vanno presi in considerazione,ma da quel poco che lei riferisce,ci sono sintomi che mi fanno pensare che qualcosa sia subentrato negli ultimi giorni. Se ha dolore ai denti sarebbe oppurtuno un controllo radiografico,e comunque una visita specialistica che potrebbe mettere in evidenza problemi che richiedono un po piu di attenzione. Potrebbe trattarsi di una semplice stomatite causata da eccesso di tartaro.Questo provoca proprio i sintomi che lei descrive e che tra l'altro si presentano in maniera piu o meno improvvisa.

CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Gentile Emilio, credo che una visita al suo dentista la dovrebbe fare. Non si allarmi ed esegua i consigli che le ha dato il suo medico di base, magari usando un collutorio come il Meridol. Cordiali saluti Dott. Cristian Romano.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)

Sig. Emilio non per sempre si può stare BENISSIMO se la bocca viene trascurata e "affumicata". Il suo medico le ha dato dei buoni consigli, ma non è un dentista, per una diagnosi più precisa occorre una visita clinica da un odontoiatra. Segua gli ottimi consigli alimentari e di smettere di fumare. Dott. Ruffoni Diego.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Emilio, mi accodo a quanto hanno già bene detto i colleghi, si faccia visitare bene dal suo dentista. Distinti saluti Dr Gerardo Cafaro

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Caro Sig. Emilio Palmeri, il consiglio che Le dò è quello di trovare il modo di ridurre o addirittura annullare il fumo e provvedere ad un regime alimentare equilibrato e regolare; magari per far ciò si rivolga a degli specialisti. Per ciò che concerne la salute dei suoi denti e della sua bocca non dandoci delle informazioni dettagliate, ritengo sia necessario rivolgersi ad un dentista per valutare meglio il suo problema. Dr. A. Ruggirello

Scritto da Dott. Antonino Ruggirello
Palermo (PA)

Come giustamente scritto dai miei colleghi i consigli del suo medico curante vanno bene, ma vanno integrati da una visita specialistica. Sono a Sua disposizione per una visita gratuita. Dott. Mario Costa, Via Kagoshima 30, Napoli. Tel. 0812401818, mart. e giov. intera giornata e ven. solo matt.

Scritto da Dott. Mario Costa
Napoli (NA)

Gentile Sig. Emilio, da ciò che lei riporta sembrerebbero esserci i presupposti per parlare di un problema parodontale (cioè dei tessuti di sostegno dei denti) che potrebbe essere diventato acuto negli ultimi giorni, il che giustificherebbe la sensazione di relativo benessere finora. Lo stress influisce sulla salute in generale e anche su quella orale e su alcune forme di stomatite, tuttavia se ha delle abitudini ed un controllo del'igiene domiciliare incongruo bisogna considerare qualcos'altro oltre lo stress. Faccia una visita specialistica appena può. Saluti cordiali Paolo Manzo pa.manzo@virgilio.it - www.dentista-napoli.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Manzo
Frattamaggiore (NA)

Il suo medico curante le ha dato dei buoni consigli,comunque deve andare da uno specialista .comunque da quello che descrive sembrerebbe un problema parodontale ,non perda tempo

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Gent.le Emilio non posso far altro che indicarle cio che gli hanno gia' sapientemente riferito i miei colleghi, con il vantaggio mediante questa rubrica, di aver ricevuto dal collega Costa anche l'opportunita' di una visita gratuita, al fine di avere una diagnosi certa da uno specialista. Distinti Saluti. Dott. Angelo R. Izzi

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Sig. Palmieri, non pensa che debba rivolgersi dal dentista, anche esperto in problemi paradontali, e non dal medico curante? altrimenti perchè esistono le specializzazioni? Dott. Maurizio Serafini

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sono d'accordo con i colleghi; dal quadro che lei descrive se ne deduce che lei è probabilmente affetto da malattia parodontale dell'adulto; dovrebbe rivolgersi non solo ad un dentista ma in particolar modo ad un parodontologo (il dentista che cura le malattie delle gengive), per affrontare le cure del caso; tenga presente che il fumo è un grossissimo fattore di rischio per lo sviluppo della malattia parodontale, che in genere colpisce un adulto su tre al di sopra dei 40 anni. Non esiste la "stomatite da stress"...

CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Bazzocchi
Ferrara (FE)

Caro Sig.Emilio di sicuro le sue informazioni sulle sue abitudini di vita, alimentazione ed altro sono di importanza notevole, soprattutto però, quando queste, ed altre informazioni seguono una visita specialistica odontoiatrica, per il raggiungimento di una corretta diagnosi. Distinti saluti Dr.Vincenzo Bifaro Giugliano in campania(NA) vinbi@inwind.it

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Gent.Le Sig.Emilio sembra strano che il Suo medico fra tutti gli ottimi consigli non le abbia dato il "consiglio principale" di recarsi da un dentista... Di solito si prescrivono gli esami più disparati e le visite specialistiche più strane...ma a l'UOVO DI COLOMBO senbra non pensarci nessuno... Provveda sin che è in tempo. Cordialità

Scritto da Dott. Antonio Lipani
Siracusa (SR)

Gentile sig Emilio, il suo problema di provabile natura parodontale (sofferenza della gengiva e dell'osso intorno al dente) esisteva da tempo. Il fumo ne è la causa principale e quindi innanzi tutto dia retta al suo medico di base e smetta di fumare. Oggi una persona che fuma oltre 40 sigarette al dì e più che un grosso fumatore; è un candidato a patologie ben più gravi della stomatite. Per quel che riguarda i denti, oltre ad un'igiene dentale professionale, sarà utile, almeno per cominciare, una levigatura delle radici fatta da una brava igienista e poi il suo dentista potrà cominciare a lavorare. Cordialità. Dr Michele Caruso

CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Sullo stesso argomento