Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 18

All'età di 16/17 anni avevo ancora i canini da latte

Scritto da Claudia / Pubblicato il
Salve mi chiamo Claudia, volevo esporvi il mio problema. All'incirca all'età di 16 /17 anni mi sono accorta di avere i canini ancora da latte ed effettuando una radiografia mi hanno detto che quelli sani sono ancora sotto al palato in posizione non comoda affinchè scendano tirando i vecchi...mi hanno detto che ci sarebbe bisogno di un apparecchio ortodontico e di una piccola incisione nel palato x risolvere il problema...voleva chiedervi questa operazione quali pro e contro comporta e quali sarebbero le modalità con cui avverrebbe precisamente. Alla prossima
Per fare una precisa diagnosi in un trattamento odontoiatrico ancor piu' per un trattamento ortodontico si ha bisogno di Rx Opt, telecranio e tracciati cefalometrici, per cui non e' possibile semplificare la cosa in due righe. Pero' per sommi capi la terapia è quella che le hanno indicato. Deve scegliere solo un buon ortodontista e chirurgo orale! Ad esempio se non ha gia' un dentista in grado di risolverle il problema vicino la sua citta', a Pomigliano d'Arco c'e' un ottimo professore, Nunzio Testa, in grado di risolverle il problema. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Matteo Rossini
Modugno (BA)

Ciao Claudia, può capitare che per mancanza di spazio o difficoltà dell' eruzione dei denti, DISODONTIASI, gli elementi dentari possano rimanere inclusi nelle ossa come per te è successo per i canini. Effettivamente potresti tentare un recupero ortodontico previa attenta visita clinica e radigrafica (rx endorali, opt, tac dental-scan) per valutare le possibilità di recupero, la posizione dei canini ed altro. Una volta studiato il caso, farai chirurgia ortodontica che consiste in un intervento in anestesia locale mirato al recupero dei canini ai quali verrà applicato un bottone ortodontico. Su questi bottoni ortodontici verranno poi applicate delle forze mirate a riposizionare gli elementi dentari in arcata. Distinti Saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Le risposte che ha ricevuto, gentilissima Sig.na Claudia sono molto chiare . Tutto questo glielo doveva dire già il suo dentista. Si accerti che sia un odontoiatra laureato e specializzato in ortodonzia. A Napoli non mancano e molto competenti e in più per un caso come il suo che è anche facile da risolvere.Grazie

Scritto da Dott. Franco Saullo
Biella (BI)

E' un intervento di routine che comporta l'applicazione di una apparecchiatura fissa e la successiva fase di trazione e riposizionamento dei canini dopo il loro scappucciamento. L'importante è affidarsi ad uno specialista in Ortodonzia o quantomeno ad un Odontoiatra. Fai solo attenzione a chi non è abilitato all'esercizio della professione. Clicca sul sito: http://www.ilmiodentista.altervista.org ed effettua la Tua verifica. Buon trattamento.

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

Cara Claudia, i canini ritenuti nel palato sono una patologia abbastanza frequente; la terapia corretta è quella che ti hanno detto, cioè apparecchio ortodontico per fare spazio, piccola incisione sotto il palato per agganciare il canino e si continua con l'apparecchio ortodontico per tirarlo fuori ed allinearlo. I rischi dell'incisione, fatta da mani esperte in chirurgia, sono minimi. La domanda più frequente è : se non faccio nulla? La risposta che dò io è che non succede nulla per ora!!! ma ...rimandi il problema. Questi canini di latte probabilmente ti cadranno quando avrai 40 - 45 anni lasciandoti una inestetica finestra e cosa non da sottovalutare non avendo i canini definitivi, avrai una occclusione non stabile che condizionerà la tua postura portandoti a posizioni viziate. In 2 parole alti rischi di soffrire di mal di testa e mal di schiena. Il mio consiglio? Affidati ad un serio dentista e risolvi il problema quanto prima. Arrivederci.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Giudice
Salerno (SA)

Sig. Claudia, penso che chi ha fatto gli accertamenti diagnostici e la visita clinica sia l'unico in grado di stabilire la prognosi, che reputo abbastanza appropriata. I colleghi che mi hanno preceduto hanno gia spiegato in modo magistrale i vantaggi e le modalità dell'intervento. Perchè non è stata trattata all' età 16/17 quando è stata accertata la disodontiasi?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Claudia, il suo e' problema risolvibile in modo semplice se gestito da un chirurgo maxillo facciale. Il risultato e' generalmente brillante e senza sorprese, anzi ha la garanzia di poter avere due denti fondamentali nella masticazione. Non e' vero che si puo'vivere senza una corretta occlusione... nel mio sito www.chirurgomaxillofacciale.it può approfondire i problemi legati ad una cattiva occlusione che in estrema ratio portano alla sindrome algico-disfunzionale (mal di testa, click in apertura e chiusura della bocca, vertigini) Lei ha la possibilita' di risolvere il suo problema non lo trascuri. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Spiegare precisamente come avverrebbe l'intervento non è possibile se non dopo uno studio clinico-radiografico del problema; tra l'altro tale studio è necessario per vedere se ci sono le condizioni per trazionare in arcata i suoi canini, o se invece sono in una posizione tale per cui non è più possibile farlo. L'intervento di agganciamento di un canino incluso è una cosa piuttosto routinaria per un chirurgo, così come la trazione in arcata di denti inclusi è una cosa abbastanza frequente per un ortodontista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Antonio Vernucci
Manduria (TA)

Cara Claudia si affidi ad un bravo ortodonzista che studierà il caso per poi decidere la terapia più idonea. Sono daccordo con il collega Giudice che è una cosa da fare al più presto per diversi motivi (estetici, fonetici, funzionali, posturali ecc.).Se il collega ortodonzista la invia da un odontoiatra esperto non si spaventi riuscirà abilmente a fare l'intervento. Arrivederci

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Ciao Claudia, la tua è una delle tantissime e normalissime situazioni che si presentano alla nostra attenzione. I tuoi canini da latte, non cadono perchè le loro radici, non essendo in linea con i canini permanenti, non si sono riassorbite. Non è  avvenuto quel fenomeno detto RIZALISI. I denti decidui rimangono dunque robusti ed efficaci nella masticazione. Ma non ti devi preoccupare. Con un piccolo intervento di allacciamento, una buona ortodonzia ed...un po di pazienza, potrai avere un sorriso perfetto. L'intervento in se, non è difficile. Si fa in anestesia locale ed in genere non comporta grosse conseguenze. Affidati mi raccomando ad un bravo dentista, che sappia comuque studiare e valutare bene il tuo caso. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Buongiorno Claudia, ovviamente è difficile rispondere in maniera corretta senza avere almeno una OPT a disposizione. Consideri che l'inclusione dei canini una condizione frequentissima (solo seconda alla inclusione dei molari del giudizio). Quindi non si preoccupi e consulti un bravo ortodontista che saprà cosa fare se le lastre ed un accurato esame clinico permetteranno l'intervento e la trazione ortodontica. Al massimo serve un bravo chirugo orale per la corretta esposizione dei canini ma niente più e l'intervento di solito è di routine. Non serve un maxillo facciale, mi sembra un pò troppo, ma un bravo ortodontista ed un odontoiatra e chirurgo. Veda su questo sito la mia pagina con un caso di canino vestibolare da me risolto ( non ho fatto in tempo a mettere un caso palatale ma lo farò.)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Studio Odontoiatrico Associato Dr. M. Iancu P. e Dott.ssa L. Marchione
L'Aquila (AQ)

Cara Claudia, cerco di risponderti in breve. Il PRO più grande sarà quello di avere un SORRISO normale, mentre non vedo grossi argomenti CONTRO. Le modalità sono: migliorare lo spazio per alloggiare i nuovi canini, piccola incisione gengivale, allineamento finale. Affidati fiduciosa ad uno Studio Odontoiatrico-Ortodontico. Grazie

Scritto da Dott. Antonio Verrusio
Scafati (SA)

Come già hanno sottolineato tutti i colleghi si tratta di una situazione che deve essere affrontata al più presto perchè ne ricaverà solo vantaggi. Un solo consiglio: lo faccia prima possibile perchè più il paziente è giovane, migliori sono le possibilità di lavorare al meglio

Scritto da Dott. Dario Spinelli
Bari (BA)

Gentile Claudia, Lei ha 21 anni. Quando sarà più matura i suoi canini da latte cederanno e ciò avverrà in un'epoca della vita meno comoda dell'attuale (famiglia, figli, ecc.). Ora che è ancora giovane risolva, per una serie di svariati motivi, il problema dell'assenza dei canini affidandosi ad un bravo ortodontista e a un bravo odontoiatra per lo scappucciamento. Il tempo passa in fretta e si ritroverà presto con un problema risolto. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Gentile utente mi accodo al consiglio dei colleghi, risolva il problema senza ulteriori rinvii, la sua patologia è molto più diffusa di quanto possa credere e,i n mani esperte, di assoluta routine. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

L'intervento di esposizione di canini inclusi, in generale, è effettuato spesso e senza complicanze. Non posso, però, giudicare nello specifico il suo caso non avendo nemmeno visto una sua radiografia... Le posso dire, però, che si tratta di un piccolo intervento nel quale si provvede alla scopertura di una piccola parte della corona del canino sulla quale viene applicato un bottoncino ortodontico (simile a quello degli apparecchi fissi, credo Lei ne abbia visti tanti). A questo bottone, nella stessa seduta, si fissa un filo metallico che a sua volta viene legato all'apparecchio fisso. L'incisione verrà suturata, quindi non avrà grossi fastidi. Ne uscirà solo il filo metallico che ho descritto in precedenza, che collegherà il dente incluso al resto dell'arcata e che servirà per la leggera trazione che sarà applicata al fine di riportare l'elemento in arcata. Raramente mi è capitato di vedere casi complessi, ma ad ogni modo le consiglio di recuperare gli elementi, se possibile, perchè importantissimi per il suo equilibrio occlusale. E' fondamentale individuare la posizione degli elementi tramite radiografia per evitare danni alle radici dei denti vicini (ad esempio quelle degli incisivi superiori normalmente erotti). Generalmente i risultati migliori si ottengono con una diagnosi precoce.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

Concordo con i colleghi, sicuramente vanno valutati per bene i canini inclusi, magari facendo una tac dental scan. E poi sentire il parere di un bravo ortodonzista. Saluti.

Scritto da Dott. Pietro Convertino
Alberobello (BA)

Mi accodo a quanto detto da colleghi. Distinti saluti

 

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)