Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 10

E' sufficiente la contenzione fissa sotto e mascherina sopra

Scritto da paola / Pubblicato il
Buongiorno scrivo per mia figlia di 15 anni che porta apparecchio fisso su entrambe arcate da 1 anno. A giorni il dottore intende rimuoverli entrambi suggerendoci l'appli di una contenzione fissa su arcata inferiore e fissa, più mascherina su arcata superiore. Io sono perplessa su questo aspetto perché mentre su arcata inf ho letto che viene sempre messa, su arcata sup ho raccolto su internet pareri discordanti e il consiglio è solo per la mascherina. Preciso che il ns dottore inizialmente ha suggerito solo la mascherina su arcata sup. poi temendo che mia figlia non portasse la mascherina costantemente, ha optato per aggiunta contenzione fissa anche sopra. Vorrei un vs parere pur conscia che non avete tutti i dettagli ma più che altro vorrei sapere se d'uso per la vs esperienza è sufficiente la contenzione fissa sotto e mascherina sopra? grazie cordiali saluti
E' sufficiente la contenzione fissa sotto e mascherina sopra
Sig. Paola, il suo odontoiatra conosce sua figlia, dopo averla curata, vuole che le sue cure siano mantenute nel tempo, perché non è stato possibile ottenere un equilibrio stabile. Chiaramente le contenzioni fisse non permettono l'uso del normale filo interdentale e i denti uniti fra di loro non sono ottimali per il parodonto. Ora mettere entrambe le contenzioni soprattutto in pazienti giovani poco collaboranti è corretto, mantenerle a vita un po'meno. Chieda al suo Odontoiatra se in futuro potrà utilizzare solo la contenzione mobile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Dipende molto dal risultato ottenuto.
Se c'e' un valido contatto tra le due arcate sicuramente la mascherina portata sufficientemente va bene.
Viceversa si ricorre ad altri mezzi più contenitivi quando, per esempio, il contatto tra gli incisivi lascia qualche perplessità.
 

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

E'  insopportabile la mancanza di fiducia riposta nel suo dentista che se ho capito bene ha svolto in maniera ottima il lavoro.
Lei come ringraziamento chiede consigli ad altri.
Bel modo di comportarsi, fosse mia pz gli risponderei di farsi mettere la contenzione da ..internet.

Scritto da Studio Dentistico Fiori
Castelnuovo di Garfagnana (LU)

L'Ortodontista che sta seguendo sua figlia le ha suggerito la contenzione fissa su arcata inferiore e removibile su arcata inferiore come da linee guida...e onestamente più di così non saprei cosa potrebbe fare, se non lasciarle gli apparecchi fissi a vita (che non penso gradirebbe).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Se il dentista che ha trattato ortodonticamente finora la ragazza con successo ora propone contenzione fissa superiormente, perchè non fidarsi??? Il dr. Google non è un vero medico, e quello che si legge nel web non è sempre oro.. Il problema è che sopra spessissimo per ragioni anatomiche non si può mettere un retainer fisso perchè.. non c'entra!! Cioè non c'è lo spazio necessario per quanto si tratti di un dispositivo sottile. E allora si usa la mascherina trasparente. Se c'entra, cioè se il dentista le ha detto che si può posizionare, perchè dubitare. Certo è raro effettivamente che si riesca a mettere sopra senza interferire con gli incisivi inferiori quando chiude. Ma se c'è davvero lo spazio, è una buona idea.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Come deciso dal suo dentista va benissimo. La contenzione sicura al 100% non esiste. I denti con la masticazione nel tempo si muovono e se non segue controlli assidui si aspetti sorprese. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Buonasera Signora Paola. Non mi è possibile formulare una opinione fondata su una lettera, anziché com'è ovvio sull'esame clinico.
Non starò a spiegarle perché, anche se è intuibile che potrei spiegarle per ore i pro ed i contro dei vari dispositivi di contenzione ortodontici senza poi venire a capo del suo dilemma.
Posso solo dirle che l'acume clinico del dentista di sua figlia che attinge direttamente al caso è certamente più attendibile del nostro che sarebbe invece aleatorio.
Certo è che l'età ancora adolescenziale della figlia, che non ha certamente esaurito il suo sviluppo scheletrico, può sia spiegare una certa insofferenza a trattamenti ortopedici prolungati( l'ortodonzia è disciplina ortopedica in senso lato ) sia lasciare spazio a possibili recidive, quindi un eventuale condotta prudenziale in più depone certamente a favore di uno sforzo terapeutico in più.
Consideri anche che la contenzione fissa superiore di solito è un banale splintaggio applicato sulla parte interna dei denti anteriori
che da poco fastidio ed è invisibile dall'esterno; consideri infine che la mascherina, se di mascherina si tratta, di solito dura un anno o poco più lasciando sia aperta la possibilità di una nuova mascherina ma certamente esporrebbe la figlia ancora adolescente ed ancora in formazione, a qualche rischio di recidiva, contenuto e prevenuto dalla contenzione fissa.
Ci pensi un po' su e non si lasci troppo influenzare da altre motivazioni.
Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

Sig.ra Paola buongiorno,
In effetti la contenzione fissa ha il vantaggio che mantiene il risultato a prescindere dalla costanza di sua figlia nel portare una mascherina rimovibile notturna ma ovviamente diventa piu'complicata la gestione dell'igiene orale. Personalmente utilizzo la contenzione fissa superiore nel caso della presenza di non corretta funzionalità nella deglutizione(deglutizione atipica).
Le consiglio di riparlarne col suo dentista esponendo le sue perplessità.
Cordiali saluti
 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Marina Fiocca
Cremella (LC)
Renate (MB)

Gentile Sig.ra Paola, solo il suo dentista conosce a fondo la terapia che è stata eseguita, quindi non vedo perché non debba essere corretta la terapia proposta. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Cara Signora Paola, buongiorno. Non ci siamo. Me lo lasci dire. Lei dice " ho raccolto su internet pareri discordanti" e cosa crede di aver fatto con questo suo "girovagare" si Internet da persona "che ignora del tutto la Medicina, l'Odontoiatria e l'Ortodonzia"! Crede al Signor Internet e non al Suo Ortodontista. Mi lasci dire che è veramente "fuori luogo" e, questo comportamento, "che purtroppo è figlio di questi nostri tempi malsani e di questa nostra Società decadente" deve cessare! Io faccio il possibile. Una Visita Odontoiatrica è la massima espressione Culturale e di conoscenza Medico-Odontoiatrica e, se fatta come si deve , impegna il Cervello del Dentista per un'ora circa più una mezzora per le informazioni doverose di "consenso informato"! Trattandosi poi di una Disgnazia, per rispondere occorre check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! E Lei pretende, da profana di darsi una risposta vagando si Internet?! Spero che capisca il grave errore di approccio che sta avendo con la Medicina e l'Odontiatria in Genere e la Ortodonzia in particolare. Parli col suo Ortodontista o Dentista! Lasci perdere l'autodiagnosi e l'autoeraopia. L'Ortodonzia è complessa! Cosa vorrebbe mai fare? Si iscriva ad Odontoiatria, si Laurei e poi si Specializzi in Ortodonzia ma sua figlia nel frattempo sarebbe diventata adulta ed incurabile disgnaticamente con ortodonzia ma solo con la Chirurgia Disgnatica Ortopedica! Cari saluti ed impari a fidarsi del Suo Dentista! Il rapporto di Stima e Fiducia Reciproca Medico-Paziente è Fondamentale, dovrebbe capirlo e se io sapessi che un mio paziente va a cercare risposte altrove e addirittura sul Web a terapie già spiegate da me, beh, io quel paziente lo "caccerei" dal mio studio e non lo curerei più perché indegno delle mie attenzioni Cliniche terapeutiche e della mia Cultura e del mio tempo che dedicherei invece a chi sa apprezzarmi! Rifletta su quanto le dico! Vedrà le cose in un'altra prospettiva più utile a Lei!

Per inciso, ma non meno importante, non ho nessun riscontro di Clinica e Semeiotica Medica Odontoiatrica e Sistemica per a vere un Sospetto Diagnostico da cui scaturisca la Diagnosi vera e propria, la Prognosi e la pianificazione Terapeutica! Come potrei mai risponderle anche volendo. Preciso quanto di cui sopra, in ogni caso e comunque!!! Cari Saluti

CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)