Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

Ho una malocclusione di seconda classe

Scritto da Emanuela / Pubblicato il
Buongiorno, sono Emanuela e ho 21 anni. Ho una malocclusione di seconda classe dentale, che dopo 2 anni di apparecchio fisso non si è risolta minimamente, ed una lievissima terza classe scheletrica, che in realtà non avevo mai notato e non mi era neppure mai stato detto da nessun dentista, fino a quando ho notato che si è accentuata da quando ho messo un bite rigido superiore, sempre a causa del morso profondo, che mi induceva involontariamente a spostare la mandibola in avanti dato che i denti inferiori cercavano contatto, di conseguenza la mandibola si è protrusa in avanti e tutto ciò ha portato ad un cambiamento nella forma del mio viso. Il motivo per cui scrivo non è avere una "diagnosi", perchè mi rendo conto che senza una visita, o alquanto una documentazione, è impossibile, ma solo per capire se ciò che mi è accaduto, sia solo frutto della mia fantasia, come ha detto il mio dentista, o è una cosa che oggettivamente può accadere, ossia che la mandibola possa spostarsi e cambiare la sua posizione, a qualunque età, soprattutto se indotta, comportando un cambiamento nella morfologia del volto, e se sì, come posso fare per rimediare. Mi scuso se non ho usato termini tecnici per spiegarmi, spero sia comunque comprensibile ciò che ho scritto. Vorrei gentilmente un parere. Grazie. Cordiali Saluti.
Cara Signora Emanuela, buongiorno. giustamente:"mi rendo conto che senza una visita è impossibile" ma poi precisa:"per capire se ciò che mi è accaduto etc"! E' ina contraddizione perché come potremmo Noi (io almeno), esprimere una opinione Seria e Profesionale senza visitarla? Detto questo, noto molta "confusione": seconda classe, terza classe (da come parla, disgnosticata da Lei Stessa, sembrerebbe), morso profondo, Bite Plane. Deve comprendere innanzi tutto che è scorretto, tutto questo, nei confronti del Suo Dentista verso cui palesa pubblicamente Sfiducia e Disistima inaccettabili! Parli con Lui e se volesse un parere Medico Legale vada da un Dentista Legale o da un Medico Legale ed un Avvocato! "Butti via tanti soldi in "niente", anziché spenderli per la salute della Sua bocca! Deve comprendere che non basta un suo "racconto" e devo quindi ribadire per l'ennesima volta che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica oltre ad una valutazione fisiopatologica della postura e funzione della lingua, oltre che della postura in generale della colonna vertebrale! Bisognerebbe come minimo fare una verifica della corrispondenza tra Età Scheletrica ed età Anagrafica. La Visita Odontoiatrica ed una pianificazione terapeutica sono Atti Medici importanti e Colti! ATTENZIONE però al voler raggiungere risultati con compromessi: Spiego: trattandosi di una Disgnazia Dento Scheletrica e non Dento -Dentale e/o venisse fatto spostamento non "corporale" di compromesso, ma rotatorio degli incisivi o di altri denti, in presenza di un Tavolato osseo Sottile, si potrebbero formare pericolose deiscenze ossee con gravissime recessioni, oltre che decapitazione delle papille interprossimali, spesso affrontabili terapeuticamente sia funzionalmente che esteticamente in modo molto complesso e con plurinterventi per evitare la formazione di gravi inestetismi, visti troppo spesso, da me Parodontologo, in questo tipo di terapie, per non metterle in rilievo ed in ogni caso da decidere solo dopo un eventuale esame cefalometrico completo, a tavolino e tanti altri accertamenti Ortodontici, Gnatologici e naturalmente Parodontali. Spero di essere stato chiaro ed esaustivo.Ne parli col suo Dentista! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Emanuela le classi scheletriche sono definite dai tracciati cefalometrci, le classi dentali sono definite dal rapporto dei denti antagonisti.Ora lei non è in grado di usare correttamente questi termini professionali ed è bene che si astenga per evitare altre confusioni. Terminata la fase di crescita le basi ossee sono difficilmente modificabili, per cui eventualmente possiamo parlare di un possibile avanzamento della mandibola dato da un rialzo occlusale (bite). Per sapere se il tutto è frutto della sua fantasia, occorrono tracciati e foto di inizio cure, con valutazione dell' eventuale dislocazione mandibolare, il confronto con lo stato attuale darà la corretta risposta.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Non si preoccupi di eventuali 2e classi dentarie né della sospetta posizione sbagliata della mandibola. Invece se non le piacciono i suoi denti vada da un ortodontista che sicuramente le farà guadagnare la 1a classe dentaria, invece se la mandibola ha una posizione disfunzionale, prima o poi avrà dolori ed inoltre la classe 2a dentaria sarà diventata prima. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Gentile Emanuela la situazione che descrive è molto "confusa ". Capirà bene che è indispensabile un check-up ortodontico completo per formulare una corretta diagnosi e un preciso Piano di trattamento. Le consiglio di consultare un collega Specialista in Ortognatodonzia per avere delle risposte concrete e puntuali. Con distinta cordialità.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Gentile Sig.ra Emanuela, non ho chiaro chi ha diagnosticato la terza classe scheletrica. Se è un'auto-diagnosi le rispondo che si può fare dopo una cefalometria e non a occhio. In età adulta la mandibola non può crescere, quello che si può modificare è l'articolazione temporo-mandibolare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

La cosa migliore che può fare ë rivolgersi ad uno studio dove sia presente uno specialista Ortodontista, che posso fare una diagnosi corretta ed appropriata della sua malocclusione e quindi formulare un piano di trattamento risolutivo specifico per il suo caso clinico. Poi valuterà lei se procedere o meno in tal senso.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)