Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

Secondo voi l'allargarsi dei denti causerà variazioni visibili al viso?

Scritto da stefania / Pubblicato il
Gentili Dottori, ho 37 anni e sto per mettere l'apparecchio fisso (quello coi brackets di metallo) prima nell'arcata superiore e poi in quella inferiore per correggere un affollamento dentale e malocclusione, che mi crea da qualche anno dei fastidi ai denti e dolori e rigidità al collo, oltre che una masticazione imperfetta. Esteticamente i denti davanti non sono poi così brutti, solo uno è davvero storto ma non mi ha mai creato grandi problemi; a detta di tutti ho un bel sorriso. Sarò ben felice di correggere dei fastidi funzionali e masticare meglio e se anche l'estetica ne guadagnerà sarò ancora più contenta. Ma la cosa che appunto mi impensierisce è che il mio viso ne possa uscire trasformato nei lineamenti ed io non mi riconosca più. La mia dentista mi ha confermato che in un anno e mezzo di trattamento è possibile che oltre che il sorriso (che migliorerà) io possa notare cambiamenti nel mio viso ma non ha saputo dirmi nè quanto nè in che senso. Sono un pò preoccupata, perchè il mio viso mi piace così, ho il palato stretto e un volto delicato, con la mascella piccola, non ho niente che voglio cambiare. Secondo voi l'allargarsi dei denti (scusate i termini non tecnici) causerà variazioni visibili? Grazie e buon lavoro
Sig. Stefania superata la fase di crescita non è possibile avere movimenti ortopedici con le apparecchiature ortodontiche per cui può stare tranquilla che se non c'è chirurgia la sua morfologia non cambierà. Nutro qualche dubbio nel trattare le arcate in tempi differenti, ma non conosco lo studio del caso per darle qualche parere, ma le consiglio di farsi mettere per iscritto i probabili benefici che otterrà da questa cura, tralasciando quelli di tipo estetico. 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Signora Stefania, Buongiorno. Dire "fastidi ai denti e dolori e rigidità al collo" ha poco senso via web ed inoltre spero che la Diagnosi sia stata non solo con check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica, ma anche con una valutazione Clinica e Strumentale oltre che Semeiologica Gnatologica. La valutazione Gnatologica è fondamentale altrimenti rischia di trovarsi a fine cura con "problemi patologici" che la sola Ortodonzia non può, spesso, correggere! La Sua Dentista avrà certamente valutato tutto questo ma, essendosi Lei rivolta a Noi e quindi anche a me, devo risponderle al meglio nel Suo interesse! :) Se non fosse stata fatta, faccia una Visita anche da un Dentista Gnatologo, se la Sua Dentista non si occupasse di Gnatologia! Tutto questo perché non è chiaro, dato che non cita la Diagnosi Ortodontica, se le sue "sofferenze" siano dovute alla Disgnazia e se essa sia Dento Dentale o Dento Scheletrica (in questo ultimo caso non correggibile in un adulto salvo accontentarsi di "compromessi" che spesso portano a problemi seri) o a patologia occlusale Gnatologica perché in assenza di patologia Ortognatica, è indispensabile una diagnosi Gnatologica! Spiego: se avesse una Disgnazia Dento Scheletrica e non Dento -Dentale e/o venisse fatto spostamento non "corporale" ma rotatorio degli incisivi o di altri denti, in presenza di un Tavolato osseo Sottile, si potrebbero formare pericolose deiscenze ossee con gravissime recessioni, oltre che decapitazione delle papille interprossimali, spesso affrontabili terapeuticamente sia funzionalmente che esteticamente in modo molto complesso e con plurinterventi per evitare la formazione di gravi inestetismi, visti troppo spesso, da me Parodontologo, in questo tipo di terapie, per non metterle in rilievo ed in ogni caso da decidere solo dopo un eventuale esame cefalometrico completo, a tavolino e tanti altri accertamenti ortodontici. Gnatologici e naturalmente Parodontali. Spero di essere stato chiaro ed esaustivo. Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

La correzione della malocclusione, se ben eseguita e prima ancora ben progettata, non potrà avere altro che effetti positivi sulla estetica globale (diminuiscono le rughette). Non c'è da aspettarsi nessuno stravolgimento, se tutto viene eseguito a regola d'arte..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Come scritto dai colleghi, a livello ortopedico (quindi sulle strutture ossee, palato compreso), completata ormai da diverso tempo la crescita, non sono attuabili modifiche se non con approcci chirurgici invasivi (che non rappresentano il suo caso). La terapia ortodontica fissa modificherà semplicemente, e soltanto in parte, la posizione dei suoi denti (allineandoli), ma la sua morfologia facciale complessiva non subirà modifiche degne di nota.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Gentile Sig.ra Stefania, a 37 anni non vi possono essere grossi cambiamenti del viso a meno che non si ricorra alla chirurgia. Se il palato è stretto con i brackets rimane stretto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Stia assolutamente tranquilla, che non sarà assolutamente necessario cambiare la sua fotografia sulla carta di identità. Caso mai le suggerisco una piccola furbizia, di cambiare taglio e pettinatura dei capelli. Voi donne avete un misterioso talento nel creare fascino con piccole innovazioni, e la sua età è la più adatta a creare nuovi motivi di attrazione per noi maschietti molto ingenui. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Gentile sig.ra, se la sua estetica dentale a lei piace, non vedo perchè debba mettere l' apparecchio, dovendo altresì, mettere una contenzione a vita per poter mantenere ciò che ha ottenuto con la terapia, e con la certezza che non risolverà i problemi da lei citati che comunque dovranno essere risolti con l' utilizzo di un bite ben fatto, da uno gnatologo

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)