Menu

Domanda di ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

Come mai 3 pareri diversi sull'estrazione di 4 denti?

Scritto da Vincenzo / Pubblicato il
Buongiorno. Ho una figlia di 16 anni e mezzo che necessita di apparecchio. Purtroppo per problemi economici non ho potuto intervenire quando era piccola. Sono andato da 3 dentisti e ho ricevuto pareri diversi. Tutti hanno visitato mia figlia. I primi 2 hanno detto che l'apparecchio si può tranquillamente mettere senza togliere nessun dente. L'ultimo, pur dicendo che la valutazione finale sarà fatta dopo la panoramica e la teleradiografia, ha comunque specificato che, trattandosi di affollamento di denti, per creare lo spazio sarà necessario togliere 4 PREMOLARI. Ha specificato che il motivo sta non tanto nel presente ma nel futuro quando la ragazza avrà superato i 30/40 anni in quanto potrebbe avere problemi di dolore e altro avendo delle gengive molto sottili ecc. Come mai 3 pareri diversi sull'estrazione di 4 denti? E' il caso di fare un'altro preventivo o é una cosa normale visto l'età della ragazza e l'affollamento di cui ci parlava? Non siamo contrari all'estrazione, se necessaria, ma capiamo anche che é un qualcosa per cui non si torna indietro e perciò vogliamo essere sicuri. Vi ringrazio per le vostre risposte
Caro Signor Vincenzo, buongiorno. Perché "Girare" tanti Dentisti? Questa "mania" di sentire più pareri è sbagliata. Vada dal Dentista, scelto per Fiducia e Stima e non in base a visite gratis e preventivi apparentemente convenienti! Segua la "Vox Populi" o cerchi su questo portale in "Trova Dentista " in Home page digitando la città e leggendo i curricula. Poi digiti il nome del Dentista su un motore di ricerca e se il Professionista è uno studioso, troverà curriculum, foto di interventi, corsi, congressi, pubblicazioni. Saprebbe così che sta recandosi da un Dentista colto e che fa cultura, il ché è già un buon inizio! ) . Comunque in linea di massima l'avulsione dei 4 premolari è una procedura "vecchia" che non si fa più! devo quindi ribadire per l'ennesima volta che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica oltre ad una valutazione fisiopatologica della postura e funzione della lingua, oltre che della postura in generale della colonna vertebrale! Bisognerebbe come minimo fare una verifica della corrispondenza tra Età Scheletrica ed età Anagrafica. Col metodo di Tanner e Whitehouse si prendono in considerazione 20 dei 30 nuclei di ossificazione del polso e della mana e si attribuisce un punteggio a seconda dello stadio di maturazione raggiunta e si ottengono tre punteggi fondamentali: il totale, il Carpale ed il RUS(radio-ulna-short bones), il punteggio finale dell'adulto che abbia completato la maturazione scheletrica è di 1000 punti. Tutti i punteggi inferiori indicano stadi diversi di maturazione ossea e diverse età scheletriche! Non dimenticando il metodo della Maturazione Vertebrale Cervicale in particolare per l'identificazione del picco puberale nel tasso di crescita cranio-facciale e le correlazioni tra gli indici carpali come l'SMS e quelli vertebrali come il CVS, il CVMS e il CS dove quest'ultimo indica il picco di crescita mandibolare! Come vede, non basta una "occhiata e via"! La Visita Odontoiatrica ed una pianificazione terapeutica sono Atti Medici importanti e Colti! Ne parli col suo Dentista! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

I pareri mi sembrano 2 e non 3, uno conservativo (sostenuto da due colleghi) e uno estrattivo. Ormai la tendenza è di non estrarre se non quando è strettamente necessario, ma ovviamente solo l'Ortodontista che fa diagnosi ortodontica diretta, e non noi, può darle le linne guida specifiche per il suo caso clinico.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

La decisione di estrarre o denti o no dovrebbe essere presa in base a cefalometria e dentimetria, ovvero delle misurazioni precise degli spazi e della struttura ossea come descritto nei miei articoli in questo sito che la invito a leggere. Le rx sono poi sviluppate in questo esame che si chiama cefalometria. Piu' difficile prenderle ad occhio solo con la visita. A meno che non sia davvero eclatante... Ma nei casi dubbi o borderline c'è da procedere in maniera piu' precisa.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Per fare una valutazione corretta è necessario: visita, panoramica e teleradiografia o cone beam dalla quale si estrapolano le radiografie, modelli e foto. Chi fa lo studio in modo superficiale non è affidabile, senta un collega specialista in ortodonzia che studi in dettaglio sua figlia. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Gentile Sig. Vincenzo, se chiede un altro parere e le danno una soluzione diversa cosa fa? Capisco che vuole fare la cosa migliore, ma questo non si risolve chiedendo molti preventivi. Deve scegliere un dentista che la ispiri fiducia ed affidarsi a lui. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Sig.Vincenzo, lei è convinto che sua Figlia abbia fatto 3 visite, ma in realtà a fatto principalmente 3 preventivi. Per sapere se occorrono queste avulsioni basta uno studio del caso dove matematicamente viene stabilito e scritto il perché delle cure proposte. Tutto questo avviene perché i poveri pazienti attraverso le pubblicità spacciate per informazione, cadono nel tunnel della visita gratuita e tutto questo porta alla fine a spendere molto di più con grande confusione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Adesso va di moda, dire che con le nuove tecniche ortodontiche, tipo damon, non si fanno più estrazioni, ma è solo moda, la realtà è sempre la stessa, se nell'arcata inferiore mancano più di 7 mm di spazio a fine crescita, si " devono " fare estrazioni, questo perchè se anche si riescono ad allineare i denti, a distanza è assicurata una recidiva o problemi di recessione ossea. 

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)