Menu

Domanda di odontoiatria

Risposte pubblicate: 19

L'assistente stava per togliermi un altro dente sano anziché il provvisorio

Scritto da valentina / Pubblicato il
Buongiorno, vorrei chiedervi un consiglio. Sto facendo una capsula in ceramica sul molare inferiore a sinistra. L'altro giorno durante l'appuntamento, l'assistente con una specie di tenaglia stava per togliermi un altro dente sano anziche' il provvisorio! Non ho detto nulla al mio dentista tuttavia ora il dente sano perde sangue dalla gengiva e questo fatto mi sta preoccupando notevolmente... Grazie in anticipo, Valentina
Ciao Valentina, per prima cosa ti dico che l'assistente non ha nessun titolo per metterti le mani in bocca. Questo gesto è stata per scelta dell'assistente o dettata dal collega ? Ricorda che solo l'odontoiatra Abilitato può mettere le mani in bocca al paziene. Facci sapere. Dott. Polito Vincenzo Odontoiatra Av

Scritto da Dott. Vincenzo Polito
Ariano Irpino (AV)

Sconcertante......Invece di non dire nulla è bene parlare con il medico perchè deve essere a conoscenza del fatto e anche per tutelare altri ignari pazienti. Buona giornata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Gentile Valentina, sconvolgente quanto afferma ed ancora più grave il fatto che non ne abbia parlato subito con il dentista che avrebbe dovuto cmq accorgersene. Chieda chiarimenti dell'accaduto e se l'incidente ha provocato dei potenziali danni re- e/o irre-versibili. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Gentile Valentina,come le hanno già accennato i colleghi non è assolutamente corretto che l'assistente,non avendo alcun titolo,possa esaminare la bocca o addirittura intraprendere iniziative come quella incredibile di afferrare una pinza potendo creare lesioni di varia gravità.Sicuramente e fortunatamente il suo sarà un piccolo problema ma avrebbe potuto causare lesioni più serie.Faccia presente l'accaduto al dentista.Servirà da monito per entrambi:sia per l'assistente astenersi da manovre assurde sia per il dentista che vigilerà meglio.Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Tutti i medici di tutti i reparti, anche ospedalieri, di Italia e del mondo DEMANDANO piccole procedure non invasive (od anche abbastanza invasive alle volte) al personale paramedico.. Ma questo personale deve essere abilitato (come accade in ospedale, dove i paramedici sono ora laureati!) o almeno ben addestrato.. Se il suo dentista fa fare certe manovre alle ragazze senza averle addestrate a riconoscere un dente vero da una capsula PROVVISORIA, allora probabilmente si tratta di un dentista disattento..!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Cara Valentina, forse le tenaglie erano un estrattore di corone o il cosiddetto "martelletto" per rimuovere i provvisori! Certo un assistente non fa questo ma in teoria se ben addestrata non è uno scandalo che possa essere stata istruita a rimuovere dei provvisori. Personalmente lo faccio sempre io, ma alcuni lo fanno fare alla assistente. E' bene che comunque ne parli al suo Dentista che controlli il tutto: probabilmente il sanguinamento è dovuto solo allo "sfioramento" della gengiva con l'estrattore o col martelletto, cosa non dico comune, ma che senz'altro non compromette niente! Se invece fosse dovuto ad una lussazione del dente allora sarebbe una cosa gravissima, ma non posso pensare che se ci potesse essere stata questa possibilità, il Dentista abbia autorizzato l'assistente a rimuovere il provvisorio e non lo abbia fatto lui! Così come non posso pensare che il dente abbia sanguinato per una patologia parodontale presente e che il Dentista non lo abbia valutato prima di iniziare la terapia protesica! Ne parli con lui e gli chieda spiegazioni! Penso che sarà una sciocchezza sicuramente e glielo auguro! Stia serena! Legga nel mio profilo l'articolo mio e di mia figlia Claudia:Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig.Valentina, tutti possono sbagliare, mi ci metto io per primo, l'importante che ci sia il modo di rimediare, per cui parli dell'accaduto con l’assistente e il direttore responsabile della struttura, che provvederanno a dare una corretta risposta e applicare le cure necessarie. Controlli se l'assistente è iscritto all'ordine dei medici, se così fosse questo professionista, si assumerà tutta la responsabilità dell'accaduto, se non lo ritrova iscritto ci riscriva.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cito testualmente " E' fatto divieto, a qualsiasi titolo, qualsiasi manovra, cruenta o incruenta, nella bocca del paziente da parte di personale non laureato". E questo solitamente mette fine a qualsiasi dibattito. Purtroppo siamo in Italia, e come dice il collega Passaretti, è luogo comune assistere a fenomeni di malcostume come questo e ancora più gravi. In linea di massima concordo con chi afferma che il problema non dovrebbe essere grave, ma concordo anche con chi dice che dovrebbe far presente al medico l'accaduto, che sa bene che non dovrebbe demandare certi compiti. E c'entra poco la più o meno bravura dell'abusivo, non può farlo e basta. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Cara Valentina solo un medico dentista può mettere le mani nelle bocche delle persone, non capisco chi abbia autorizzato l'assistente a farlo. Suppongo che l'abbia autorizzato il dentista. Questo è un fatto gravissimo. L'incompetenza ha causato il suo problema. C'è da sperare che non abbia provocato lesioni o danni al parodonto. Parli con il suo medico. Auguri

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Gentile sig.ra Valentina, le ricordo che il personale ausiliario non deve in alcun modo utilizzare strumentario chirurgico al posto del dentista sul paziente, e che per gli eventuali danni, a chi si deve rivolgere? Veda di farsi visitare solo da professionisti abilitati e per il problema occorso ne informi il dentista. A sua discrezione le decisioni del caso, auguri

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Concordo pienamente con i colleghi che hanno preceduto il mio commento. Purtroppo Valentina la colpa non è dell'assistente. Nei nostri studi dobbiamo avere non due ma venti occhi aperti in ogni momento. Io credo che il tuo dente sia stato lussato ma, spero, che con qualche giorno di "riposo" torni a posto. Avvisa ovviamente il collega dell'accaduto. Lui potrà ben valutare l'entità del danno. Ma permettimi una domanda :possibile che con il dolore che avrai sentito, questa assistente non si sia fermata subito?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Daniele De Sanctis
Spoltore (PE)

Cara Valentina quanto raccontato è sconcertante... certe manovre dovrebbe eseguirle solo il medico... Ci faccia sapere. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Gentile Signora, quello che le è capitato è, a dir poco, increscioso! D'ora in poi non esiti ad abbandonare per sempre quello studio odontoiatrico dove c'è l'odontotecnico o l'assistente che mettono le mani nella bocca dei pazienti, al posto del dottore!

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Cara Valentina mi associo ai colleghi, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Nell'accaduto si sono verificate troppe negligenze: il dentista che delega la prestazione, l'assistente che va oltre il suo lecito operato e il suo non risentirsi prontamente con il responsabile dello studio...!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

L'assistente NON può e lo ripeto, NON può esercitare manovre di nessun tipo nella bocca del paziente; solo l'igienista dentale in possesso della laurea breve , può praticare l'igiene orale ( e solo quella ) , cioè l'ablazione del tartaro, senza però manovre cruente; l'assistente NON può usare nemmeno il martelletto estrattore di corone , per cui se ha fatto ciò e soprattutto su un altro dente non ricoperto da corona, lo deve far presente al suo dentista; comunque se la manovra non è stata molto cruenta , cioè senza strappo del ligamento alveolare e senza mobilizzazione del dente, il solo sanguinamento in genere non preclude la successiva riabilitazione funzionale; il sanguinamento e presente perchè ( lo dico così a braccio non vedendo il caso ) probabilmente il tentativo di estrazione ha irritato il ligamento e la gengiva che ricopre la radice del molare; non mi preoccuperei , però è giusto che Lei informi il suo dentista e poi valuti le conseguenze con Lui. cordiali saluti . Dott. Leonardo Manfrin
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Leonardo Manfrin
Moglia (MN)

Mi associo ai miei colleghi ....si lamenti e a gran voce, ci lamentiamo dell'abusivismo che dilaga e in studio lo incentiviamo ....

Scritto da Dott. Marco Cucciari
Sassari (SS)

Per quanto mi riguarda, la mia assistente si limita al suo compito (che è quello, appunto, di assistermi alla poltrona) e non svolge mansioni che sono proprie del dentista (come quella di rimuovere una corona provvisoria). Anche nel caso fosse molto ben addestrata, trovo comunque più professionale che sia il dentista a compiere tutte le manovre. Ne parli direttamente con il suo dentista, tutto si chiarirà.

Scritto da Dott. Fausto Fumi
Trieste (TS)

Al di là di tutte le polemiche sul ruolo che l'assistente deve svolgere, credo che la Sua preoccupazione, ovviamente, riguardi il dente sano "vittima" dell'equivoco. Ebbene, se le forze applicate al dente in questione sono state poco intense e, soprattutto, non prolungate, non credo che lo stesso abbia riportato danni, specie se non si è verificata una mobilità del dente in seguito all'evento. In ogni caso è bene che il suo medico indaghi clinicamente e radiograficamente. cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Loredana Lupoli
Frattamaggiore (NA)