Menu

Domanda di odontoiatria

Risposte pubblicate: 18

Tra due molari mi rimane sempre incastrato tantissimo cibo

Scritto da Gianluca / Pubblicato il
Tra due molari, curati nel mese di ottobre, mi rimane sempre incastrato tantissimo cibo (sin dai giorni seguenti l'otturazione) e adesso vedo del nero nello spazio. non credo sia normale, cerco la conferma. Grazie
Gentile Gianluca, il suo problema è dovuto al fatto che nella ricostruzione non è stato riproposto in maniera idonea la zona di contatto tra i denti, ciò crea il deposito di residui durante la masticazione specialmente di cibi di una certa consistenza. E' necessario procedere alla correzione di tali difetti poichè potrebbero causare la formazione di carie interdentali e problemi di carattere parodontale come ad esempio la formazione di una tasca gengivale. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Caro Gianluca, evidentemente si tratta di ricostruzioni che interessano le pareti interdentali dei molari e, seppur, ricostruendo il punto di contatto in corrispondenza del massimo equatore dei denti e levigati al massimo, non potranno mai essere lisci ed autodetergibili come lo smalto naturale. Pertanto, è necessario usare il filo interdentale e ti consiglio di contattare il tuo dentista curante per fare presente il problema onde controllare il ripristino dei punti di contatto. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Sig. Gianluca, probabilmente non è normale, meglio far ricontrollare il tutto. Controlli, anche se chi opera su di lei, è iscritto all'ordine dei medici.
ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Torni dal suo dentista, lo avrebbe dovuto già fare...(probabilmente è da ripetere il restauro con un adeguato punto di contatto).

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Carissimo Gianluca, cerchi la conferma parlandone col suo Dentista! Da quello che dice c'è un problema evidentemente nel punto di contatto interprossimale, ossia tra un dente e l'altro che deve essere difettoso e che è essenziale per deviare il bolo alimentare fuori da esso per preservare la piramide papillare interprossimale! Quando si fanno due otturazioni che interessino quella davanti la parte distale e quella di dietro la parte mesiale, se le si fanno insieme o se non si mette la matrice con cura o se non si mette tra le due matrici un cuneo interprossimale dalla forma appropriata e se non si modella bene il dente ricostruendo la fossetta distale e mesiale e soprattutto la cresta marginale ed il punto di contatto che come dice la parola deve essere un punto e non una superficie, si hanno questi problemi che creano fastidio e a lungo andare patologia parodontale perchè si apre una tasca parodontale, massima espressione di una parodontite localizzata iatrogena che porta ad un riassorbimento osseo che porta ad una tasca infraossea che si deve poi curare, avendo però risolto il problema del punto di contatto! Se ci fossero problemi anatomici seri dovuti per esempio al fatto che uno dei due molari è l'ultimo, spesso è molto difficile ricostruire il punto di contatto perchè l'ultimo dente tende a spostarsi un pelino in dietro e ad aprire il contatto! In questi casi il problema si risolve ricostruendo i denti ed il punto di contatto con una eccellente amalgama d'argento anzichè con il materiale estetico, meno adatto a questo scopo in certe condizioni difficili! O addirittura a costruire due corone protesiche! Tutto questo deve valutare il Dentista! Una semplice Otturazione spesso concentra in se tutto il sapere Odontoiatrico e se uno non sa, esegue male!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Sig. Gianluca, certo che non è normale, bisogna rifare tutto il lavoro e ristabilire un corretto punto di contatto. Ricordi che se non si ristabilisce il punto di contatto è a rischio il parodonto marginale e si può creare una tasca, corra subito ai ripari. Il fatto che "veda nero" indica solo la profondita esistente tra i due denti, cosa che può risolversi se il lavoro poi viene fatto bene. In sostanza, dopo l'otturazione, il dentista deve passare il filo interdentale e lei deve sentire un rumore tipico, di "clic-clac". Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

E' da rifare accuratamente il punto di contatto tra i denti curati. Torna dal tuo dentista è spiegagli la problematica. Ciao

Scritto da Dott. Stefano Mega
Castel Maggiore (BO)

Se è stata eseguita correttamente una otturazione su uno dei due denti che abbracci anche la parete interprossimale, la infiltrazione del cibo non deve avvenire. Pertanto occorre intervenire di nuovo per avere una otturazione corretta. In genere l'inconveniente si verifica più spesso quando l'otturazione è fatta con materiale estetico. Le consiglio di farsi fare l'otturazione con amalgama, usato per anni senza inconvenienti. Il disuso di tale materiale è stato causato da ragioni estetiche e da studi tossicologici troppo sopravalutati
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

No, non è normale. Non è stato creato un giusto punto di contatto. Deve tornare dal suo Dentista per correggere il problema. Infatti con il tempo può insorgere un problema parodontale. Distinti saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Non è assolutamente normale, nell'eseguire le otturazioni non sono stati fatti i profili dei denti non rifacendo i punti di contatto adeguati. Rimane pertanto uno spazio, anche se esiguo, in cui si incunea il cibo che impatta sulle sue gengive portando nel tempo a recidive cariose ma soprattutto problemi gengivali .Torni dal dentista ed esponga il problema, che deve essere risolto assolutamente. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Probabilmente il dentista non ha separato abbastanza i due molari prima della ricostruzione; molte volte il solo cuneo, pur spinto con forza tra i due denti, non è sufficiente allo scopo: esistono in commercio delle molle metalliche, a forma di anello, che vengono posizionate tra i due denti creando una spaziatura ideale per ottenere punti di contatto talmente serrati che a volte è necessario ridurli un po', per far passare il filo interdentale; ne parli con il suo dentista.

Scritto da Dott. Fausto Fumi
Trieste (TS)

Gentile Gianluca e' importante che lei si faccia rivalutare dal suo dentista al piu' presto che potra' certamente correggere questo problema. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Paolo Vavassori
Stezzano (BG)

Il consiglio migliore è quello di esporre il suo problema il suo dentista. Buona vita

Scritto da Dott. Silvano Siniscalchi
Castelfidardo (AN)

Caro signor Gianluca con ogni probabilità non è stato ripristinato con le ricostruzioni il punto di contatto, ne parli con il suo dentista vedrà che saprà come porre rimedio. Saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Caro Gianluca, probabilmente l'area di contatto tra i due elementi dentari non è congrua, quindi torni dal suo curante e lo faccia presente. Nel frattempo mi raccomando passi sempre il filo interdendale per mantenere un'igiene il più accurata possibile. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Caro Gianluca deve semplicemente rifare il punto di contatto niente di drammatico distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

La conferma è nel fastidio che avverte, e nel cibo che resta tra i denti. Probabilmente le otturazioni non sono state fatte a regola d'arte, ed hanno creato una "nicchia" tra i denti. Probabilmente ancora, la papilla di gengiva interdentale è rimasta mortificata dalla carie o dalle manovre eseguite per ricostruire i denti, per cui si è ritirata, lasciando scoperto lo spazio tra i molari, al di sotto del punto di contatto. Torni dal dentista e gli esponga i fastidi che avverte: lui saprà certamente come correggere il difetto. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Ritorni dal suo odontoiatra di fiducia e gli esponga il problema. Probabilmente dovrà ripetere una, ovvero ambedue, le otturazioni per ripristinare correttamente un idoneo punto di contatto tra i denti curati. Se questo non fosse tecnicamente possibile, potrà, quasi certamente, risolvere il problema applicando delle corone (protesi inamovibili realizzate in laboratorio). Con distinta cordialità.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)