Menu

Domanda di gnatologia

Risposte pubblicate: 14

Seguito domanda: Forte dolore in profondità dell'orecchio dx

Scritto da Pamela / Pubblicato il

Sono Pamela....torno a scrivere per ringraziare tutti delle risposte iviatomi, e per dare maggiori informazioni su quelli che sono i sintomi del mio problema. Per cominciare ho eseguito come suggeritomi un'eco al collo ed è tutto ok, non ho più i denti del giudizio da ormai quasi vent'anni, (tolti anche i "noni"avevo anche quelli!) , non ho carie, non ho click di apertura, (tranne una deviazione ad esse alla quale il mio dentista non da particolare importanza), l'apertura è buona (entrano le 3 dita di traverso!) , 5 anni fa ho fatto una ortodonzia e porto un bite da allora che mi fa anche da contenzione. ....Il dolore che avverto si manifesta più volte il giorno e la notte, mi dura anche più di 5 minuti, e si è evoluto nell'arco del tempo interessando oltre la zona profonda dell'oreccchio dx, anche la fascia muscolare sottostante del collo (sempre lato dx), la base occipitale e la tempia. Gli esami del sangue vanno bene tranne il ferro che è basso. Ditemi.....vado da uno stregone??? Saluti!

 

La presente domanda fa seguito a quella inviata il 28 settembre 2008, individuabile cliccando sul seguente link:

 

Forte dolore in profondità dell'orecchio

 

Dentisti Italia

Prima dello stregone.. ;) andrei da un gnatologo esperto. Dia un occhiata al sito www.gnatologia.it In linea di massima è semplice fare diagnosi di origine gnatologica del dolore.. con un semplice bite anche preformato. Detta in termini davvero semplicistici... se il dolore passa la causa è una tensione muscolare - articolare causata da problemi occlusali. Vale la pena di farsi fare una visita. In bocca al lupo!

Scritto da Dott. Alessio Bosco
Sanremo (IM)

Cara Pamela, da quanto riferito tu hai una sindrome algico disfunzionale dell'articolazione temporo mandibolare e, pertanto, dovrai fare una risonanza magnetica nucleare dell'artocolazione temporo mandibolare dinamica in movimento per poter valutare le patologie a carico di tale articolazione. Perciò, dovrai procedere a farti visitare da uno gnatologo e cambiare quel bit plane. Certo di essere stato utile, ti saluto

Scritto da Prof. Francesco Inchingolo
Barletta (BA)

Ritengo che sia doveroso un approfondimento gnatologico: è probabile che il tuo byte debba essere modificato o sostituito.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Cara Pamela, non reputo giusto che l'apparecchio che ha usato per contenzione debba adesso svolgere le funzioni di bite. Sono due cose diverse e dunque le consiglio di rivolgersi ad un dentista che possa confezionarle un bite individuale, non preformato, usufruendo di un articolatore magari a valori medi, naturalmente dopo averle fatto un'accurata visita gnatologica.

Scritto da Dott. Giovanni Ghio
Livorno (LI)

Cara Pamela, i consigli dati dai miei colleghi sono giusti. Vorrei poterti visitare (sono gnatologo) e spesso sono a Firenze. Portami anche gli esami fatti. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Gentile Pamela, dovrebbe recarsi da un gnatologo, perchè penso che un byte non vada portato per così tanto tempo. Io farei uno studio Elettromiografico e Kinesiografico per fare le giuste valutazioni del caso. Non escluderei anche una visita Osteopatica perchè sicuramente vi saranno delle disfunzioni posturali. Rimango a sua disposizione

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)

Sig.ra Pamela, anch'io le consiglio, prima dello stregone, una consulenza gnatologica per rivalutare la sua occlusione. Il bite è una cosa, la contenzione un'altra (come mai fa ancora contenzione?). Buona giornata

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Cara Pamela, prima di tutto farei una visita dallo gnatologo, sarà lui a consigliarle quali esami ancora deve fare, segua il mio consiglio, si affidi ad una specialista, perchè le algie algico disfunzionali del ATM, non sono facili da trattare per un odontoiatra generico. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Sig.ra Pamela, approvo le risposte date dai colleghi in cui propongono la visita gnatologica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sig.ra Pamela, no, non ha bisogno dello stregone, ma dello gnatologo e vedrà che, come d'incanto, tutta la sua sintomatologia algica svanirà.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Signora Pamela, certo che deve andare da uno gnatologo! e certo che dopo 5 anni vada controllato almeno ma meglio sostituito il bite! comunque: modelli studio, cere di masticazione, arco facciale e montaggio in articolatore (quell'attrezzo per simulare i movimenti della mandibola) sono le prime misure diagnostiche. Dalle valutazioni fatte dipenderanno gli eventuali trattamenti successivi. Non e' possibile essere piu' precisi, in fase preliminare, senza una visita.

Scritto da Dott. Eugenio M. Caggianelli
Milano (MI)

Cara Sig.ra Pamela, come le avevo già anticipato nella mia prima risposta, tutto fa pensare ad una sindrome disfunzionale della ATM. Si faccia controllare da un bravo odontoiatra gnatologo della sua zona, che verificherà innazitutto la congruità del bite che porta, come contenzione ( superiore o inferiore? ) con i soliti esami del caso: impronte, arco facciale individuale, eventuale elettromiografia. Poi fatta una accurata analisi della sua occlusione e delle sue funzioni ( il fatto che abbia una apertura con laterodeviazione della mandibola non è assolutamente da sottovalutare, anzi !!!) masticatorie, vedrà che con un piano di trattamento adeguato ( bite funzionalizzato individuale) il dolore piano piano dovrebbe sparire. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Cara Pamela, il progedire del suo disturbo evidenzia una disfunzione dell'ATM. Sicuramente un bite adeguato le risolve rapidamente il problema dolore. L'origine del suo disturbo potrebbe essere la terapia ortodontica che lei riferisce di aver effettuato abbastanza recentemente. Infatti non è detto che i denti in posizione corretta esteticamente lo siano altrettanto funzionalmente. Quindi, prima dello stregone le consiglierei un gnatologo, ma chiederei pure una rivalutazione del suo precedente trattameno ortodontico. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antonello Bartoli
Trieste (TS)

Il fatto che abbia terminato la terapia applicando un bite mi fa pensare che il collega non era proprio soddisfatto del risultato occlusale. Il dispositivo per altro deve essere attentamente e costantemente monitorato perchè non sia fonte a sua volta di altre interferenze occlusali . Averlo da tanto non denota bene . Farebbe bene a farsi controllare da uno gnatologo ma per ora accetti il consiglio di evitare di sovraccaricare da un punto di vista muscolare la sua articolazione ( soprattutto eviti le gomme da masticare ! ). Vedrà che ne avrà  già un beneficio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)