Menu

Domanda di gnatologia

Risposte pubblicate: 5

Quali sono i rimedi per le infiammazioni al trigemino?

Scritto da Simone / Pubblicato il
Buonasera dottori, mi scuso per la lunghezza del mio post, ma era necessario evitare di lesinare informazioni preziose. Scrissi quasi un anno fa. Denunciavo dei seri problemi e sintomi a livello mandibolare e facciale in seguito a ripetuti e scellerati molaggi selettivi da parte di un chirurgo maxillo facciale. Prima di essi avevo dei disturbi del sonno e dei piccoli precontatti dei denti. Nel corso degli accertamenti adempiuti in questi mesi sono emersi dei seri problemi a livello respiratorio. Non potendo respirare con la bocca (è come se dopo l'incidente lo abbia disimparato), sono costretto a respirare col naso, il quale è molto difettoso. Ho una deviazione interna molto profonda, uno sperone osseo che occlude la narice destra, ipertrofia dei turbinati e una punta cadente. Nel prossimo ottobre verrò operato, operazione in cui verrà integralmente ricostruito. In base a delle prove abbiamo scoperto che le mie difficoltà respiratorie di "scaricavano" sui denti attraverso un leggero serramento notturno. Già allora avevo dei piccoli disturbi alla mandibola sx, ma i molaggi selettivi hanno aggravato a dismisura la patologia a carico della mandibola. A conferma dell'influenza della respirazione è il fatto è che ho una attenuazione dei sintomi attraverso l'utilizzo di dilatatori nasali che allargano la narice. Dallo scorso novembre uso un bite ortotico costruito attraverso i dati raccolti tramite kinesiografia e elettromiografia. Purtroppo la situazione dei sintomi è sempre molto complicata, anzi sotto taluni aspetti è addirittura peggiorata. Il quadro dei sintomi a livello mandibolare è il seguente: fortissima nevralgia al trigemino sinistro (il lato maggiormente martoriato attraverso gli scellerati molaggi selettivi effettuati a raffica da un macellaio chirurgo maxillo facciale), serramento e indurimento delle labbra, vizi comportamentali di labbra, lingua e mandibola, disagio a parlare, mangiare e sorridere, bruxismo diurno, gonfiore del viso e soprattutto lato sx labiale al risveglio, bruxismo di notte e altro ancora. I contatti del bite secondo me sono pressoché perfetti, ma non funziona per i seguenti motivi a mio pareri: è troppo basso (sento l'esigenza di averne uno più alto), sono di mio estremamente sensibile e la mia sensibilità è stato drammaticamente acuita dai molaggi selettvi e i soliti problemi respiratori. Le domande. 1) In attesa della visita col mio gnatologo, quali sono i rimedi per le infiammazioni al trigemino? 2) Purtroppo sono stato vittima di tanti molaggi selettivi. Mi piacerebbe che i miei denti fossero ripristinati attraverso delle ricostruzioni. Considerando che i danni ingenti riguardano le cuspidi e i contorni dei denti e non le parti concave, quale fra otturazione - intarsio - corona è la tecnica è più indicata? 3) Suggerita la tecnica di ricostruzione più adeguata, tale tecnica richiederebbe che il dente venga ulteriormente limato per preparare il dente alla ricostruzione oppure i miei denti originale possono essere auspicabilmente salvaguardati? 4) più o meno qual'è il costo medio della tecnica suggerita per un solo dente? 5) Lo gnatologo nell'ultima visita mi ha detto che una soluzione per i grandi serratori è un bite anti-serramento. Si tratta di un bite altissimo (2cm o più) che induce la massima estensione della mandibola per uno stretching permanente. Nel caso parta l'impulso di serramento sarebbe come "se un braccio volesse fare braccio di ferro, ma fosse costretto a rimanere disteso. Non è senza controindicazioni perché molto ingombrante e in alcuni può creare dolori alla cervicale". Che cosa ne pensate? Può essere una soluzione? 6) Ho appreso leggendo questo e altri forum che, benché non esista un protocollo unitario di intervento, i molaggi selettivi sono una tecnica ormai desueta nella gnatologia perché dannosa. Considerando i dati oggettivi raccolti tramite le rilevazioni di kinesiografia ed elettromiagrafia, la prassi di quello che NON si deve fare in una cura gnatologica e che il dottore era consapevole dei rischi (mi disse: "dobbiamo andare cuati perché altrimenti rischiamo di creari danni alla mandibola"), potrei fare causa al chirurgo maxillo facciale e avere delle opportunità di vincere oppure sarebbe difficile inchiodarlo alle sue enormi responsabilità? Vi dico solo che ad ogni seduta mi accorciarva dai 2 ai 4 denti per volta semplicemente attraverso la prova delle cartine blue (peccato che i miei contatti fossero estremamente dinamici e variabili)
analisi-gnatologica-dr-g.petti-cagliari-206.jpg
Caro Signor Simone, buongiorno. noi, almeno io, non sono un Giudice dell'operato altrui ma un Medico Specialista in odontoiatria e Parodontologia che cerca di alleviare le "sofferenze" altrui con consigli e pareri Medico- odontoiatrici, non certi Medico-Legali! se volesse un parere Medico Legale vada da un Dentista Legale o da un Medico Legale ed un Avvocato! "Butti via tanti soldi in "niente", anziché spenderli per la salute della Sua bocca! E veniamo al suo problema! Vista la difficoltà respiratoria, Bisogna valutare, tra le tante verifiche da fare, se procedere a registrazioni particolari presso Odontoiatri esperti in Medicina del Sonno. Per esempio Mia Figlia Claudia è una Odontoiatra che si occupa di queste patologie (della Medicina del Sonno), dette con l'acronimo di OSAS se meno gravi o CPAP, (continuous positive airway pressure)se più gravi, quando la respirazione a pressione continua positiva diventa intollerabile, con terapie con TRD (tongue retaining device)che trattengono la lingua in posizione anteriorizzata o MRA (mandibular repositioning appliances)che fanno avanzare la mandibola, dopo analisi neurologica anche a domicilio, tra cui anche la POLISONNOGRAFIA,tutto in collaborazione con un Neurologo od un Centro Specializzato ad Hoc! Bisogna valutare se si verificano apnee notturne e "russamento"! Come vede la Visita Odontoiatrica Clinica è "cosa seria e complessa e carica della Cultura del Medico Dentista"! Si faccia visitare. Per quanto riguarda il Bite, può essere che un bite sintomatico, possa alleviare la sintolmatologia, mettendo a riposo i muscoli pterigoidei se in contrattura ed i masseteri sempre se in contrattura. Ma è solo un "palliativo" sintomatico e non certo terapeutico! il Bite è un'arma a doppio taglio ed è bene saperlo e ribadirlo perché se ne abusa troppo, purtroppo! Non è il toccasana! Soprattutto lo si deve usare per brevi periodi e nel modo giusto! Il bitePlane in sostanza serve per far dimenticare al cervello la posizione attuale e farlo diventare una "tabula rasa" per ricercare la sua originale posizione ed arrivare così alla terapia vera e propria che può essere con semplice ma fine e complesso allo stesso tempo molaggio selettivo, protesi od ortodonzia a seconda della situazione clinica, magari preceduta da chirurgia parodontale per allungamento delle corone cliniche per intrudere od estrudere chirurgicamente e poi protesicamente i denti non in occlusione ma estrusi o intrusi o mesializzati o distalizazati o vestibolarizzati o lingualizzati, sempre che non si decidesse, per vari motivi, di ricorrere ad un loro riposizionamento Ortodontico. Si metta in mani "sicure e sapienti" altrimenti corre rischi seri! E' importante! Si rilassi e stia sereno, in "mani buone" e sCurva di Spee, di Wilson, come detto, per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. Rotazioni, Inclinazioni, Estrusioni, Intrusioni, Migrazioni, Faccette d'usura. Visita A.T.M. (Articolazione Temporo Mandibolare) Rilevando se sono presenti Algie, Scrosci, Click, Sublussazioni, Contratture dei muscoli in particolare Massetere e soprattutto lo Pterigoideo. Valutazione delle Gengive e Parodonto. A questo punto avrà capito che il Molaggio Selettivo è un atto Medico-gnatologico molto "Delicato e Raffinato"! "le cartine colorate da articolazione possono dire molto di più: Parlare di possibile precontatto è relativo e generico. Diagnosticare un precontatto e trattarlo con un molaggio selettivo e azione di pochi minuti; basta valutare le tre disclusioni, incisiva in protrusiva , canina in lateralità e occlusale posteriore in Relazione Centrica con delle cartine che segnano i contatti ed i precontatti (cartine blu e rosse).In ogni caso un precontatto può essere causa di dolori (in senso lato). Veda, Potrebbe avere delle sinalgie, infatti esistono dei sintomi, detti sinalgie, che praticamente, per incapacità del nucleo caudato del cervello a cui arrivano tutti gli stimoli dolorosi di una metà della bocca, possono provenire non dal dente in causa ma da denti o parodonto anche lontano. Quindi bisogna fare una accurata visita Odontoiatrica completa ed accurata Poi una visita Gnatologica e conservativo-endodontica accurata ed una visita Parodontale e stia certa che si arriva ad una diagnosi. Quando parlavo di pochi minuti mi riferivo ad un precontatto ma per fare un Molaggio selettivo completo occorre veramente tanta "Cultura" da parte dello Gnatologo, Glielo Dico da Gnatologo e Parodontologo "Esperto" :)! senza "fretta", risolverà tutto. Questa è la "soluzione"!!! Cari saliti e mi faccia sapere se crede
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Affidarsi a un chirurgo maxillo-facciale per il molaggio selettivo è come chiedere ad un idraulico di sistemare un impianto elettrico. Sta scritto che: "i molaggi selettivi sono una tecnica ormai desueta nella gnatologia perché dannosa", e io concordo pienamente quando vengono effettuati da mani inesperte. Il molaggio selettivo è una operazione irredimibile, e apre le porte o del paradiso o dell'inferno, mai del purgatorio. Le sconsiglio vivamente gli esami fatti dai dentisti elettricisti, perché sicuramente lei spenderebbe in pura beneficenza. I bites a tacco altissimo, oltre due centimetri, sono stati inventati sessanta anni fa dalla scuola di Seattle, e io le propongo di accettarli solo avendo grandissime colpe segrete da espiare. Tenga ben presente che in questa sede si fa solo odontoiatria narrativa, e tutti sembriamo i più bravi di tutti. Stando però solo al testo scritto, mi pare che lei abbia bisogno di un molaggio selettivo addittivo, per opera di mani espertissime. La tecnica di massima classe sono gli intarsi, oggi quasi scomparsi perché il livello di qualità delle cure odontoatriche sta precipitando verso il basso. Tenga presente che il dentista solo gnatologo è una figura immaginaria, come se io cercassi un cuoco specialista solo in polpette. Per lei serve un dentista gran maestro in protesi fisse, e in corone parziali, e in intarsi e infine - ça va sans dire - perfetto gnatologo. Tutta l'operazione si chiama "molaggio selettivo addittivo". Le suggerisco di non pagare alcuna parcella senza risultato. Questo risultato deve essere palese subito, non dopo nove o più mesi di gestazione. In questa sede non si può dire altro. Le auguro tanta buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Sig. Simone, "macellaio chirurgo maxillo facciale" che brutta questa definizione verso un professionista che non può controbattere, qui non abbiamo la versione del collega per poter esprimere dei consigli, abbiamo solo la sua versione ricca di confusione e di dati del Dottor GOOGLE che non si assume responsabilità e considera i pazienti tutti uguali, quando non esiste un paziente uguale ad un altro. Chi le ha fatto la diagnosi di infiammazione del trigemino, con quali accertamenti diagnostici? Ora dovrà sottoporsi a nuovi interventi chirurgici a carico dei contribuenti che pagano le tasse, sperando che non chiamerà macellai anche gli otorini. Il mio consiglio è di cercare di convivere con i fastidi, dimenticare internet e ritornare dal chirurgo maxillofacciale e seguire le sue indicazioni.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Sig. Simone, il molaggio selettivo non è una tecnica desueta, tutt'altro. Semplicemente da sempre deve essere fatta da mani esperte perché difficile e soprattutto non si torna indietro. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Sig. Simone, se ha già uno gnatologo di fiducia perché non rivolge a lui queste domande? senza visitarla risulta difficile darle risposte migliori di quelle che le può dare lui... riguardo al discorso "trigemino" si tratta di un a problematica molto rara, se la sensibilità viene da zone che hanno subito importanti molaggi potrebbe trattarsi di una banale pulpite risolvibile con una corretta terapia endodontica...

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)