Menu

Domanda di fratture dei denti

Risposte pubblicate: 12

Che soluzione posso adottare nel ricostruire il dente ancora vitale e sbiancare quello necrotico?

Scritto da MASSIMO / Pubblicato il
Buon giorno a tutti, vi scrivo per rappresentarvi il seguente problema. All'età di 10 anni per una caduta dalla bicicletta ho riportato la frattura dell'incisivo destro e il trauma del sinistro, che poi successivamente è divenuto necrotico ed è stato devintalizzato. Allo stato attuale, l'incisivo sinistro rimane un pò scuro rispetto al destro e vorrei sbiancarlo. Inoltre, l'incisivo fratturato che è stato ricostruito 25 anni fa sarebbe da ristrutturare o ricostruire nella misura della pregressa ricostruzione che allo stato è di colore tendente al giallo ed è evidente rispetto al bianco. La domanda è questa, che soluzione posso adottare nel ricostruire il dente ancora vitale e sbiancare quello necrotico, quali rischi soprattutto alla luce del fatto che la ricostruzione dura da 25 anni!? Vi ringrazio fin d'ora. Cordialmente
Per il dente vitale si ricorre allo sbiancamento professionale effettuato direttamente in studio dal professionista oppure con trattamento domiciliare previo l'esecuzione di apposite mascherine. Per il dente devitalizzato lo sbiancamento deve essere effettuato dall'interno della cavità residua dopo la devitalizzazione mediante l'uso di perossido d'idrogeno a 120 vol., trattamento che può essere eseguito esclusivamente in studio dal professionista.

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Castano Primo (MI)
Cavenago di Brianza (MB)

Caro Signor Massimo, che domande via Web e che risposte pretende via Web. Via Web non si può certo curare il dente o i denti. Non capisco perchè non sia andato dal Dentista! In ogni caso le sembrerà banale ma per sbiancare il dente, lo si deve sbiancare (meglio dall'interno visto che è stato devitalizzato perchè il colore grigiastro è dovuto all'azione dell'emoglobina per il sanguinamento evidentemente non controllato durante la prima terapia canalare) e per migliorare l'otturazione o la si rilucida o la si rifà, ma per decidere tutto questo bisogna fare una visita, una banale visita odontoiatrica clinica ! non una visita via Web, avesse almeno usato una telecamera forse avrei potuto fare una visita visiva. Guardi che scherzo eh!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Buongiorno Massimo, la soluzione più opportuna per sbiancare il dente precedentemente devitalizzato è senza dubbio quella dello sbiancamento professionale, magari adottando la tecnica "walking bleach" che consiste nell'inserimento nella camera pulpare del materiale sbiancante per eccellenza :perossido di idrogeno, e applicata una medicazione Lei torna a casa e dopo 7-10 giorni il Suo dentista provvede a rimuovere il materiale e,a secondo del colore ottenuto, decide di effettuare o meno un'altra applicazione.Esistono anche delle altre tecniche di sbiancamento su denti devitalizzati ma questa è fra le più comuni. In base poi al colore ottenuto può decidere di applicare una faccetta sul dente fratturato(soluzione più estetica)o semplicemente, se ci sono le condizioni, ricostruirlo tenendo conto del colore del dente naturale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Demetrio Ambrogio
Reggio Calabria (RC)

Gentile Massimo, esistono dei metodi di sbiancamento da valutare caso per caso con una visita specialistica. Nel caso non fosse possibile procedere allo sbiancamento, si possono ricoprire i denti con faccette in ceramica o corone in ceramica integrale.

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Gentile Sig. Massimo, una corona in ceramica integrale, previo rinforzo coronale del dente devitalizzato, ed una faccetta sul dente vitale risolverebbe in modo definitivo la Sua situazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Caro Massimo, senza vedere la situazione dei tuoi denti è difficile risponderti: comunque i colleghi che mi hanno preceduto, hanno fornito tutte le possibilità a disposizione del tuo dentista. Cordialmente Dott A. Beghini Cassano D'Adda Mi e Comazzo LO

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Sig. Massimo il suo caso dovrà sicuramente essere rivisto, soprattutto dopo 25 anni, durante questo controllo le spiegheranno le cure di cui abbisogna, che potrebbero anche essere completamente differenti da quelle da lei sospettate, vista la sua scarsa conoscenza della materia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Massimo, le possibilità per migliorare l'estetica dei suoi denti frontali esistono ed il suo dentista sarà lieto di illustrargliele in occasione di una sua richiesta di visita. Può consultare una mia pubblicazione al riguardo dello sbiancamento di un dente devitalizzato, cliccando alla voce casi clinici nella mia scheda su questo portale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Caro Massimo, per risolvere il suo problema estetico le consiglierei di farsi applicare due faccette in ceramica ultrasottile. Sono quelle tipo Lumineers2 che modificano forma e colore senza dover minimamente limare i denti da ricoprire. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

E'corretto tirare le somme dopo un'accurata visita...le soluzioni sono diverse(sbiancamento interno, ricostruzione in composito, faccette...) da vedere quella che fa al caso suo.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Caro Massimo la soluzione è semplice, basta sbiancare il dente necrotico e lucidare l'otturazione o al massimo rifare l'otturazione e sbiancare il dente necrotico. anche se per una soluzione definitiva per il necrotico sarebbe una faccetta. distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentilissimo Massimo, per poter rispondere alla tua domanda e' necessario effettuare una visita ed eventualmente una radiografia che tu puoi effettuare in modo del tutto gratuito e senza impegno presso uno dei miei ambulatori di Roma e provincia. Cordiali saluti. Dott. Gentile Alessandro

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)