Menu

Domanda di devitalizzazione

Risposte pubblicate: 16

Non sarebbe possibile salvare il dente visto che si tratta solo di una infezione???

Scritto da Barbara / Pubblicato il
Salve! ho devitalizzato e incapsulato un molare 3 anni fa. Adesso ho un dolore fortissimo e il mio dentista ha diagnostico una brutta infezione (non c'è nessuna frattura di radice!!!)mi ha detto che la soluzione è tirare e fare implantologia..o al max un ponte. Mi domando ma non sarebbe possibile salvare il dente visto che si tratta solo di una infezione???
Gentile Barbara, sarebbe il caso di verificare la possibilità di procedere ad eventuale ritrattamento dei canali radicolari prima di decidere perentoriamente di estrarre il dente. Non conosco il suo caso ma spesso i ritrattamenti consentono di salvare il dente. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Gentile Sig.ra Barbara, bisogna sempre cercare di salvare un dente, nel suo caso sembrerebbe più logico effettuare un ritrattamento, cioè riaprire i canali, pulire, disinfettare e poi richiudere. Certo per essere più precisi bisognerebbe vedere almeno una radiografia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Come ho detto forse già 100 volte la pinza deve essere l'ultima spiaggia qualora fallissero tutte le terapie che possiamo attuare prima di prenderla dal cassetto!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Barbara031011.jpg
Cara Signora Barbara, la soluzione non è "tirare r fare un impianto, almeno per un Odontoiatra che si rispetti e che faccia Odontoiatria di qualità ed abbia a cura i denti del suo paziente! I denti si salvano curandoli, non certo estraendoli che significherebbe solo il fallimento di ogni terapia! L'infezione sarà senz'altro nelle radici e nel periapice con granuloma o zona di osteolisi in senso lato. Bene si ritratta endodonticamente il dente o lo si tratta endodonticamente se non fosse mai stato curato e l'infezione la si guarisce. Se fosse impossibile per la via ortograda, si fa per via retrograda! Le lascio una foto di denti giudicati insalvabili e che sono in bocca da 25-30 anni dopo la terapia a dimostrazione che i denti devono essere salvati e che noi Dentisti dobbiamo essere medici e non "cavadenti"! Quindi non faccia assolutamente estrarre il dente. Estrarre per una patologiua curabilissima e "mettere un impianto" è una "malasanità" che sta diventanto troppo comune ed è solo segno di incapacità e non serietà professionale, L'implantologia è cosa seria e va fatta solo quando va fatta! Non così alla "trallallera"!!!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile sig.ra Barbara, chieda al collega di vedere la radiografia e di valutare insieme se convenga fare un ritrattamento (attenzione al quarto canale!!) e se il dente non sia invece in pieno seno mascellare. In questo caso concordo con il collega per quanto riguarda l'estrazione, perché c'è già sinusite odontogena, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Cara signora Barbara, vuole un consiglio semplice e chiaro? Cambi dentista! Il suo è troppo sbrigativo e più che della salute dei denti dei suoi pazienti si preoccupa di riempire le sue proprie tasche. Gli chieda perché non propone di ritrattare il dente e se lui dice che non si può fare, gli chieda perché non la indirizza invece da qualcuno che forse lo sa fare. Consulti il sito della Società Italiana di Endodonzia www.endodonzia.it e scelga tra i soci Attivi quello a lei più vicino. Si accerti che lavori col microscopio operatorio. Oggi l'Endodonzia di qualità si fa SOLO con l'aiuto del microscopio, soprattutto i ritrattamenti come quello di cui lei ha sicuramente bisogno. Le dico un'ultima cosa: se il ritrattamento non fosse possibile per qualsiasi motivo, prima dell'estrazione c'è anche l'Endodonzia Chirurgica, in altre parole, l'Apicectomia con Otturazione Retrograda degli apici radicolari. Cari saluti ed auguri. Dr. Arnaldo Castellucci
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Arnaldo Castellucci
Firenze (FI)

Gentile Signora Barbara, dipende dall'entità  del danno causato dall'infezione. Comunque si deve cercare sempre di preservare. L'estrazione è l'ultima alternativa da svolgere. Esiste si l'implantologia oppure la protesica tradizionale, per la sostituzione dei denti, vanno considerate solo se non c'è possibilità nel recupero del dente. Cordialmente. Dott. Angelo Raffaele Izzi

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Gentile signora Barbara il mio consiglio, viste le innumerevoli risposte giuste e che condivido pienamente, e' quello di recarsi da altro collega e chiedere un consulto in merito. Cordialmente Diego d'amico

Scritto da Dott. Diego D'Amico
Napoli (NA)

Vada a sentire un altro dentista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

La soluzione migliore, dove possibile è risolvere il problema infettivo. Si tratta di eseguire la terapia endodontica in modo corretto. Parli con il suo dentista e si faccia spiegare perchè secondo lui è da estrarre e domandi se eventualmente rivolgendosi ad un endodontista si può salvare il suo dente. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gentma Sigra Barbara, prima di estrarre il dente sarebbe opportuno valutare la possibilità di un ritrattamento canalare, ciò viene fatto con una visita accurata ed almeno una lastrina endorale. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Meglio tentare un ritrattamento; ovvio che il microscopio rende tutto più semplice (replica al maestro Castellucci: per me costo eccessivo) Forse pecco di "pubblicità" ma mio nipote opera a Napoli e si avvale di microscopio(pure lui allievo di Castellucci, ma più spendaccione della zia) ;-)

Scritto da Dott.ssa Elisabetta Farnararo
Fiesole (FI)

Cara Barbara, un dente ritrattato correttamente ha chance di durare a lungo, un impianto ... anche ma, potendo scegliere, io mi terrei il dente.

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)

Gent.le Sig.ra Barbara ma certo che un dente come ce lo ha descritto Lei e' recuperabile... Veda l affermazione come quella del collega ossia l estrarre il dente per poi fare un impianto mi suona come pretestuoso e preordinato ad un solo schema mentale.Un buon professionista si definisce tale quando di fronte ad una difficolta' terapeutica ha nella sua faretra DIVERSE frecce da usare a seconda del caso e della difficolta' per la soluzione del problema!!!Non si puo'pensare di risolvere sempre tutto con gli impianti conseguenti all estrazione perche' allora significa che non si conosce tanto di piu' che quella soluzione-bisogna pensare a 360° e sempre nell interesse del paziente e non il proprio.Si faccia vedere da qualcun altro e non ci giudichi male perche'(e questo lo ha potuto constatare anche dalle precedenti risposte) non tutti siamo alla stessa maniera; e' bene specificare cio' perche' da qui passa quello che possiamo trasmettere all opinione pubblica ed alla fiducia che la gente ripone nella nostra professionalita'.Cordiali saluti Dott. D'Amato Massimo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo D'Amato
San Benedetto del Tronto (AP)

Gentile sig.ra Barbara, impossibile rispondere correttamente alla sua domanda senza criteri oggettivi da poter valutare e cioè: esame clinico(sondaggio, eventuali fistole,  vacillamento ecc.)esame Rx con opt e endorali per valutare l'endodonto e il parodonto ecc. Solo così si potrà decidere o meno per un ritrattamento canalare che in pratica è l'alternativa all'estrazione. Niente le vieta di consultare un altro dentista se il suo non ha soddisfatto a tali considerazioni. Buonanotte
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Sig. Barbara, le consiglio di scaricare tutte le nostre risposte e commentarle con il suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)