Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 9

Ho una carie al dente del giudizio inferiore destro

Scritto da Debora / Pubblicato il
Buon giorno, sono una ragazza di 23 anni e ho una carie al dente del giudizio inferiore destro da qualche tempo, ho fatto diverse visite dentistiche da cui però sono scaturiti pareri opposti sull'estrazione di questo dente che specifico essere assolutamente dritto e perfettamente uscito. Alcuni dentisti mi consigliano di toglierlo in quanto carie a livello di questo dente tendono a ritornare facilmente anche una volta otturate ( in effetti già due anni fa avevo otturato lo stesso dente) e che la carie è molto estesa. Altri invece mi consigliano di otturarlo perchè la carie è molto piccola e che lo "scuro" che si percepisce intorno è soltanto sporco per cui estrarlo non avrebbe senso. Premetto che alla visita dentistica, quando mi è stata toccata la carie ho percepito un leggero fastidio, ma non dolore. e che se non mangio cibi particolari non provo fastidio. Inutile dire che vorrei evitare l'estrazione anche perchè nel 2011, all'età di 16 anni ho avuto un Linfoma di Hodgkin per il quale ho eseguito diverse sedute di radioterapia e anche in tal senso, rispetto all'estrazione sento pareri contrastanti tra chi mi dice che dopo 7 anni non ci dovrebbe essere problema ad estrarre un dente e tra chi non si fiderebbe a farlo, nemmeno dopo molti anni, che cosa dovrei fare? Grazie per l'eventuale gentile risposta
Per il male che ha avuto, deve chiedere a chi l'ha seguita se ci saranno problemi nel suo caso specifico (piastrine regolari etc). Io credo proprio di no, e che si possa estrarre. Ma anche a me sembra che sia solo "sporco": questo è semplicissimo, se lo faccia pulire bene da chi sostiene che è sporco, ci vuole un minuto! Se invece è una carie, come dimostrato dal fatto che è già stato curato, e che ci sono dei sintomi lievi, può benissimo farsela curare. Non è assolutamente vietato curare un dente del giudizio, che effettivamente sembra ben allineato, etc. La cosa invece da evitare assolutamente è trascurarlo e farlo arrivare, se c'è carie nuova, al punto della devitalizzazione (cioè in altre parole, aspettare il dolore): infatti i canali dei denti del giudizio possono essere difficili o quasi impossibili da devitalizzare bene per la loro anatomia, diciamo così "contorta", molto spesso. Un conto è fare o rifare una otturazione, un conto la devitalizzazione che per lo più non riesce bene! Non aspetti dunque. Un ultimo aspetto è che dalla foto si vede che il dente non è ben pulito. Non è facile pulirli bene gli ottavi giù in fondo.. Si faccia insegnare bene come arrivarci meglio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Buonasera, a riguardo del linfoma di Hodgkin, nessun problema, se necessita di cure odontoiatriche quali una estrazione o otturazione che sia, le può eseguire senza nessun timore, visto che ora non deve eseguire radio o chemioterapia che sia.
Per quanto riguarda cosa sia meglio, io dalla foto mostrata vedo la gengiva pericoronale infiammata che mi fa supporre ad una pericoronite, ma senza una radiografia non posso darle per certo. Perché non allega una radiografia cosi si può valutare sia se c'è una carie o pericoronite che sia, insomma solo con una radiografia si capisce il tutto.

Mi auguro di esserLe stato di aiuto e colgo l'occasione per porgerLe distinti saluti
 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Cara Signora Debora, buongiorno. Perfettamente d'accordo con l'amico Passaretti che le ha spiegato magistralmente tutto. Aggiungo solo che se il Dente in questione ha una buona occlusione con l'antagonista, deve essere curato. Non c'è alcun motivo per procedere ad una avulsione. Dire che "di toglierlo in quanto carie a livello di questo dente tendono a ritornare facilmente anche una volta otturate", sono "falsità gratuite"!!!
Addirittura più pareri di più Dentisti per una "Banalità simile"...povera Odontoiatria, dove sta finendo mai???!!! E' normalissima routine odontoiatrica ed è semplicissimo fare Diagnosi Differenziali e semeiotica Medica e relativo piano terapeutico! Vada dal Dentista, scelto per Fiducia e Stima e non in base a visite gratis e preventivi apparentemente convenienti! Segua la "Vox Populi" o cerchi su questo portale in "Trova Dentista " in Home page digitando la città e leggendo i curricula. Poi digiti il nome del Dentista su un motore di ricerca e se il Professionista è uno studioso, troverà curriculum, foto di interventi, corsi, congressi, pubblicazioni. Non sarebbe indispensabile avere tutto questo, ma almeno sa che sta recandosi da un Dentista colto e che fa cultura, il ché è già un buon inizio! Cari saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. ra Debora, per una migliore valutazione sarebbe stata utile anche una radiografia endorale, senza la quale mi risulta difficile esprimermi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Luigi Stefanini
Pietrasanta (LU)

Cara Debora, segui l'indicazione completa del dott Passeretti, non si pentirà. Cordialmente............................................................................................................

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Buonasera, pur essendo molto lontano da lei le consiglio di non toglierlo e di trovare un dentista che come me utilizza il laser ad erbio per fare una gengivectomia ed eventualmente se serve una piccola osteoplastica.
 

Scritto da Dott. MASSIMO SENO
Fossalta di Piave (VE)

Stando alla foto, il dente sarebbe da curare, cura facile anche se in sede difficile per i dentisti. Prendilo per un partito preso, ma personalmente preferisco tenere insieme tutti i pezzi della carcassa umana, fino al giorno del suo destino. Abbi fede nella tua fortuna, come è successo una prima volta. Che la tua fortuna non ti abbandoni mai!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Debora, probabilmente questo dente può essere avulso come potrebbe essere curato, ora devono essere messi sul piatto della bilancia i rischi rispetto ai benefici e soprattutto non deve dimenticare di comunicare all'odontoiatra se è stato utilizzato per la cura del linfoma lo Zometa.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Come scritto dai colleghi, può sia estrarlo (oramai non da più problemi per la pregressa patologia, ovviamente intervenendo sotto copertura antibiotica) che curarlo con una metodica conservativa (che non è mai una brutta idea quando possibile).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia