Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 6

Mentre mi mi lavavo i denti mi si è staccato un piccolo pezzo dal dente del giudizio inferiore

Scritto da Michele / Pubblicato il
Buongiorno, trovandomi attualmente in mare ed in un altra nazione lontano dall'Italia per lavoro, avrei bisogno dei vostri suggerimenti in quanto impossibilitato nel breve a farmi visitare da un dentista, per un problema sortomi in questi giorni. Pochi giorni fa mentre mi mi lavavo i denti mi si è staccato improvvisamente, senza segnali quali dolori etc, un piccolo pezzo di circa 1,5 mm dal dente del giudizio inferiore sinistro, con leggero rigonfiamento della gengiva a seguire. Non provocandomi nessun dolore in particolare, se non un leggero fastidio sono partito per lavoro. Oggi a distanza di 3 gg dall'accaduto noto che in realtà circa un quarto(o comunque una buona porzione) del dente è spaccato, toccandolo leggermente con uno stuzzicadenti lo vedo dondolare e lo sento come se fosse attaccato solo alla base. La cosa curiosa è che non mi da particolarmente fastidio, neppure per esempio se bevo acqua molto fredda, e la gengiva si è decisamente sgonfiata. Ora le mia domande sono: quali possono essere le cause di questo? E avete suggerimenti da darmi sul da farsi? Grazie in anticipo.
Gentile sig. Michele, appena potrà sbarcare, dovrà fare l'estrazione dell'ottavo inferiore, insieme all'igiene e a una buona visita generale. Le ricordo che il dolore non è che l'espressione di una malattia che inizia molto prima, molto spesso asintomatica. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Michele, buongiorno. Visto che è in "Alto mare in navigazione" vediamo di risponderle. Sembrerebbe, da quanto scrive, e sottolineo il mio condizionale, che si sia fratturata la corona del dente del giudizio da Lei descritto che aveva evidentemente una estesa carie, magari sottogengivale e non visibile, che ha causato la necrosi endodontica (della polpa della camera pulpare e delle radici, motivo per cui non ha dolore)! Il rischio è che l'infezione possa "esplodere" da un momento all'altro con ascesso e dolore! Se dovesse accadere, ai primi segni, dovrebbe assumere antibiotici! Il problema è che io non posso prescriverli via Web, senza aver fatto almeno una Anamnesi Clinica Sistemica sulle eventuali malattie e patologie ed intolleranze ed allergie che dovesse avere! Le consiglio quindi di telefonare (se potesse) o di scrivere una email al Suo Dentista Curante o in alternativa al Suo Medico Curante che, avendo ben presente la Sua situazione Clinica, le possa consigliare un antibiotico o un mocrolide adatto a Lei! Mi dispiace ma non posso consigliarle altro! In ogni caso l'Antibiotico o Macrolide che fosse, non risolverebbe la patologia ma servirebbe per "contenere l'ascesso e soprattutto che non evolva in Flemmone e/o in rischi di setticemie e/o di malattie Focali di organi importanti a distanza! Trattandosi di un ottavo inferiore, i sintomi che deve tenere sotto controllo in caso di ascesso sono essenzialmente la difficoltà a muovere la lingua e il gonfiarsi del collo omolaterale con tendenza a scendere dell'ascesso. Il primo sintomo, unito a difficoltà a deglutire e a respirare e a disturbi alla gola, farebbe temere un edema di Quincke; Il secondo un Flemmone! In entrambe le situazione occorre farsi vedere con estrema urgenza chiamando anche il soccorso aereo! In ogni caso, dato che parla di essere vicino ad un'altra nazione, se potesse, si faccia visitare da un Dentista o da un Medico o in un Ospedale locale affinché provvedano almeno a prescrivere l'antibiotico se non potesse contattare i suoi Medici! :) Detto questo, stia tranquillo perché sono evenienze rare ma, dato che è in mezzo al mare, è prudente conoscere queste complicanze benche rare! Se nell'armadietto dei farmaci ci fosse cortisone, ne prenda, in caso di edema di Quincke, nell'attesa dei soccorsi! :) Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente il dente è cariato (o carie primaria o carie infiltrante fra otturazione e dente), e a causa della carie stessa, ha ceduto una parete (che appunto dondola, in quanto ancora attaccata alla gengiva). Nell'immediato non succede nulla, ovviamente, per prevenire l'insorgenza di una sintomatologia specifica, appena possibile le conviene andare da un Dentista a rimuovere il pezzo fratturato e valutare se curare o estrarre il dente.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Michele, la causa più comune potrebbe essere la carie, ma poco importa, ora occorre visita odontoiatrica in qualunque parte del mondo in cui si trova.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Michele, il suggerimento che posso darle è quello di farsi visitare al più presto. Purtroppo senza una visita accurata non è possibile dare una risposta adeguata. Sicuramente si tratterà di una carie che ha indebolito una parete del dente che si è poi fratturata.Il fatto che lei non avverta dolore non significa che non c'è alcun problema o che si tratti di cosa trascurabile. L'assenza di un dolore non deve essere associata a un piccolo problema poiché il dolore non è sempre presente anzi spesso si verifica di essere in presenza di un problema molto serio in assenza assoluta di sintomatologia dolorosa. Per questo le consiglio di farsi visitare al più presto da un professionista serio e di non recarsi in quei centri low-cost dove si tiene molto di più al fatturato che alla salute dei pazienti. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Michele, probabilmente il dente è cariato ed ora si è fratturato. Non vi sono altre soluzioni se non recarsi da un dentista per le cure del caso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia