Menu

Domanda di conservativa

Risposte pubblicate: 12

6 anni e tutti i denti cariati

Scritto da maria / Pubblicato il
Salve spero in un vostro aiuto. Ho un bambino di quasi sei anni che ha tutti i denti cariati. Gli portano infezioni mi hanno detto che devono essere alcuni tolti e altri curati ma sotto anestesia totale e privatamente. Io non ho soldi e volevo sapere chi può aiutarmi cioè in quale struttura di Napoli devo andare poichè sono inesperta e perchè mi hanno detto che non lo fanno in ospedale.
Non è vero in ospedale fanno queste cose. Al Cardarelli le fanno e sono bravi. Deve svolgere una visita e poi Le diranno quando intervenire. Inoltre se ha un medico di famiglia si faccia prescrivere una visita specialistica pedodontica prima di andare al cardarelli. Salve

Scritto da Dott. Pierluigi Avvanzo
Foggia (FG)

Non si allarmi e vada subito in una struttura pubblica. Probabilmente il suo bambino non è stato educato a lavare i suoi dentini come si doveva fare. Probabilmente è un mangiatore continuo di caramelle e di pestifere merendine ! Vieti subito a suo figlio le caramelle e le eventuali "merendine" dolci, che tra l' altro predispongono anche al diabete! In quelle "merendine" c'è tutto quanto occorre per rovinare la salute ai denti e a tutto il resto. Mai dare retta alle pubblicità. Se suo figlio piange e strilla perchè le vuole per forza... gli dia uno schiaffone, gli farà sicuramente meno male di quelle schifezze dolci !  Saluti cordiali
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Zeno Pagliai
Roma (RM)

Sig. Maria, ascolti il consiglio del collega Avvanzo e legga l'opuscolo "la bocca", lo trova in questo portale, qui scoprirà le soluzioni per mantenere sano il cavo orale di suo figlio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Venga al reparto di pedodonzia del 2° Policlinico di Napoli, porti una richiesta (a nome del bimbo) di visita odontoiatrica, fa la visita e dopo la inviano al 3° piano dove prenderà gli appuntamenti opportuni. Se ha l'esenzione non pagherà nulla. Cari saluti

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Gentile amica si rechi al 2° Policlinico presso il reparto odontoiatrico chieda del Prof. Ennio Di Maro spenda tranquillamente il mio nome e se ha diritto ad esenzione risolvera' velocemente il suo problema. Cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Ho anch'io un bambino di quella età e mai mi sognerei di proporlo per una narcosi, sono anch'io di C.mare e tratto i piccoli pazienti ed i non collaboranti, se vuole mi faccia sapere. In ogni caso non effettui alcuna bonifica del cavo orale ne comprometterebbe la crescita delle arcate.

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

IMG_6618.JPGridotta.jpg
Gentile paziente, dalla sua domanda traggo due tipi di problemi, altrettanto gravi ed importanti. Il primo è che suo figlio ha sempre trascurato l'igiene orale, vittima della mancanza di prevenzione ed informazione. Questo ha determinato l'insorgenza di carie destruenti con conseguenti gravi infezioni e problemi alla salute in generale. Tutto ciò potrebbe rendere necessaria l'estrazione di molti dentini decidui, e mi auguro solo quelli. L'altro problema è un esempio di malasanità delle nostre ASL che, pur vantando una spesa notevole, non hanno poi di che estrarre un dentino da latte ai nostri bambini. Per quanto riguarda i consigli terapeutici, mi associo a quanto già esposto dai Colleghi nelle loro risposte. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Si rechi con tranquillità presso il reparto di odontoiatria infantile del Prof. Ingenito presso il II Policlinico di Napoli. Troverà un centro specializzato anche per risolvere questi problemi in anestesia generale, se necessario. In bocca al lupo

Scritto da Dott.ssa Cristiana Boes
Napoli (NA)

Sia il II Policlinico che il I Policlinico hanno la possibilità di risolverle il problema! Si rivolga a queste strutture. Chi visiterà suo figlio deciderà al meglio cosa fare.

Scritto da Dott.ssa Assunta Voria
Agropoli (SA)

Questa domanda e le risposte di colleghi meriterebbero una discussione sul forum. E' ancora possibe, al giorno d'oggi, che certi nostri colleghi diano informazioni scorrete ai pazienti soprattutto in casi come questo in cui la situazione economica dovrebbe richiedere un maggiore senso di responsabilità? Scusate lo sfogo ed alla Signora riconfermo quanto detto dagli altri colleghi; le strutture pubbliche ci sono e sono altamente efficienti a risolvere i suoi problemi. Auguri.

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)

Gentile Signora, mi fa piacere che i colleghi della sua zona le hanno cosigliato praticamente il da farsi. Non faccia trascurare suo figlio ho visto tanta disponibilità. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)