Menu

Domanda di chirurgia

Risposte pubblicate: 16

Estrazione dente del giudizio. E' una procedura giusta?

Scritto da Marina / Pubblicato il
Dopo l'estrazione del dente del giudizio superiore incluso che mi ha procurato l'apertura del seno mascellare il dentista non è riuscito per ben due volte a suturare ermeticamente la gengiva e mi ha consigliato di estrarre un altro molare, già precedentemente curato, che gli consentirebbe, a suo dire, di richiudere bene la gengiva. E'una procedura giusta? Risolverò così il problema?
Gentile Marina, non mi sembra una procedura valida, comunque io non l'ho visitata e non so che tipo di lesione è presente. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)

Ritengo "improvvisata" tale tecnica chirurgica. Le consiglierei di rivolgersi presso un Reparto Ospedaliero di Chirurgia Maxillo Facciale della sua Città. Auguri

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

...Probabilmente, cara signora Marina, ha capito male. Chieda migliori spiegazioni al collega.. magari il dente vicino deve essere tolto per qualche altra ragione! Buona giornata!

Scritto da Dott. Alessio Bosco
Sanremo (IM)

Cara signora, concordo con i colleghi che mi hanno preceduto e, augurandomi che lei abbia capito male, la invito a verificare se il suo dentista è realmente laureato.

Scritto da Dott. Tullio Toti
Verona (VR)

Cara Marina, eviti l'estrazione se il dente non ha problemi. Ci sono altre tecniche ci faccia sapere

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Gent.ma sig. Marina,intanto sarebbe opportuno visionare almeno una rx opt per le opportune valutazioni del caso. E' assurdo sottoporsi ad estrazione dell'altro molare anche perchè se anche quest'ultimo dovesse contrarre rapporti di contiguità con il seno mascellare il problema non si risolve anzi si determinerebbe maggiore comunicazione tra cavo orale e seno mascellare. Per ulteriori chiarimenti non esiti a scrivere.

Scritto da Dott.ssa Gianna Dipalma
Bari (BA)

Signora Marina, non si faccia estrarre l'altro molare. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Concordo sul controllare che il dentista sia realmente un laureato. Consulti un chirurgo maxillo-facciale.

Scritto da Dott. Alfredo Sestu
Trecastagni (CT)

Spett. Sig. Marina, non si faccia assolutamente togliere il dente che non presenta alcuna sintomatologia; per chiudere le fistole oro antrali esistono tecniche ben definite e codificate. Si rivolga ad un chirurgo maxillo.faciale. Saluti

Scritto da Dott. Massimiliano Barcali
Livorno (LI)

Cara Signora Marina, non si deve estrarre il secondo molare. Bisognerebbe vedere clinicamente e radiograficamente come è la comunicazione oro-antrale (perforazione del pavimento del Seno Mascellare). Gli esami Radiografici più appropriati per visualizzare il seno mascellare. sono: L'esame radiografico latero laterale, vertice submento, naso frontale. Ha rinorrea (ossia perdita di liquido dal naso)? in particolare dopo che beve un qualsiasi liquido? Ha ascesso? Dolore quanto tempo è passato dalla perforazione? Senza almeno questi dati è difficile dare consigli. In ogni caso l’intervento è semplice nelle mani giuste : Bisogna scolpire un lembo trapezoidale vestibolare mucoperiosteo per "chiudere", dopo aver asportato la eventuale fistola (se è trascorso del tempo), la comunicazione oro antrale. Poi bisogna procedere ad un'ampia resezione della corticale ossea vestibolare con fresa ossivora e a una osteoplastica includendo la zona vicina al solco plerigomascellare ma sono già informazioni specialistiche .tutto questo, sia per asportare tutta la parte di tessuto osseo rimasto esposto, sia per poter distendere meglio il lembo, sia per creare maggior spazio e quindi visibilità, data la ristrettezza del campo operatorio, senza bisogno così di estrarre un altro dente prezioso! La zona della osteotomia osteoplastica viene levigata con una lima da osso. Con una sutura si ottiene un intimo collabimento del margine vestibolare e palatale della ferita. Tutto questo sotto adeguata copertura antibiotica. In genere è sufficiente questo a volte si deve chiude la breccia ossea con osso o/e con una membrana riassorbibile e fermata opportunamente ai margini della breccia ossea. Si rivolga ad un Chirurgo orale o ad un Parodontologo, o ad un Chirurgo Maxillo Facciale! Buona fortuna . cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

E' indispensabile in una situazione del genere consultare uno specialista anche in ambito universitario alla Seconda Università o alla Federico II, non mi risulta ci siano indicazioni di tale tipo in casi analoghi. Saluti.

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

Cara Sig. Marina le consiglio di non farsi estrarre il secondo molare, se lei è certa della comunicazione con il seno mascellare le consiglio di capire di quanto è tale comunicazione perchè in letteratura sono riportati casi di guarigioni con comunicazioni non superiori ai 5mm. Se la comunicazione con il seno è molto più ampia o per cause infettive non tende a guarire la cosa più opportuna da fare è fare una profilassi antibiotica e successivamente allestire un lembo di gengiva che vada a coprire la comunicazione e a chiuderla ermeticamente con delle suture. SALUTI.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolino Di Giorgi
Militello in Val di Catania (CT)

Gentile Marina, la fistola oro-sinusale che le si è formata in seguito all'estrazione del molare si risolve solo se si curetta l'alveolo e si chiude in modo ermetico con criteri rigidi (far cadere i punti di sutura su tessuto duro, ecc.). Lo faccia fare ad un odontoiatra esperto. Escluderei la necessità per questo di eseguire ulteriori estrazioni. Cordialità

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Sig.ra Marina, non conosco il suo caso, meglio riparlare con il suo odontoiatra se non occorre un eventuale consulto di uno specialista, prima di prendere decisioni affrettate.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Assolutamente non è una procedura corretta. Ci sono altre procedure chirurgiche che consentono di chiudere questa comunicazione oro-antrale. Cari Saluti

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Sig.ra Marina, Sono d'accordo col Dott. Bifaro. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)