Menu

Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 18

Esiste una responsabilità legale circa il buon esito delle avulsioni ?

Scritto da luisa / Pubblicato il
Buongiorno, il mese scorso ho dovuto sottopormi all'avulsione delle radici dei denti 26 e 46. A seguito dell'intervento mi sono resa conto che la radice del dente 26 non era stata estratta completamente: sono stata io a far notare, il giorno seguente l'intervento, che una parte della radice era ancora presente. Il dentista ha minimizzato la cosa e vuole risolvere la situazione procedento all'avulsione della parte restante della radice. Personalmente ritengo quanto accaduto un fatto non trascurabile: vorrei sapere se ho modo di pretendere un risarcimento. Esiste una responsabilità legale circa il buon esito delle avulsioni ? Cordialmente, Luisa
Gentile Luisa, il suo è un piccolo problema che si può risolvere facilmente e che può capitare ma fortunatamente non crea dei grossi problemi. A volte può succedere che l'anatomia del dente possa presentare delle variazioni. Le consiglio di parlarne con calma e con un sereno colloquio col suo dentista e tutto si risolverà al meglio. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Gentile Sig.ra Luisa, per avere un risarcimento lei deve avere avuto un danno. Se non ci sono stati a causa della non completa estrazioni del 26 inabilità temporanee non vedo come possa avere un risarcimento che in ogni caso sarebbe minimo visto che non ha avuto danni permanenti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Risarcimento!!!! mi sembra un pò esagerato...chieda e pretenda solo l'avulsione totale della radice magari anche con un riscontro radiografico per una sua maggiore tranquillità. Ricordi che in medicina e in particolare in chirurgia non ci sono certezze e che a volte si presentano delle condizioni che richiedono la rivalutazione del caso. Si rassereni perchè non mi pare il modo più serio per "avere" dei soldi da una prestazione medica che non ha assolutamente causato danni ma l'unico fastidio è che bisogna reintervenire...succede!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Non dovrebbe succedere, ma accade anche ai migliori.. C'è solo lo scomodo di ripetere l'anestesia etc. Sgradevole ma non micidiale. Alla fine tutto andrà a posto.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Se il collega le completerà l'estrazione, senza ulteriore richiesta economica, non è previsto alcuni risarcimento...

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Cara Signora Luisa, può solo pretendere, come dice giustamente il caro collega Dr.Dettori, che venga completata l'avulsione della radice fratturata. Certo non sarebbe dovuto succedere, ma non c'è certamente dolo da parte del Dentista. La prestazione Medica non è una prestazione di "garanzia di risultato", ma solo di mezzi!







Dalle vostre domande leggo molti problemi legati ad insuccessi in implantologia, con impianti che si muovono subito dopo il posizionamento o che vengono colpiti subito o presto da perimplantiti o che hanno insomma problemi tra i più svariati, subito. Bene, mai che uno di voi pazienti si ponga il quesito se agire legalmente! E' un impianto e per voi può succedere!Forse lo vivete come una sorta di "fantaodontoiatria e quindi non date peso alle complicazioni". Per tutto il resto dell'Odontoiatria, invece ecco che vi accendete subito...non lo capirò mai! Se si frattura una radice e magari il Dentista non la toglie subito per motivi medici per esempio, e possono essere i più svariati posponendone l'avulsione, ecco che subito si accende in voi l'astio e il tentativo di fare soldi col proprio Dentista! Un pò di serietà cara signora Luisa, un po' di comprensione, di fiducia e di stima e di buon animo e non malanimo. La radice verrà avulsa ed anche se non lo fosse stata avulsa ora ma in un secondo momento lei non avrebbe subito nessun danno! Ci vedo veramente tanta "Malizia nel tentativo di voler fare soldi sulla pelle del suo Dentista" . Non è bello!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Torni dal suo dentista che senza costi aggiuntivi le estrarrà la radice.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Gentile Sig.ra Luisa, sono assolutamente d'accordo con la risposta del collega Dettori. Saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Mi sembra esagerato chiedere un risarcimento, sè non vi è un danno biologico o lesivo, serenamente si sottoponga ad ulteriore bonifica dello stesso dente, purtroppo puo succedere, errare è umano. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)

Sig.Luisa, controlli se chi ha operato su di lei è iscritto all' ordine dei medici. Per un eventuale risarcimento posso esprimermi solo dopo aver ascoltato la versione del suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

In medicina non esiste l'obbligo di risultato (tranne nei casi di medicina e chirurgia estetica) pertanto si può pretendere un risarcimento solo in caso di dolo (volontarietà di fare un danno) o in caso di evento colposo (senza volontarietà di cagionare danno) per imperizia (mancanza di cognizione del caso), imprudenza o negligenza (assenza del ricorso a tutti gli strumenti o le conoscenze per svolgere al meglio un lavoro). Capisce che in un caso come il suo non ha nulla da pretendere, a meno che non riesca a dimostrare che il suo dentista se ne era accorto e volontariamente ha omesso di informarla. Lasci perdere e chieda al suo dentista di ultimare l'opera senza dover sborsare altro.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)

Lei davvero vuole impantanarsi in una rivalsa medico-legale per un così piccolo problema? Ha calcolato i costi di un avvocato e l'insignificante risarcimento (con un danno tutto da dimostrare) che verrebbe a riscuotere dopo circa 15 anni (questi sono i tempi medi della giustizia civile per i tre gradi di giudizio)? Suvvia, l'incidente che le è capitato è sicuramente spiacevole e sarebbe stato meglio se non fosse avvenuto, ma il rimedio è decisamente banale. Non è meglio parlarne col collega e risolvere il problema in via amichevole? Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Non vedo alcun danno biologico, quindi non soggetto ad alcun risarcimento. Un residuo radicolare rimasto dopo un'estrazione è un evento che può accadere, il suo dentista avrà agito senz'altro in buona fede. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Signora Luisa nella vita ci sono ben altri problemi. Soprattutto su come lucrare su una sciocchezza. Si accerti solo se era un odontotecnico.

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Cara signora Luisa, concordo con i colleghi, se anche lei non se ne fosse accorta, del residuo radicolare, se ne sarebbe accorto il suo dentista in una visita successiva e se non se ne fosse accorto neanche lui non sarebbe successo nulla. Ci sono pazienti che conservano residui radicolari per decenni e decenni senza avere problemi, con il tempo possono superficializzarsi e venirsene anche con lo spray anestetico(dipende dai casi). consideri , signora che il nostro è un lavoro come altri, come il suo forse e che noi siamo esseri umani, non macchine, come lo è anche lei... un saluto
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Giacinta Ferrulli
Altamura (BA)

E'un'estrazione da completare e se il collega lo farà sarà anche lei soddisfatta e se non vorrà farlo fare dal collega che la sta seguendo è lei che interrompe il rapporto in questo momento in entrambe le situazioni non può chiedere risarcimento, o meglio, lo può fare ma con insuccesso, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Lei è assolutamente libera di intraprendere tutte le azioni legali che ritiene più opportune, ma siccome vi è mancanza di danno, nessun risarcimento potrà esserle erogato, oltretutto esponendosi al rischio di dover sostenere le spese legali di un procedimento inutile. Come giustamente le hanno riportato i colleghi che mi hanno preceduto, l'intervento può assumere mille sfaccettature, e anche se comprendo il suo risentimento, per trarre delle conclusioni per prima cosa bisognerebbe sentire anche l'altra campana, e cioè il dentista. Si faccia estrarre il residuo radicolare mancante e se poi non sarà contenta del suo dentista, lo cambi senza pensare all'avvocato. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Cara Luisa se non le sono stati causati danni non ha diritto a risarcimenti ciò che è successo è un problema intraoperatorio che può accadere per distrazione ma non per imperizia o imprudenza, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)