Endodonzia

Tutti i contenuti per categoria
tutti gli articoli

articoli

Endodonzia

Quando la carie o un trauma arrivano ad esporre la polpa del dente (la parte interna composta da vasi e nervi), o comunque arrivano ad infiammarla causando una pulpite (il classico e doloroso mal di denti), questa, dopo aver fatto male più o meno a lungo, va in necrosi (in altre parole muore).

A cura del Dott. Attilio Venerucci 11-01-2008

 

I prodotti della sua decomposizione e i batteri che vi s’insediano, attraverso l’apice radicolare (un foro che mette in comunicazione l’interno del dente con la zona che circonda la radice), vanno ad infiammare la parte di osso intorno alla radice stessa (detta “periapice”). Per eliminare il dolore e conservare il dente si ricorre all’endodonzia (la cosiddetta “devitalizzazione”). Una corretta terapia endodontica può essere necessaria anche per far guarire lesioni periapicali (cisti e granulomi) dovuti ad una antecedente perdita della vitalità del dente (talvolta senza sintomi dolorosi) o a precedenti terapie non ideali.

 

 

1. La cura si articola in diverse fasi, tutte importanti e ciascuna propedeutica alla successiva:

 

a) L’apertura della cavità di accesso, cioè rimuovere la porzione di dente che copre la polpa e arrivare a visualizzare l’imbocco dei canali, che percorrono le radici dei denti per tutta la loro lunghezza. Si esegue con frese diamantate montate sulla turbina (il “trapano” ad aria compressa che gira velocissimo).

 

b) Il sondaggio del canale radicolare, cioè arrivare a percorrere tutta la sua lunghezza con strumenti manuali (chiamati “files” o, in italiano, lime), per aprire la strada ad appositi strumenti meccanici. Per capire se tutto il canale è stato percorso, ci si avvale di esami radiografici e del “localizzatore apicale elettronico” (uno strumento che ci avverte quando la nostra lima ha raggiunto il termine del canale e si affaccia sulla zona periapicale)

 

c) La sagomatura dei canali, cioè dar loro una forma che consenta di irrigarli con opportuni liquidi disinfettanti (di solito ipoclorito di sodio, praticamente “candeggina”) e poi di sigillarli. Un tempo, per sagomare i canali, si utilizzavano solo degli strumenti manuali di acciaio che, usati in corretta sequenza, consentivano di dare ai canali una forma conica. Tale forma consente di compattare il materiale di otturazione verso le pareti e l’apice del canale radicolare “come un tappo in...

leggi tutto

Caso di pulpite con dolore notturno

Diagnostico una pulpite e decido di risolverla con la cura canalare. Poiché il paziente non era nella lista degli appuntamenti e la cura canalare richiede un tempo lungo, decido di risolvere
A cura del Dott. Michele Caruso

Granuloma

  In Odontoiatria il campo si restringe al:Granuloma apicale o dentale o granuloma periapicale: infiammazione cronica non suppurativa dei tessuti che circondano la parte terminale della
A cura del Dott. Dentisti Italia

Terapia endodontica

tutti i casi clinici

casi clinici

Lesioni endo-parodontali

Il paziente di giovane età richiedeva una consulenza riguardo una lesione periradicolare la cui causa era stata attribuita alla frattura della radice stessa. L'elemento in questione era il
A cura del Dott. Paolo Fulgenzi

Granuloma apicale

tutti i video

video

Piezosurgery flapless complicated extraction of ankylosed root

Flapless approach with piezosurgery selective cut on bone without damage of soft tissue rootplasty to preserve bone amount piezoelectric coronal section of mesial pillar of natural bridge
A cura del Dott. Giuseppe Sepe

Domande

Secondo voi il dente 47 va estratto?

Salve. Ho consultato quattro dentisti e tutti mi hanno detto che il dente 47 va estratto, neppure l'apicectomia può essere una soluzione valida. Inoltre, mi è(...) 02-12-2016 Risposte (9)

Un mese fa ho devitalizzato l'incsivo inferiore laterale sinistro e da allora non smette di farmi male

Buongiorno, un mese fa ho devitalizzato l'incisivo inferiore laterale sinistro e da allora non(...) 20-11-2016 Risposte (10)

A causa di un granuloma sono stato sottoposta ad una cura canalare

Buongiorno, A causa di un granuloma, sono stato sottoposta ad una cura canalare al dente 37. L'intervento della prima seduta mi ha(...) 14-11-2016 Risposte (10)

Circa un anno fa ho avuto un ascesso al 37

Salve vi vorrei porre il mio caso per avere una spiegazione plausibile. Circa un anno fa ho avuto un ascesso al 37 mi sono recato dal dentista e dopo cura(...) 10-10-2016 Risposte (12)

Granuloma sotto la radice di un dente devitalizzato e incapsulato anni fa

Buongiorno, Stamattina mi sono recato in un centro medico convenzionato con la mia azienda per effettuare una visita con(...) 20-09-2016 Risposte (16)

Qual'è la causa di questo fastidio al dente?

Buongiorno a tutti, sono qui a porvi alcune domande in merito ad un dente devitalizzato nel mese di Dicembre 2015. Da gennaio comincio sempre a sentire un(...) 23-07-2016 Risposte (7)

SI PUO' FARE LA PULPOTOMIA SE IL DENTE HA UNA TASCA GENGIVALE?

Salve ho 30 anni vorrei evitare la cura canalare. Ho una carie molto profonda al secondo molare (quasi arrivata alla polpa) che ha anche(...) 14-07-2016 Risposte (10)

SEGUITO ALLA DOMANDA : TRE GIORNI FA HO INIZIATO AD AVVERTIRE DOLORE DURANTE LA MASTICAZIONE

Gentili Dottori, dopo il mio messaggio di cui sopra, mi sono recata dal dentista di fiducia il quale ha(...) 01-06-2016 Risposte (6)

Possibile che sia riducibile tutto ad una ipersensibilità dentinale?

Gentili Dottori, 1 anno fa ho cominciato ad avvertire un dolore tipo "dente sensibile al freddo" in corrispondenza di un gruppo(...) 26-03-2016 Risposte (3)

C'è qualche granuloma o altro tipo di problema?

Buongiorno, alcuni anni fa avevo dei leggeri fastidi alla gengiva-guancia. Il dentista ha detto che si trattava di un dente non vitale e mi è ha fatto(...) 27-02-2016 Risposte (6)