Menu

Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 14

Su un dente devitalizzato si può fare un intarsio o è necessario mettere una capsula?

Scritto da Irene / Pubblicato il
Buongiorno. Due settimane fa ho sostituito un'otturazione piuttosto ampia e profonda a un premolare. L'otturazione occupava metà dente circa e mi dava sensibilità al freddo, ma nessun altro problema. Il dentista mi ha messo un intarsio e inizialmente è andato tutto bene. Da un paio di giorni ho nuovamente sensibilità al freddo (ma meno forte che prima dell'intarsio): questo è il segnale che il dente va devitalizzato? E su un dente devitalizzato si può fare un intarsio o è necessario mettere una capsula?
Cara Irene, perchè non consulta il suo dentista che certamente ha più informazioni sul suo caso? Una modesta sensibilità è del tutto normale, si ricorre alla devitalizzazione solo in caso di infiammazione irreversibile della polpa, ed anche in caso di cura canalare generalmente è possibile eseguire un intarsio.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)

Gentile Sig.ra Irene, la sola sensibilità non è un segno che il dente va devitalizzato. Bisogna fare i test di vitalità per poter decidere il da farsi. La sensibilità potrebbe anche essere transitoria. Un premolare devitalizzato poi dovrebbe essere protesizzato con una capsula. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Gentile Irene, l'intarsio può essere effettuato anche sul dente devitalizzato e per quanto riguarda un'eventuale devitalizzazione del dente dovrà essere il suo dentista curante a valutarne l'opportunità in base a dei test che andrà ad effettuare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

L'intarsio e/o la capsula possono essere effettuati, senza problemi, sia su denti vitali che su denti devitalizzati. Il discorso della sensibilità è ovviamente a parte, e deve essere lei con il suo dentista a valutarlo con attenzione. Se si tratta di un fenomeno transitorio, che le sembra in attenuazione, conviene comunque attendere prima di devitalizzare il dente; nel caso la sensibilità persista e si trasforma in una sintomatologia importante, allora ovviamente il dente sarà opportuno devitalizzarlo. Su un dente devitalizzato potrebbe riutilizzare il suo intarsio, a meno che questo non venga irrimediabilmente rovinato, o, se strutturalmente compromesso, eseguire una capsula.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Non ci si basa sulla sensibilità se devitalizzare un dente, ma dopo un accurato esame clinico obiettivo, parodontale, test di vitalità, rx endorale...può essere sufficiente un intarsio, ma va valutato di volta in volta.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Gentma Irene, sul dente devitalizzato, possono essere eseguiti sia l'intarsio che la capsula. La devitalizzazione va fatta dopo aver eseguito scrupolosamente opportuni test che denunciano un'infiammazione acuta e irreversibile della polpa dentaria. Cordialita'.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Irene, ci sono opportune indagini per stabilire se il dente debba essere devitalizzato oppure no. Sicuramente il suo dentista avrà eseguito tali indagini per decidere. L'intarsio può essere effettuato su un dente devitalizzato come pure una corona in ceramica:dipende dalla scelta del professionista ma entrambe le soluzioni sono valide. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Cara Signora Irene, bisogna fare una diagnosi sulle cause della sensibilità con una visita clinica e percussioni assiali e trasversali e Rx endorali in diverse proiezioni e stimoli termici al caldo ed al freddo per stabilire se si tratta di iperemia attiva della polpa, iperemia passiva, necrosi, sindrome radicolare! Solo il suo Dentista può fare ed avrebbe già dovuto fare e spiegarle la diagnosi! L'intarsio lo si può fare in ogni caso! basta che ne valga la pena perchè è costoso ed è idoneo solo in bocche che sono mantenute con una igiene perfetta! Ovvio che se si decide un pere un intarsio è perchè non si fa la corona, se no non avrebbe senso fare un intarsio! Parli di tutto questo col suo Dentista, sembra che tra voi ci sia pochissima comunicazione e comunicabilità!. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Irene, troverà la corretta risposta dal suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Quando l'otturazione è molto profonda, è normale che possa esserci un pò di sensibilità post-operatoria, a maggior ragione se il problema era precedente. In tutti i modi l'intarsio rappresenta una ottima scelta come restauro per le medie e grosse cavità si può eseguire sia su dente vitale che devitale. Ma a questo punto attenda qualche settimana per valutare la sintomatologia (il più delle volte passa)e soprattutto faccia registrare per bene l'occlusione, perchè un piccolo precontatto o una interferenza possono contribuire a dare problemi. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Zuccaro
Sannicandro di Bari (BA)

L'intarsio è una soluzione ricostruttiva più conservativa per la struttura dentaria. Nell'odontoiatria moderna, con le tecniche adesive, si tende ad usarlo sempre più spesso, si può fare anche su un dente devitalizzato, solo che la struttura residua del dente va protetta di più, nel senso che l'intarsio deve coprire anche delle zone del dente che erano più sottili e si son dovute abbattere. Comunque queste sono valutazioni che dovrà fare il suo dentista. Se poi sul dente già c'era un intarsio in composito, questo si può facilmente forare per devitalizzare il dente senza doverlo rifare completamente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

E' prematuro trarre conclusioni in merito alla devitalizzazione. Per quanto riguarda la seconda domanda le posso dire che sarebbe caldamente consigliata la copertura dente con una corona.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)

Cara Sig.ra Irene, la sensibilità al freddo non è motivo di devitalizzazione. Questa si fa solo quando ci sono sintomi spontanei o se la sensibilità al freddo è diventata insopportabile. Le radiografie non sono di alcun aiuto se non per mostrare una carie o una otturazione profonda. Non si può certamente diagnosticare la salute di una polpa dentaria con un esame radiografico né tanto meno con le percussioni assiali o trasversali (come le è stato suggerito prima: la percussione mette solo in evidenza una infiammazione a livello del legamento parodontale e non della polpa!!!). Per quando riguarda il dubbio "corona o intarsio" lo lasci giudicare al suo dentista. Una cosa è certa: se il dente subisce la devitalizzazione, le sue cuspidi devono essere protette dal restauro protesico, sia esso un intarsio sia esso una corona. Cari saluti e auguri. Dr. Arnaldo Castellucci
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Arnaldo Castellucci
Firenze (FI)

Buongiorno si faccia vedere e si faccia dare un parere per il da farsi .

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.