Menu

Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 19

Vorrei avere una vostra opinione se possibile perchè sono confuso e preoccupato.

Scritto da Marco / Pubblicato il
Vi scrivo per mostrarvi le mie due ortopanoramiche fatta circa un mese fa prima e subito dopo un primo intervento dal dentista. Secondo tre dentisti è visibile un granuloma in basso a SX dove dovrei fare delle estrazioni o delle nuove devitalizzazioni. Per un quarto dentista invece si potrebbe trattare di un tumore alla bocca e mi ha prescritto un dental scan. Vorrei avere una vostra opinione se possibile perchè sono confuso e preoccupato.
Vorrei avere una vostra opinione se possibile perchè sono confuso e preoccupato. Vorrei avere una vostra opinione se possibile perchè sono confuso e preoccupato.
Sebbene sia possibile tutto, la percentuale che si tratti di un tumore è talmente bassa che non solo costituisce una sciocchezza (in quanto la lesione si trova all'apice di un dente devitalizzato e quindi con tutta probabilità si tratta di un granuloma apicale, che con i tumori ha in comune solo la desinenza e null'altro), ma secondo me rasenta il terrorismo psicologico. La sua bocca ha si bisogno di cure, che per i suoi 34 anni d'età definirei assolutamente necessarie pena il ritrovarsi con una protesi di tipo mobile solo tra dieci anni. Scelga bene il suo dentista, magari dalle pagine di questo portale, che da alcuni anni annovera medici seri e competenti. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Forse il collega si riferisce alla presenza di una lacuna osteolitica presente in regione 35-38 ... mentre a livello del 3.4 è presente una Paradentite Apicale Cronica ( Granuloma)...Sono due entità radiologiche differenti.... Il mio consiglio , senza voler fare del terrorismo psicologico, è di fare una TC CONE BEAM 3D ...

Scritto da Dott. Valerio Pierpaolo Fiore
Barletta (BT)

Gentile sig. Marco, il collega avrà avuto i suoi buoni motivi per consigliarle una TC , dovrebbe riparlarne con lui , forse i suoi dubbi sono legati non sicuramente alle lesioni osteolitiche apicali, ma all'area non proprio chiara in zona posteriore sin della mandibola. Buonasera

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Caro signor Marco, sono perfettamente d'accordo copl Dr. Fiore, una Cone Beam Computer Tomography o anche CB3D, ossia Cone Beam tridimensionale è opportuna per avere una immagine seriale corretta della formazione descritta dal Dr. Fiore! La Cone Beam che deve essere letta da Radiologo "Tacchista" esperto oltre che dal suo Dentista e magari col consulto di un Chirurgo Maxillo-Facciale che decida se è il caso di fare una biopsia sempre che di neoformazione si tratti e non di artefatto radiografico della OPT mostrata per via Web, perchè non ci si può esprimere via web, ma dato che lei chiede io devo pur rispondere. Questo solo per Prudenza perchè è fondamentale in Medicina avere il sospetto Diagnostico e fare una Diagnosi Differenziale! Detto questo, le raccomando di essete tranquillo e sereno perché la formazione ha margini netti, ben distinti dall'osso circostante e quindi se non fosse un artefatto ma una neoformazione sarebbe senz'altro di natura benigna e quindi non pericolosa e probabilmente neanche da operare! Vede io sono sempre restio a parlare di queste patologie per via Web ed in base ad una OPT vista via Web e senza visita clinica! Ma come le ho detto devo rispondere alla sua domanda e non trovo altro modo se non dire la verità! E' Lei che ha fatto "male" a chiedere via Web! Sarebbe bastato seguire i condsigli del suo Dentista o, se avesse avuto, come ha, dei dubbi, chiedere direttamente e con visita clinica ad un Chirurgo Maxillo Facciale o ad un Patologo Orale! Spero che apprezzi almeno la mia sincerità! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile paziente, anche per me si tratta d due granulomi e niente più, l' area osteolitica che dice il collega, altro non è che il forame mentoniero, cioè una struttura anatomica normale,

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Confermo quanto già detto dal dott. Fiore. oltre ad un'area di osteolisi periapicale in corrispondenza del 3.4 di origine verosimilmente endodontica, lei presenta una vasta area osteolitica, che parte dal 3.5 e termina a livello del 3.8. pertanto è opportuno che si sottoponga ad ulteriori esami strumentali quali la CD3B (TAC CONE BEAM in 3D). saluti

Scritto da Dott. Arturo Marasco
Napoli (NA)

L'immagine che lei presenta non ha grande qualità, ma si distinguono nettamente due lesioni osteolitiche, da granuloma, a carico dei denti 34 e 35 mentre si intravede una possibile lesione osteolitica tra 36 (la cui radice distale sembra sfumare) e 37. Quest'ultimo appare avere radici depiazzate come se effettivamente ci fosse una lesione che ne ha provocato lo spostamento. Anche lo spessore del canale alveolare appare ingrandito e i bordi dislocati. Credo che un'esame endorale possa dirimere il dubbio se si tratti di un artefatto radiologico, ovvvero se è realmente presente una lesione osteolitica di natura da determinare. Ma le chiedo? qual'è il referto del radiologo che le ha effettuato l'ortopanoramica? Ha chiesto il suo responso su questo aspetto specifico? torni da lui e si faccia dare una risposta scritta e se ci fossero dubbi ulteriori faccia un esame dentascan o cone beam. Ma stia rilassato, la natura della lesione (qualora ci fosse) è tutta da verificare e solo dopo una diagnosi corretta potrà parlarne. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Gentile Marco, oltre ai granulomi dei premolari, è presente un'area radiotrasparente che altera il percorso del canale alveolare inferiore di sinistra. Una TC cone beam la aiuterà a capire di cosa si tratta, ma comunque stia tranquillo e proceda con gli accertamenti in grande serenità. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Le due aree di rarefazione vicino agli apici dentari dei 2 premolari inf. sin. sembrano due banali granulomi, mentre la zona di osteolisi più grande presente più in basso nella stessa emimandibola merita un approfondimento diagnostico.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Fare del terrorismo psicologico, senza nessun supporto specifico mi sembra veramente eccessivo. In medicina mai dire mai ma la diagnosi di neoplasia(tumore) non ha nessun senso. Se non quello di creare come lei dice confusione e paura. Sull base della rx. inviata non posso fare diagnosi ma tranquillizzarla sicuramente si.

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Sono ri-pronto a scommetere, Marco, che non è nulla. Quello che i colleghi hanno visto, al di là dei granulomi, cioè quell'area, secondo me non è.. nulla!! Potrei sbagliarmi, e quindi ti conviene approfondire, ma sono zone di diversa densità, artefatti, sovrapposizioni etc. La cosa giusta, prima di fare le TAC è far vedere la OPT non a noi che siamo troppo distanti, ma da un altro dentista che sia in un reparto ospedaliero. A Roma se vuoi ci sono quanti ne vuoi di dentisti che stanno in chirurgia. Reparto sia di odonto che di maxillo. Fatta vedere ad un paio di questi, puoi scegliere se fare Tac o no. Sarà una seccatura, ma come vedi, ormai dei dubbi si sono insinuati. E se il problema è di evitare la TAC, l'unica è sentire il parere di almeno due colleghi che stiano tutto il gg in ospedale. Dico questo perchè chi, come me, lavora nel suo studio privato, se non ha una frequenza quotidiana con la corsia, non può essere allenato a sufficienza per riconoscere le forme varie. E' come un dermatologo: può studiare 500 libri a perfezione, ma se le varie forme cutanee non le vede dal vivo tutti i gg, non imparerà mai. Io ad esempio ospito un caro amico, e valentissimo collega che lavora in un reparto ospedaliero qui vicino come boss n.2, dopo il primario, e la mattina fa corsia e il pomeriggio nel suo studio o nel mio, ma solo ed esclusivamente per le parti chirurgiche, lui fa solo quello. Niente otturazioni o devitalizzazioni etc. Questo è un dentista che si dedica in esclusiva a questo, ed è super allenato per riconoscere. Ora mi viene in mente di mandargli queste tue rx per un suo parere.Ieri era venuto ma non ci ho pensato, scusa..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Si vedono spesso conformazioni simili ma poco importa che io pensi che sia uno slargamento del canale alveolare; c'e' un collega che, a torto o ragione, le ha insinuato il dubbio e quindi e' dovere deontologico consigliarle di approfondire nei modi che altri le hanno scritto. Ps ma cosa e' successo a quei due poveri premolari superiori?

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Ci sono sicuramente dei granulomi a livello dei due premolari inf. sn ma c'è anche un area osteolitica a livello dei due molari inf sn il consiglio è di fare un cone beam tc

Scritto da Dott.ssa Alessandra Schiroli
Genova (GE)

Gentilissimo Marco, dall'esame delle ortopanoramiche si evincono alcuni problemi dentali, ma non si hanno immagini suggestive di patologie più gravi quali quelle a cui lei accennava (tumori). In ogni caso la invito presso il mio ambulatorio di Roma (quartiere Flaminio) per un consulto gratuito e senza impegno. Cordiali saluti. Dott. Gentile Alessandro.

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)

Gentile paziente, concordo con i colleghi per quanto riguarda le lesioni sui premolari inferiori di sinistra 3.4 e 3.5, sono dei granulomi, in effetti la lesione anomala è quella a carico del 3.7 ed è opportuno che esegua una tac 3D che sarà risolutiva

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

L'approfondimento diagnostico con TAC Cone B , và fatto e a seguire un consulto di un chirurgo Maxillo-facciale. auguri Dott Fausto Perrone . -Catanzaro

Scritto da Dott. Fausto Perrone
Catanzaro (CZ)

Gentile sig.Marco, parlare di tumore mi pare prematuro, certamente un dental scan potrebbe essere utile per valutare diametri ed eventuali mancanze di sostanza. Mi limito a dire che un tumore dà dei segni di sofferenza tessutale -dolore, tumefazione, sanguinamento, mancanza di sensibilità- che dovrebbero essere presenti, anche tenendo presente la vicinanza con il nervo alveolare inferiore. Le segnalo anche una serie di radici da estrarre, nei vari quadranti superiori, che non possono attendere oltre. L'igiene della bocca è la prima cosa per uno che vuole vederci chiaro. Cordiali saluti e auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Sig. Marco, in questo caso per il momento l'esame d'elezione non è l'OPT o la TC, ma è una semplice RX endorale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento