Menu

Domanda di odontoiatria

Risposte pubblicate: 8

Mi è stato detto che avevo un notevole numero di carie da sistemare

Scritto da Martina / Pubblicato il
Buongiorno, non so se ho scelto la categoria giusta in cui inserire la mia domanda. Vi spiego, per un certo periodo sono andata da un nuovo dentista su consiglio di un conoscente. Mi sono recata li per una semplice pulizia dei denti e mi è stato detto che avevo un notevole numero di carie da sistemare. Sono rimasta un pò stupita in quanto non provavo nessun tipo di fastidio ne di dolore in nessuno di quei denti. Comunque su fiducia della persona che mi aveva indirizzata li ho fatto queste otturazioni. A distanza di qualche settimana hanno cominciato a farmi male praticamente tutti i denti che mi erano stati toccati. A mia volta nel frattempo avevo portato una persona in questo studio e le avevano fatto un preventivo abbastanza alto per dei lavori; questa persona era poi andata dal suo dentista di fiducia per avere un altro preventivo e le era stato detto che a loro parere quei lavori non andavano fatti. A conoscenza di questo fatto quando ho cominciato ad accusare dolori anche notevoli sono tornata anche io dal mio dentista di famiglia spiegando la situazione. Dopo una visita e una panoramica mi è stato detto che le otturazioni non erano state fatte nel migliore dei modi e che sicuramente un dente, se non di più, avrebbe dovuto essere devitalizzato. Mi ha anche detto però che le otturazioni erano tutte molto profonde e che dalle lastre la "dentina" (o forse ha usato un altro termine, è possibile che mi sbagli) non riportava nessun segno di passate carie profonde ed importanti. Quello che vorrei sapere è: è corretto dire che da una lastra o panoramica si può vedere quella cosa? Il dentista "nuovo" su richiesta ha rifiutato di consegnarmi una copia della mia panoramica, che poi ho scoperto che come mi sembrava di ricordare non mi era neanche mai stata fatta. Vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.
Gentile Martina, probabilmente si è rivolta a quei centri che stanno spuntando come i funghi che si fanno tanta pubblicità allettante e che offrono prestazioni economicissime e tariffe stracciate con visita e panoramica gratuita. Ora a parte il fatto che è meglio non sottoporsi ad indagini radiologiche come la panoramica in quanto innanzitutto non è indicata per completare una visita ma molto meglio una rx endorale ed inoltre tali centri low-cost nascondono molte insidie come diagnosi di carie e problematiche inesistenti o molto meno gravi di quanto viene detto al paziente inducendolo a firmare subito un finanziamento. Tali centri hanno come obbiettivo il fatturato e non tanto il benessere del paziente che deve essere posto in primo piano. Male, molto male ha fatto ad abbandonare il suo dentista di fiducia che la conosce da tempo e conosce la sua situazione clinica per affidarsi alle cure di persone sconosciute di cui non sa nulla. Le consiglio di ritornare dal suo dentista che la seguirà come deve e lasci stare le pubblicità che possono andare bene per un prodotto commerciale ma non certo quando si tratta di salute. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Cara Signora Martina, buongiorno. "Dopo una visita e una panoramica mi è stato detto che le otturazioni non erano state fatte nel migliore dei modi" Non si può fare questa affermazione visionando una panoramica (OPT) che deforma l'immagine dato che riporta su un piano una struttura curva come la bocca per cui è imprecisa per le fini valutazioni! Incredibile poi il dire "dalle lastre la "dentina" (o forse ha usato un altro termine, è possibile che mi sbagli) non riportava nessun segno di passate carie profonde ed importanti". Impossibile fare questa affermazione che non si basa su considerazioni Scientifiche Mediche, Chirurgiche e di Odontoiatria Conservativa!!! Sono palesemente "Illazioni" atte a "sminuire l'operato del Collega che ha fatto le otturazioni per riconquistare il proprio paziente!Che poi quelle carie ci fossero o no, nessuno può dirlo ma le spiego qualcosa di molto importante su questo tema!La OPT non serve a questo scopo e non serve neanche per evidenziare le carie, a meno che non fossero gigantesche! La Diagnosi di carie la si fa Clinicamente con Specchietto e Specillo e soprattutto "Occhi esperti"e prove termiche al caldo ed al freddo ed eventualmente le Rx Endorali! Quindi come abbiamo visto esistono Carie Secche e Floride! Tornando alla Carie secca, a costo di ripetere concetti già espressi, ed alla membrana di Nasmyth (o cuticola esterna dello smalto che riveste per intero, come fosse un "cappotto" che lo protegge), essa deriva nell'embriogenesi dall'Epitelio Pavimentoso Esterno dell'Organo dello Smalto e tralascio il resto dell'embriogenesi e dei tre strati di cellule del Sacco Follicolare e che formano i cementoblasti e l'apice radicolare dissolvendo la Guaina Epiteliale dell'Hertwig importante perché i suoi residui possono innescare la formazione di cisti apicali e formano l'altra il ligamento alveolo dentale e la terza la corticale ossea alveolare (cemento radicolare, ligamento alveolo dentale e corticale e teca ossea costituiscono il Parodonto: un po' di "Cultura" non fa mai male :) anche perché così si spiega che non tutte le osteolisi periapicali sono conseguenza di una terapia canalare fatta male e soprattutto se fosse fatta bene, si potrebbe avere una osteolisi di tale origine, questo per far capire quanto sia complessa la patologia odontoiatrica e possa trovare pareri diversi in particolare sul numero di carie presenti dato che basta non tener conto di quanto ho spiegato, che le carie sono di meno di quelle trovate da un Professionista che invece abbia valutato in modo diverso le carie "secche" o l'osteolisi ed il suo contesto clinico ) e, riprendendo il discorso delle carie secche "nerastre", non si approfondiscono quindi nello smalto tra i prismi, nella sostanza amorfa di esso. Hanno una evoluzione molto lenta, spesso di mesi od anni! Ovviamente non basta il colore scuro (nerastro) e la localizzazione (nei solchi e nelle fossette delle superfici occlusali e del termine del solco intercuspidale vestibolare e palatale dei molari dei denti posteriori e palatali di quelli anteriori). Occorre anche che lo specillo, passato su esse, non penetri e non senta una superficie rugosa, che indicherebbe che le carie si sarebbero "attivate" e starebbero per diventare "floride" e quindi andrebbero curate! Quindi, come vede, ci sono carie Secche nerastre in cui lo specillo non penetra, Carie secche e nero-brunastre in cui lo specillo penetra, carie floride, visibili Clinicamente anche solo per una diversa traslucentezza diversa dello smalto, tutte carie, specialmente le secche, che devono essere valutate nel contesto della salute della bocca e dell'intero organismo in cui si trovano. Per esempio, una persona che soffre di Parodontite o ha patologie Gnatologiche od Ortodontiche od occlusali, spesso bisogna curare anche le carie Secche. In bocche perfettamente sane no! E così via! Nei Diabetici, si. E come bisogna tenere in considerazione il Diabete, così bisogna tenere in considerazione e valutare le carie in relazione a qualsiasi patologia locale e sistemica. La Diagnosi di Carie da curare, va quindi al di là della semplice constatazione che c'è una carie (o più carie)! Ecco che le Valutazioni diventano Soggettive! E' il Dentista che Decide se una Carie deve essere curata o deve essere tenuta sotto controllo! E' chiaro questo discorso? Quindi, ogni Dentista interpellato ha "Ragione" se ha Visitato e Valutato tutto con Cura! Tra l'altro, se ci fossero patologie parodontali in atto o Gnatologiche serie o Disgnazie non corrette Ortodonticamente, di regola e salvo eccezioni, si devono curare anche le carie "secche" perché trattenendo placca batterica con quella che per noi è una semplice "rugosità" ma per i batteri sono "caverne enormi dove si moltiplicano e diventano anaerobi e scatenano "aggravamenti" delle patologie dette ed anche ovviamente della carie! Ecco perché nella stessa bocca, un Dentista può non trovare carie ed un altro trovarne molte! Però con le frasi riportate e sottolineate sopra è evidente il tentativo di "sminuire" (per usare un eufemismo) il Dentista che ha curato le Sue carie! Esponga il problema a questo Dentista, non ai precedenti che ha abbandonato non Fidandosi più ed avendo perso purtroppo la Stima verso di Loro! Loro, difficilmente possono darle risposte oggettivamente immuni dal "desiderio di rivalsa sul collega"! Chiaro? Non punti quindi il Dito! In ogni caso ora,bisogna visitarla clinicamente con due visite intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente! Inoltre bisogna valutare non solo l'altezza della cresta ma anche la sua larghezza e la Profondità del Fornice e la presenza di una banda sufficiente di Gengiva Aderente! Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica anche di ciò che è stato fatto.Per concludere, la Diagnosi di Carie da curare, va quindi al di là della semplice constatazione che c'è una carie (o più carie)! Ecco che le Valutazioni diventano Soggettive! E' il Dentista che Decide se una Carie deve essere curata o deve essere tenuta sotto controllo! E' chiaro questo discorso?Il discorso non è facile, è complesso e non semplicistico ma spero di averle dato tutte le nozioni principali per un Suo Sereno Giudizio!Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

STANDO ALLA SUA SPIEGAZIONE, ci sono tutti gli estremi per una perizia medico legale, per cominciare. Telefoni all'Andi provinciale (Ass. dentisti) oppure anche all'Ordine dei Medici provinciale e si faccia dare i nominativi dei medici legali dentisti. Numeri su internet e pagine gialle. L'info è un atto dovuto, e per suo chiarimento non è un favore personale. La persona giusta deve essere e dentista e medico legale. Il dentista troppo nuovo è tenuto a consegnare tutta la documentazione radiografica - a seconda del supporto - in formato cartaceo, o acetato, o su chiavetta USB. Se si fa negare la sua collaborazione, semplifica enormemente la procedura di parte attrice, nel senso che il giudice di merito può andare giù con mano pesante quando andrà a stabilire l'entità del risarcimento. Tenga sempre presente che una cosa è avere ragione, e un'altra cosa trovare chi dia ragione. Dunque è sempre meglio evitare la causa, molto indecorosa per parte convenuta, che deve ammettere la colpa di tale condotta per ingordigia di denaro. Potrebbe lasciarsi sfuggire, a bassa voce, che tutta la vicenda potrebbe finire in bella evidenza su un giornaletto di provincia. Se io fossi il difensore di parte convenuta, mi precipiterei a capo chino e con il cappello in mano, per proporre un risarcimento onorevole. Senza mai alzare la voce, si faccia valere con la massima autorevolezza. Poi e poi, mi faccia sapere. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Non ha molto senso cambiare il proprio dentista di fiducia, se ci si trova bene, fare cure da altri e poi tornare dal proprio dentista di fiducia dato che la situazione è soltanto peggiorata. L'unica strada che ha ora e farsi curare i denti che sono sintomatici, da suo dentista, radiografia o non radiografia che sia.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Sig. Martina il sapiente Dott.Savino con molta probabilità a centrato il problema, purtroppo ci sono strutture non gestite da medici che lo scopo principale e di far cassa sulle prestazioni dei pazienti, per coprire gli enormi costi di gestione delle strutture e delle pubblicità. Il consiglio di ritornare dal suo odontoiatra di fiducia che forse le eviterà anche le dannose radiazioni della radiografia panoramica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Martina, da una panoramica è impossibile dire che non vi erano precedentemente delle carie. Si vede solo la situazione attuale e anche male visto che è una esame radiologico non dei migliori. Si ricordi che tutte le immagini radiologiche sono per legge di sua proprietà e nessuno può rifiutarsi di consegnarle. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Cara Martina e' difficile farsi consegnare una panoramica che non si e' fatta...se l'avesse fatta potrebbe usare quella dal punto di vista legale; la lastra fatta dopo serve per lo stato attuale.Quindi non sapremo mai se quelle carie c'erano o sono state inventate. Vedere da questa panoramica se c'erano precedenti carie o otturazioni ,mi sembra bizzarro. Poi "qualche dente da devitalizzare" ....quanti? 1 2 10? Mi sembra che lei debba trovare un dentista normale che faccia una giusta diagnosi nel suo interesse; poi tutto si sistemera'
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Nei centri low cost, alle volte trovano carie dove non ci sono. Oppure una carie piccola diventa enorme nelle loro mani. Vengono devitalizzati denti che si potevano solo otturare. Tolti denti che si potevano recuperare allo scopo di rimetterli. Talora non c'è nessuna etica professionale ma solo commercio per i loro guadagni. Come le sirene che incantarono Ulisse...

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)