Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 8

Durante la pulizia mi è stata riscontrata una macchia al molare

Scritto da Cristiana / Pubblicato il
Salve a tutti! Circa un mese fa, sono andata a fare la pulizia dei denti da un dentista consigliatomi da un parente. Durante la pulizia mi è stata riscontrata una macchia al molare dovuta alla passata applicazione di una banda per un lavoro di ortodonzia. Il dentista, ha cercato per circa 20 minuti a togliere questa sorta di "pasta bianca" non ottenendo alcun risultato. Utilizzando il filo interdentale proprio oggi, mi sono accorta di queste due macchiette comparse sul molare in questione. Passando col lo stuzzicadenti, ho riscontrato che si tratta di piccoli buchetti e non di semplici macchie. È possibile che il dentista abbia rovinato lo smalto del dente per cercare di rimuovere la "pasta bianca" sul molare o si potrebbe trattare di una carie comparsa in questi giorni? Come devo comportarmi? Allego la foto del molare in questione. Ringrazio anticipatamente per l'attenzione datami, cordiali saluti.
Caso Clinico Semplicissimo. La pasta bianca dovrebbe essere resina composita. Se usando un dischetto di abrasivo fine montato sul trapano il risultato rimanesse dubbio, un velo di resina composita andrà a ricomporre la forma normalizzata. Affari semplici, che noia! Se dovesse lavorarci il dentista che ha fatto quel che che ha fatto dovrebbe essere gratis, se fosse un altro lasci una mancia all'assistente di studio. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Si tratta di carie vestibolare del molare. La macchia bianca è una decalcificazione, ormai evoluta in carie. Va trattata come una comune carie facendo seguire una fluoroprofilassi su tutti gli elementi dentali.

Scritto da Dott. Antonio Mininno
Corato (BA)

Caso clinico abbastanza frequente. Concordo con il collega Carpinteri, più che altro sembrerebbe una iniziale v classe, ma va comunque gestita come una carie. Buona giornata
 

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Cristina, buongiorno. Hanno ragione i miei tre colleghi che mi hanno preceduto: è una carie (che si apre in die punti, uno mesiale ed uno distale al margine cervicale) del colletto vestibolare del dente su una displasia dello smalto con residui, peraltro, di resina che ancorava i brackets; resina che si toglie facilmente con strumenti rotativi adatti come dischi soft o, dato che deve fare la rimozione della carie e la relativa otturazione estetica, con la fresa stessa, durante la terapia conservativa! Non c'è niente di "trascendente", è normalissima routine odontoiatrica, stia tranquilla! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Ha una lesione cariosa post banda ortodontica (in origine semplice decalcificazione, evoluta in carie vera e propria), non di certo causata dal collega. E deve essere gestita come una carie, con una adeguata pulizia e relativa otturazione.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Cristiana, probabilmente vi era già una iniziale decalcificazione dello smalto che ora si è fessurato. E' molto iniziale, un po di composito e tutto si risolve. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Cristina, quello che che conta ora è che c'è quel dente da curare, poi quello che potrebbe essere successo passa in secondo piano.----------------------------------------------------------------------------

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra, quello che ha riscontrato il collega altro non è che una carie/decalcificazione formatasi a livello del colletto del dente. Non di rado si riscontra in seguito a rimozione di bande ortodontiche. La terapia è abbastanza semplice e consiste nel rimuovere il tessuto cariato e ripristinarlo con resina composita. Normale routine odontoiatrica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Alessandro Cappello
Modica (RG)