Menu

Domanda di gnatologia

Risposte pubblicate: 11

E' cambiato qualcosa nella mia occlusione

Scritto da Davide / Pubblicato il
Salve, sono un uomo di 38 anni, è mi ritrovo alle prese con un problema che mi affligge da qualche mese. Tra i mesi di giugno e agosto 2016 è cambiata qualcosa nella mia occlusione, ovvero, premettendo che ho il morso profondo, gli incisivi superiori urtano la parete frontale degli incisivi inferiori più o meno a ¼ di distanza tra la gengiva e la parte superiore del dente, cosa che aggrava la leggera mobilità dei 4 incisivi inferiori già esistente, ad aggravare il tutto vi e il bruxismo notturno (ho eliminato il cuscino in quanto mi sono accorto che senza è presente in modo minore). Inoltre questo non è l'unico problema esistente, il punto di contatto creatosi fa si che i molari non vadano in chiusura, causandomi disagi nella masticazione di carne e mozzarella sulla pizza ad esempio, e si è creato un leggero spazio tra i due incisivi centrali inferiori (danno minore). Fermo restando che vorrei che la mia situazione tornasse alla normalità nel più breve tempo possibile, in modo da non aggravare e perdere gli incisivi inferiori, ho consultato 3 dentisti: uno mi dice: splintaggio inferiore subito e bite; due mi dice: estrazione del dente del giudizio, splintaggio a soluzione problema, in quanto rinforzando la parte inferiore potrebbe causare mobilita anche sopra; tre mi dice: estrazione dente giudizio, programma di kinesiterapia, poi vediamo; premettendo che ho un pò di fifa a farmi estrarre il dente, (estruso, privo di antagonista, ma sano) che ho da 11 anni senza problemi apparenti e con una normale occlusione, quale e secondo voi la strada da seguire? Allego panoramica di aprile 2016, premettendo che le carie visibili sono state curate. Saluto e ringrazio anticipatamente per le risposte.
E' cambiato qualcosa nella mia occlusione
Gentile Davide, mi scusi ma lei dice che ha una normale occlusione (mi sembra di capire dalle sue parole). Sinceramente non mi sembra in presenza di un morso profondo che sarebbe in pratica una seconda classe seconda divisione che avrebbe dovuto già sapere ed essere stato già messo a conoscenza se ha eseguito nel passato delle visite di controllo odontoiatriche. Si tratta di una malocclusione frequente e che un dentista medio dovrebbe riconoscere facilmente. Lei domanda e chiede consiglio su cosa fare pensando si possa fare diagnosi e consigliare terapie adeguate analizzando una semplice panoramica? Debbo purtroppo deluderla. La diagnosi scaturisce da un accurato studio comprendente una accurata visita sia dentale che parodontale che gnatologica rilievo impronte montate su articolatore ed analisi di una serie di radiografie. Da tutti questi dati emerge una diagnosi ed una corretta terapia. Per tornare al suo problema molto probabilmente tutti i suoi sintomi sono riferiti alla malocclusione che lei stesso ha descritto che avrebbe dovuto essere curata tanto tempo fa in età adolescenziale per avere risultati ottimali. Le consiglierei di rivolgersi ad un buon ortodontista, esperto e di buona fama senza girare a lungo e sentire tanti pareri che possono sicuramente confonderla. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Nessun collega, come ha scritto il dott.Savino, può con una panoramica dentale farle una diagnosi occlusale del tipo che richiede lei. Al di là del fatto che il dente del giudizio inferiore sinistro vada o meno estratto (si tratta di una estrazione da valutare con attenzione visto il rapporto con il canale mandibolare ed il nervo alveolare inferiore), è necessaria una visita clinica approfondita con impronte e relativi modelli di studio montati in articolare, per diagnosticare una eventuale malocclusione nei suoi aspetti e nei suoi possibili trattamenti. Lo splintaggio, in caso di ipermobilità dentale, può essere sempre una buona idea, ma solo chi l'ha visitata fino ad ora può sapere cosa davvero le serve.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

analisi-gnatologica-dr-g.petti-cagliari-1011.jpg
Caro signor Davide, buongiorno. Come si possano proporre simili "cose" che non chiamo neanche "Terapie" perché non lo sono, senza avere fatto prima una Diagnosi Ortodontica, Gnatologica, Parodontale ed Odontostomatologica completa, non lo posso proprio capire! Segua il Consiglio Sapiente del caro Dottor Savino :) Il rapporto che descrive dei suoi incisivi palesa che ha un Over Bite molto aumentato ed un Over Jet presumo molto diminuito, ossia rispettivamente di quanto i frontali superiori ricoprano gli inferiori e di quanto li sopravanzino = Morso profondo! Si metta nelle mani di un bravo Ortodontista ed anche di un bravo Gnatologo che valuti anche le Tre Curve cosiddette di Compensazione, ossia le curve di Spee, Wilson e Monsen e il Movimento di Bennet a livello della ATM. Devo ribadire che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica oltre ad una valutazione fisiopatologica della postura e funzione della lingua, oltre che della postura in generale della colonna vertebrale! "! La Visita Odontoiatrica ed una pianificazione terapeutica sono Atti Medici importanti e Colti! Cari Saluti ed in "bocca al Lupo"!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Davide, Lei sicuramente ha un morso profondo molto grave perché solo allora non può che aggravarsi come ora. Il piano inclinato dove si trovano i suoi incisivi inferiori li obbliga questi ultimi a peggiorare ogni giorno l'overbite, che dagli attuali 8-10 mm aumenterà fino ad inserirsi nel palato. E' obbligato quindi a fare una terapia ortodontica per ridurre questo parametro che non può, senza terapia, se non peggiorare. L'ideale nel suo caso sarebbe portare gli incisivi testa a testa se non è facile la recidiva. Aggiungo che quanto consigliato dai miei colleghi non risolve le cause del suo problema, probabilmente perché non sono ortodontisti (estrarre i giudizi! Mettere un bite! Kinesi terapia! Non eliminano le cause del problema neanche da lontano). Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Lei da profano si è espresso con assoluta chiarezza. Morso profondo: non è una malattia, ma una condizione. Per via d'esempio, è come se io avessi la fronte bassa e le orecchie a sventola non potrei vincere un concorso di bellezza ma neanche avrei il diritto di darmi ammalato. Un altro problema è il dente del giudizio, e in odierna assenza di problemi è meglio non molestare questo dente estruso, ma sano. Sarà un problema completamente diverso, quando verrà la scelta di estrarlo, oppure di accorciarlo e fermalo in battuta con un piccolo impianto in antagonismo. Il problema del giorno è il suo bruxismo notturno come dice lei, a tempo pieno come dico io. Il bruxismo è la ricetta perfetta per un invecchiamento accelerato della dentatura, Esso è conseguenza e segno univoco e inconfondibile di una disarmonia del rapporto di combaciamento occlusale, che si chiama appunto "malattia occlusale". Questo difetto può essere nativo. oppure secondario a cure dentistiche sfortunate. (Vedo due otturazioni non di alta classe e le chiedo se prima lei si sentiva una occlusione perfetta, tanto perfetta che aveva il senso occlusale negativo, tanto da non capire il senso di qualsiasi racconto di bruxismo. Si interroghi e si dia la spiegazione da solo.) A questo punto della sua storia moltissimi dentisti sono pericolosissimi per la sua salute e anche per il suo portafoglio. Per sua difesa, pretenda subito una obbligazione di risultato (veda internet). La soluzione finale e stabile passa per la procedura che si chiama "molaggio seletttivo", che essendo irreversibile è meglio che venga eseguita di persona di grande sapienza e di sicura esperienza. Vada sul sito "studiocarpinteri" e apra l'ultimo articolo di un menù a tendina. La lettura è difficilissima per i dentisti, figuriamoci gli altri. Per brevità, le risparmio l'elenco di altri giochini inutili oppure dannosi per la salute. Lei si difenda pretendendo un risultato positivo in tempi brevi, e a chi le prospetta invece tempi lunghi, risponda che su tempi lunghi saremo tutti morti. (Ma il dentista del giorno per primo.) Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

È assai probabile che il dente del giudizio superiore sinistro influisca negativamente lasciandole poca libertà di movimento in combinazione con il morso profondo. E questo di solito genera degli spasmi e crampi dei muscoli masticatori che possono spiegare la sua sintomatologia. L'estrazione è consigliabile. I denti anteriori sono traumatizzati dal morso profondo. Lo splintaggio sembrerebbe prematuro; faccia una valutazione anche per un trattamento che vada alle radici del problema. Per caso il problema è insorto dopo le ricostruzioni? Queste ultime potrebbero influire. Ha bisogno sicuramente di una visita approfondita. Saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ernesto Bruschi
Frosinone (FR)

Sig. Davide lei ha consultato tre dentisti senza portare a casa una diagnosi, dovrebbe ricercarne un quarto che non vanta la visita gratuita e che richiede la parcella della visita, questo le metterà per iscritto la diagnosi e parlerà poco del preventivo. Lei dichiara problemi tra giugno e agosto cosa centra la panoramica di aprile 2016? Lei ha già perso parecchio tempo, si curi per quello che sarà possibile e non dimentichi mai la visita semestrale che nella sua bocca non c'è mai stata.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Sig. Davide, bruxismo più morso profondo, accoppiata micidiale. Detto questo con una sola panoramica come si fa a fare diagnosi e pertanto suggerire una terapia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Quello di cui lei ha bisogno, è una correzione ortodontica della malocclusione, ovviamente dopo un'accurata visita e gli esami necessari, e dopo aver risolto completamente eventuali problemi parodontali esistenti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Non è facile dare un consiglio. La cosa ideale è un trattamento ortodontico vero e proprio che tenda a correggere il morso profondo. Ma alla sua età potrebbe non essere facile o possibile perchè se c'è una componente scheletrica nel difetto, questa è pressoché impossibile correggerla in un adulto. Di certo se ciò non è fattibile (per saperlo l'ortodontista deve effettuare un esame cefalometrico che sveli, appunto, la struttura ossea) il byte è obbligatorio per avere sollievo ai sintomi, ed anche per migliorare indirettamente la situazione parodontale. Quanto al dente del giudizio, certamente va estratto, specie se dall'analisi dei modelli derivati dall'impronta si vede una interferenza occlusale: è questa cosa che potrebbe aver sregolato il sistema come lei riferisce, negli ultimi tempi..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Gentile Davide, in nessun caso, il morso profondo ed il digrignamento portano alla mobilità dei denti, se non in associazione alla parodontosi, cosa di cui, lei, è evidentemente affetto, come mostra la panoramica, qundi in primis curare le gengive poi si puo pensare al resto

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)