Menu

Domanda di devitalizzazione

Risposte pubblicate: 16

Cura canalare di un molare

Scritto da concetta / Pubblicato il
Gentile dottore ho un problema: sono stata dal dentista per curare un molare; la prima volta mi ha devitalizzato, pulito i canali e otturato ma il molare mi faceva male e cosi ha riaperto e dopo varie medicazioni, passato il dolore, ha richiuso ma mi succede che all'esterno della gengiva ho un gonfiore come se fosse una bolla d'acqua. Sono ritornata dal dentista dopo alcuni giorni, lui mi ha sgonfiato questa bolla ma dopo un giorno è ricomparsa di nuovo. Posso sapere da cosa dipende? Se possibile abbastanza presto perche' devo ritornare dal dentista e voglio essere preparata nel risponderlo. GRAZIE
Cara Concetta, i canali del dente, probabilmente sono ancora infetti e fino a quando non saranno perfettamente alesati e sterilizzati la terapia non sara' definitiva. Le consiglio di controllare se il suo dentista sia effettivamente un dentista.

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Cara Concetta, probabilmente il dente ha bisogno di essere "ritrattato" e cioè bisogna ripetere la terapia canalare (devitalizzazione). E' possibile che uno o più canali non siano stati correttamente ripuliti. "sgonfiare la bolla" e cioè presumibilmente drenare l'ascesso, senza rimuoverne la causa è inefficace.

Scritto da Dott. Jean Louis Cairoli
Como (CO)

Gentile Signora, in risposta al suo quesito possiamo risponderLe che, verosimilmente, il dente in oggetto ha la necessità di essere ritrattato poichè i canali possono essere ancora infetti. Ritorni con fiducia dal suo dentista e risolverà rapidamente il problema.

Scritto da Dott. Giulio Pastore
Roma (RM)

Cara Concetta, credo che i canali del tuo molare abbiano ancora bisogno di essere trattati e preparati, prima dell'otturazione canalare. Il gonfiore che avverti probabilmente è una raccolta ascessuale dovuta ad una contaminazione dei canali non ancora "sterilizzati" del tutto. Per cui innanzitutto hai bisogno che il tuo dente sia lasciato drenare e, successivamente, dovrà essere ben trattato e sigillato endodonticamente.

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Gentile Concetta, probabilmente si è sviluppato un granuloma che ha fistolizzato e la bollicina che lei descrive non è altro che la zona di drenaggio dell'infezione. Faccia valutare con una radiografia lo stato delle cose per poi ipotizzare un ritrattamento. Se questo fallisce e non si riesce a sterilizzare l'interno dei canali del dente non resta che l'apicectomia o, in estrema ratio, l'estrazione. Comunque l'ideale è far bene le cose al primo tentativo. Cercare di recuperare successivamnte è sempre complicato e difficile. Quali sono le condizioni per eseguire una buona cura canalare le trova indicate tra gli articoli e i casi clinici di endodonzia di questo portale. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Gentile Concetta,dopo un rx ritratterei di nuovo i canali del molare, probabilmente ancora infetti. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Il tutto dipende dal fatto che il dente deve essere ...ancora devitalizzato!!!!

Scritto da Dott. Antonio Mininno
Corato (BA)

Sig.ra Concetta, quello che è successo al suo dente è una complicanza non rara, mi trova in accordo con la risposta del collega Caruso. Meglio controllare se ci sono dei canali soprannumerari che devono essere trattati. L'origine può anche provenire dal dente vicino. Una bella rx endorale è l'esame d’elezione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Concetta, la bolla di cui mi parla mi sembra una fistola formatasi dai canali infetti, la cosa opportuna da fare è ritrattare il molare. SALUTI

Scritto da Dott. Paolino Di Giorgi
Militello in Val di Catania (CT)

Gent.le Cocetta il suo dente è ancora preda di infezione. Il suo dentista dovrà diagnosticarne la causa e prendere decisione in merito. La devitalizazione non è andata a buon fine, e/o il dente vicino potrebbe essere implicato. Per una diagnosi può essere utile inserire da parte del dentista nel piccolo foro della fistola un cono di guttaperca ed eseguire una rx per esaminarne il decorso ... Auguri

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Evidentemente il trattamento canalare non è stato ancora completato oppure se lo fosse stato è ahimè inadeguatamente incongruo. Ciò che lei riferisce è quasi certamente una fistola ossia una via esterna al dente da dove drena il probabile ascesso tuttora presente. La conferma può averla radiograficamente nonchè trattando in questo caso con antibiotici o sciaqui con H2o e sale vedrà una remissione rapida del sintomo da Lei riferito. A disposizione x eventuali ulteriori chiarimenti. La saluto cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

Non sarà per caso un ascesso? Mi perdoni la battuta semi ironica. E' sicuramente un ascesso da trattare prima con terapia antibiotica per via generale e poi con ritrattamento dei canali per via locale. La vogliamo fare una bella radiografia endorale? Ma tutte queste cose il suo dentista le sa meglio di me visto che la sta curando. Si rivolga nuovamente a lui esponendo il problema.

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)

La fistola, esprime una condizione settica, che merita una attenta rivalutazione diagnostica e sicuramente un ritrattamento endodontico. Ci tenga informati. Cordialmente .

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Gent.le Sig.ra, lei è sicura di essere andata da un collega medico iscritto all'ordine? Le ha eseguito una corretta rx preoperatoria? E' una finale dopo la terapia e la chiusura canalere? Sono stati usati sistemi di rilevamento apoicale elettronici? La chiusura e la terapia sono stati eseguiti sotto isolamento con diga? La "bolla" è il segno clinico di un ascesso che può avere origine da dua cause: 1) pulizia e chiusura dei canali imperfetta con mantenimento di tessuto pulpare non rimosso e/o chiusura corta o in eccesso dei canali con fuoriuscita di cemento o di coni di guttaperca oltre apice, oppure dalla creazione iatrogena di una falsa strada durante la strumentazione dei canali ( sono stai usati strumenti al nikel titanio con manipolo dedicato e controllo di torque, o è stata eseguita una terapia ancora con vecchia strumentazione manuale?) 2) Presenza di contemporaneo problema parodontale, tipo lesione di forcazione che non è stato diagnosticato corettamente. A proposito il molare è inferiore o superiore? Ci faccia sapere Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

La fistola che le si è formata è un sintomo di cronizzazione della sua infezionema non è grave, può succedere molte volte nel trattamento dei denti! stia tranquilla! deve solo, il collega, rittrattare il dente, facendo più sedute di drenaggio, lavaggi locali con amuchina e ossido di calcio vedrà che in poco tempo si risolverà il problema. Saluti.

Scritto da Dott.ssa Roberta Araceli
Viterbo (VT)

Meglio essere lapidari: la cura canalare che le è stata eseguita va rifatta. Saluti

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)