Menu

Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 14

Incisivo rotto da devitalizzare e incapsulare

Scritto da Barbara / Pubblicato il
Gentili dottori, vorrei un vostro parere in merito all'opportunità di devitalizzare un dente. Si tratta dell'incisivo superiore centrale; il dente in seguito ad un incidente avvenuto 4 anni fa si è leggermente rotto nella parte inferiore ed è un po' sporgente. Il mio dentista mi ha proposto una capsula in quanto secondo lui una ricostruzione non sarebbe duratura e mi ha detto che prima di limare il dente questo andrebbe devitalizzato anche se risulta sano. Io vorrei evitare la cura canalare che, mi è stato detto, indebolirebbe il dente, ma vorrei capire se è una strada obbligata per poterlo incapsulare o se ci sono alternative meno invasive. Grazie, Barbara
Buongiorno Sig.ra Barbara, mantenere il dente vivo e vitale è un impegno etico e professionale per ogni dentista e per usare un eufemismo equivale alla vita del paziente per un chirurgo. Detto questo, non conoscendo la sua situazione clinica, può parlare con il suo dentista dell'opportunità di un restauro con una faccetta in ceramica cercando di evitare di devitalizzare l'incisivo. Cordialmente.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Cara Signora Barbara.... perfettamente in accordo col caro collega Dr. Santomauro, aggiungo che la cura canalare di per se non indebolisce il dente se non è indebolito per altre cause distruttive o di fratture ... il dente va devitalizzato solo se VA DEVITALIZZATO ...sembra banale ma è così.... fare DIAGNOSI si procede così:basta fare una visita...percussioni trasversali ed assiali , una Rx endorale e prove termiche per fare la diagnosi.....:...le prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo...esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare...la si scopre....il dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato.......... SE POI il dente fosse debole per cedimento della struttura della corona clinica, allora va fatto un perno moncone di cui le lascio una foto (di un incisivo laterale destro sup)..............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE
BarbaraFi31.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Hanno già detto tutto e bene i colleghi, aggiungo solo "LA MIGLIOR CAPSULA CHE POSSIAMO REALIZZARE E QUELLA CHE NON SI FA!! Saluti

Scritto da Dott. Ciriaco Francesco Tufarelli
Foggia (FG)

Se la frattura non è di ampie dimensioni non vedo la necessità di devitalizzare il dente, nè tantomeno di fare una capsula. Come ben dice il dott. Santomauro un restauro con una faccetta potrebbe risolvere il problema in modo brillante senza sacrificare un dente sano. Certo per un parere corretto bisogna farle una visita. Cordialmente

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Gentile Barbara, perchè incapsulare il dente e quindi sacrificare, mutilare quantità di tessuto dentale, quando si può egregiamente risolvere con una faccetta? Visiti il mio sito, tra i casi clinici "estetica dentale" troverà appunto faccette.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Dato che (come lei ci ha riferito) il dente in questione è un po' sporgente, probabilmente il Collega vuole fare una corona che sia allineata agli altri denti. Per fare questo, è possibile che debba preparare il dente (limarlo) oltre il limite fisiologico che appartiene alla camera pulpare; da qui l'esigenza di una depulpazione preventiva. NB. Sto facendo solo delle ipotesi. Se vuole sapere la verità, la chieda al suo Dentista.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Gentile Barbara, non sempre un dente deve essere devitalizzato, anzi direi che lo dobbiamo fare quando non possiamo farne a meno. Certamente e' necessario valutare tanti particolari come posizione, materiali scelti per la corona, contatto occlusale e tanto altro. Le consiglio una ceramica integrale su zirconio per avere un manufatto preciso e molto estetico perché senza metallo al suo interno. Saluti

Scritto da Dott. Gabriele Floria
Firenze (FI)

Chieda se c'è la possibilità di correggere con un'otturazione diretta o con una faccetta in modo da conservare la vitalità del dente e la sua integrità. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)

Concordo con i colleghi, quando possibile è d'obbligo mantenere vitale l'elemento dentario. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Credo che se lei stessa ha avuto un dubbio sulla strada da seguire, è corretto che ne parli con il suo dentista e valuti le alternative possibili al trattamento propostole. Se il dente è vivo, non c'è l'indicazione a devitalizzarlo nemmeno per fare una capsula. Una ricostruzione conservativa ben fatta dura molti anni. Trattamenti più complessi è sempre in tempo a farne. Distinti saluti

Scritto da Dott. Enrico Cauli
Roma (RM)

Sig. Barbara, purtroppo noi non abbiamo una conoscenza reale del caso, ma solo la sua descrizione e non sappiamo la versione del collega che la visitata. Sicuramente si deve scegliere la via più conservatrice possibile, dove lei è consapevole delle complicanze e delle limitazioni nella durata. Se le proposte di cura provengono da un vero odontoiatra iscritto all'ordine, non dovrebbe aver dubbi su ciò che propone, mentre se non è iscritto le consiglio di sentire subito un altro parere e di abbandonare questa strada.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Ciò che le è stato proposto è una terapia non conservativa, inoltre sono molto perplesso sulla necessità di devitalizzare preventivamente un dente prima che questo sia ricoperto da una corona. Esistono sicuramente soluzioni più conservative, estetiche ed economiche da poter attuare, prima di procedere con una corona. Il caso comunque deve essere valutato attentamente prima di procedere con un piano di trattamento.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Sicuramente vi è un'alternativa alla devitalizzazione e corona e cioè la faccetta in ceramica, la migliore soluzione per ottenere un incisivo identico a quello controlaterale e soluzione duratura nel tempo. La ricostruzione in composito rischia infiltrazioni e quindi conseguente cambiamento del colore nel tempo. Ritengo che il suo dentista le abbia consigliato la corona probabilmente per salvaguardare la sua estetica e potrebbe aver valutato radiograficamente una situazione clinica che consigli la devitalizzazione. In bocca al lupo!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Pizzi
Ventimiglia (IM)

Prima di fare terapia bisogna fare diagnosi; il suo dentista deve devitalizzare il dente solo se necessario, altrimenti può benissimo procedere con una ricostruzione stratificata in composito ben eseguita (tecnica diretta) o con una faccetta in ceramica (Tecnica indiretta). Cmq. si legga le risposte di un caso analogo al suo Sig. ANNALISA a cui molti colleghi qualche settimana fa hanno già risposto....saluti

Scritto da Dott. Vincenzo Zuccaro
Sannicandro di Bari (BA)