Menu

Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 6

Sono anni che combatto con i denti del giudizio

Scritto da Viviana / Pubblicato il
Gentilissimi, sono anni che "combatto" con i denti del giudizio. All'età di 17 anni mi è stato applicato un apparecchio odontoiatrico e da allora, scoprii di avere tutti i denti del giudizio inclusi. La mia dentista, intanto estrasse due molari superiori perché entrambi cariati e di conseguenza, gli ottavi riuscirono ad uscire tranquillamente, ma il problema sorge ancora oggi, per quelli inferiori. Nel frattempo, mi è stato tolto l'apparecchio e mi hanno lasciato soltanto il filo odontoiatrico all'interno dell'arcata inferiore, ma a 22 anni, mi ammalai di leucemia e non mi sono fatta più seguire da nessuno fino alla completa guarigione, avvenuta 3 anni fa. Essendo più tranquilla, ritornai dalla dentista per accordarci per l'estrazione, ma guardando la rx e la dentalscan, mi ha riferito che se i denti non mi causano problemi, sarebbe meglio evitare perché entrambi si trovano nel canale mandibolare e l'estrazione, sarebbe estremamente pericolosa. Ho cambiato diversi dentisti e tutti mi hanno risposto la stessa cosa. Non so se il problema sia collegato, ma sto soffrendo spesso di mal di testa, dolori alle orecchie, sensazione di orecchie tappate e spesso, mentre mangio, mi mordo il labbro inferiore. Ho effettuato diverse visite dall'otorinolaringoiatra, credendo che il problema fosse di livello uditivo, ma lui mi ha indirizzato nuovamente dal dentista perché crede che sia un problema odontoiatrico. Nel frattempo, il filo odontoiatrico è ancora lì (e si è anche spostato) e nessuno me lo vuole togliere perché dicono che gli ottavi, spingendo, tendono a far "accavallare" gli altri denti. Mica posso restare per sempre con questo ferretto? Ormai sono 13 anni che vive con me. Vi allego la ortopanoramica e la dentalscan eseguite lo scorso anno. Mi scuso per la qualità delle foto e per il mio "linguaggio" elementare, ma non essendo esperta del settore, ho cercato di scrivere in maniera che risulti il più chiaro possibile. Grazie per l'attenzione. Cordialmente, Viviana
Sono anni che combatto con i denti del giudizio Sono anni che combatto con i denti del giudizio

Gentile Signora Viviana, buongiorno. "" sono anni che "combatto" con i denti del giudizio"". Non è il caso di combattere. Bisogna solo procedere alla loro avulsione (estrazione) chirurgica. Non si può valutare bene e con concretezza prechirurgica il rapporto di questi denti con il canale mandibolare perchè è il Medico Dentista che deve svegliere (focheggiando e "scollando i vari strati di immagini della cone beam e sarebbe bene valutare anche la Cone Beam 3d, più precisa. Si può comunque indubbiamente affermare che ci siano strettissimi rapporti delle radici degli ottavi con il canale mandibolare e il nervo alveolare inferiore che vi transita dentro.

I denti del giudizio inferiori hanno rapporti con l'orecchio medio ed interno perché, vicino alla Spina di Spix nella parte mediana della branca montante della mandibola, il Nervo Alveolare inferiore ed il Linguale che da esso emerge, esiste un nervo , che si chiama "corda del timpano" che emerge in quella zona per dirigersi verso l'orecchio medio ed interno! In ogni caso occorre una Visita Clinica (anche Parodontale con sondaggio parodontale completo e tanto altro, legga nel mio profilo "Visita Parodontale" " che poi non è altro che la Visita Odontoiatrica completa che mia Figlia Claudia ed io facciamo sempre per qualsiasi motivo fosse venuto da noi un paziente! :) Legga anche "Gengivite" e "La 'tasca parodontale.... questa sconosciuta!" e quanto altro volesse delle numerose pubblicazioni che troverà, tra cui "Parodontite (nozioni di etiopatogenesi, clinica, diagnosi)" e "Terapia chirurgica della parodontite. Si faccia Visitare da un Bravo Parodontologo e Gnatologo che è anche un Dentista Completo, Clinicamente parlando!) e semeiologica oltre che anamnestica per fare una Diagnosi.

Vedo che vive nella bellissima Napoli; bene, a Napoli c'è il Centro Universitario di Chirurgia Maxillo Facciale più importante d'Italia, insieme a quello di Torino! Ci vada e si faccia visitare da un Chirurgo Maxillo Facciale e vedrà che sarà in grado di procedere con sicurezza alla avulsione chirurgica dei due denti del giudizio inclusi ed in disodontiasi!

Cari saluti

CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Intanto mi complimento con lei per aver superato una così grave malattia come la leucemia. Poi andiamo con ordine: 1. Gli ottavi superiori, probabilmente, sarebbero usciti comunque anche se non avesse estratto i due molari, magari inclinati, ma di solito trovano sempre la possibilità di erompere perché la situazione anatomica del mascellare superiore è diversa rispetto a quella della mandibola; 2. I sintomi che lei avverte ed attribuisce agli ottavi inferiori non sono riferibili con sicurezza ad essi, poi mi pare che non siano così gravi e frequenti da giustificare due veri interventi chirurgici come le estrazioni dei due denti in questione; 3. Il fatto che i due ottavi inf. "spingano" tutti gli altri denti fino ad arrivare a far accavallare gli incisivi è tutto da dimostrare, probabilmente è solo una leggenda metropolitana. Comunque, se proprio fosse decisa ad estrarli, non deve far altro che trovare un dentista esperto in chirurgia orale che glieli estrarrà senza troppi problemi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

I mal di testa e gli altri disturbi che lei denota potrebbero essere dovuto ad uno spostamento dei denti (dovuto alla spinta degli ottavi) che hanno determinato una perdita della occlusione ideale forse prima raggiunta con il trattamento ortodontico. Cioè l'iter forse è stato questo: malocclusione non risolta, o sopraggiunta, crea i disturbi cranio mandibolari (mal di testa etc etc). La spinta dei denti del giudizio forse si è esaurita e quindi non potranno più spostare ulteriormente gli altri denti. Se toglierli o meno è una decisione complessa che deve tenere conto di diversi fattori. Ad esempio si può notare dalla opt (non si può leggere la tac così come l'ha inviata) che stanno danneggiando l'osso dei settimi, secondi molari, su cui poggiano. Questo farebbe da solo optare per la estrazione. Stanno messi davvero maluccio, ma un buon chirurgo può toglierli senza danni. Dopo c'è da vedere se fare un supplemento di ortodonzia, oppure no. Valutando dal punto di vista gnatologico l'occlusione. Ideale sarebbe stato toglierli subito! A 17 anni, quando probabilmente erano messi meno in posizione critica, avevano meno radice formata etc. Ma ora non è tardi, solo più complesso.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Sig. Viviana, i rischi sono maggiori dei benefici, perché non abbiamo alcuna certezza che i fastidi siano dai denti inclusi. La contenzione può essere rimossa, passando alla contenzione mobile.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Buonasera Signora Viviana. Intanto le esprimo le mie felicitazioni per aver vinto una battaglia ben più importante di quella che vincerà tra breve quando deciderà di estrarre finalmente quei "dentacci" messi per traverso pronti solo a far danni... Guardi, senza falsa modestia i suoi denti sono estraibili in qualsiasi buon Studio in mani esperte, ne ho tolti di simili parecchi, senza danni. Il vantaggio di recarsi invece dal chirurgo maxillofacciale sta nella sedazione e nel poter così toglierli entrambi. Inoltre la particolare medicazione preanestetica permette un postoperatorio meglio tollerato di quello ambulatoriale.
Circa la possibilità che i suoi fastidi auricolari siano correlati ai giudizi, è una ipotesi verosimile ma difficilmente dimostrabile . Invece è probabile che la sua occlusione ( modo di chiusura dei denti delle arcate e posizioni reciproche di essi durante le escursioni masticatorie ed i relativi movimenti mandibolari, per semplificare molto ) sia cambiata e non sia più del tutto fisiologica ( per esempio la rottura del filo di contenzione sugli incisivi inferiori è un segnale di spostamento dei denti ). Quindi il consiglio che mi sento di darle è semplice: visita presso un bravo ortodonzista e concertare con esso il probabile intervento sui giudizi cui far seguire, se necessario, un nuovo programma di ortodonzia e di stabilizzazione occlusale. Anche una valutazione occluso posturale e kinesiologica dovrebbero confermare i miei sospetti.
Ho diversi motivi per supporre che i suoi sintomi spariranno, una volta inquadrati e valutati i sintomi ed i rilievi diagnostici.
È probabile che ci voglia un po' di tempo, ma chi ben comincia è a metà dell'opera! Ed il tempo è dalla sua.
Cordiali saluti.
 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

Come dice il collega sopra, i suoi disturbi sono verosimilmente causati da questi ottavi inclusi, infatti sarebbe opportuno procedere all'avulsione degli stessi nel più breve tempo possibile visto che potrebbero peggiorare con il tempo e cariare i denti attigui.
Cordiali saluti

Scritto da Dott. Carlo Marrazzo
Melito di Napoli (NA)