Menu

Domanda di denti del giudizio

Risposte pubblicate: 5

Dopo l'estrazione di un dente del giudizio

Scritto da Gianna / Pubblicato il
Buongiorno, il dentista mi ha estratto nel pomeriggio il dente del giudizio in basso a sinistra perché completamente cariato e ormai doloroso (quando mangiavo). L'intervento è durato pochissimo, il sanguinamento si è fermato relativamente presto tanto che non ho dovuto mettere una seconda garza. Non mi ha messo i punti. Sono sotto antibiotico (amoxicillina) da circa tre giorni in prevenzione e per via di una piccola infiammazione ad un altro dente. Ho tenuto del ghiaccio e per ora non sento né vedo gonfiori evidenti. Ho un po' le classiche domande da fare: -quali sono i tempi di cicatrizzazione se non sono dati i punti? -come limitare gonfiore e dolore sul medio termine per poter andare al lavoro senza sembrare l'omino Michelin? -ho la tonsilla sinistra gonfia e attacchi di dolore all'orecchio sinistro (lato dell'estrazione), dopo quanti giorni è lecito preoccuparsi di questa cosa? Rivedrò il dentista tra 7 giorni -non posso prendere ibuprofene per via dell'interazione col mio farmaco di fondo (tecfidera, per una sclerosi multipla) e il paracetamolo è parzialmente efficace contro il dolore. Cosa potrei fare o assumere? -ho paura di lavarmi i denti quindi non ho cenato... sono solo paranoica? Ho il terrore di irritare la zona,fare infezione o che del cibo finisca del buco lasciato dal dente. Ringrazio anticipatamente per le risposte. Saluti dalla Francia :)
Dopo l'estrazione di un dente del giudizio
Sig.Gianna tutto sembra nella norma, al prossimo controllo le verrà spiegato tutto, nel frattempo tenga una dieta semiliquida e pulisca i denti quotidianamente.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Lei ha aperto il catalogo di tutti i mali del mondo per noi dentisti. Questa sera si faccia portare in discoteca dal suo cavalier servente. Mi creda, guarirà più in fretta. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Cara Signora Gianna, buongiorno, Personalmente suturo sempre una ferita post-avulsiva! Sempre Personalmente istruisco ed informo bene ed accuratamente il paziente su tutto, sia sia prima che sul durante che sul dopo, affinché non abbia questi dubbi che ha Lei! Sempre Personalmente ai miei pazienti operati per qualsiasi patologia" lascio sempre il numero di casa o di cellulare se fossi fuori sede, per essere a loro disposizione per qualsiasi dubbio o problema o complicanza si presentasse loro! Detto questo, non ho una Sua Anamnesi Medica, né Semeiologica, né Clinica e non posso quindi risponderle e per correttezza e Deontologia Professionale non posso neanche fare prescrizioni on line!!! Rintracci il Suo Dentista e parli con Lui o, se non rintracciabile, si faccia visitare per sicurezza da un Collega, Clinicamente, pagando la Visita! Diffidi di chi fa e pubblicizza, peggio ancora, Visite Gratis, segno di scarsa Cultura Odontoiatrica e Professionale e bassa Qualità! Cari Saluti e/ma stia tranquilla, in linea di massima
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Sig.ra Gianna, era corretto porre tutte queste domande al suo dentista che conosce il suo caso. Comunque il decorso sembra del tutto normale, pertanto viva serenamente questo periodo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Stia tranquilla, il quadro clinico é assolutamente nella norma, senza nulla di particolare per cui allarmarsi. Il paracetamolo, anche se non molto potente, può essere adeguato per il trattamento del dolore. Per ridurre quanto più possibile rischi di residui di cibo nella ferita, sciacqui con collutorio.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)