Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 6

Estraendo il dente, si elimina anche il granuloma?

Scritto da Gabriele / Pubblicato il
Salve, mercoledì 28 giugno dovrò estrarre il dente del giudizio inferiore sinistro, sia perché non più curabile (era cariato, è stato curato nel 2012 e nel 2016), sia perché dalla panoramica è emersa la presenza di un granuloma sotto lo stesso. Le domande sono: 1) Siete d'accordo sull'estrarre il dente, in quanto dente del giudizio inutile alla masticazione, eliminando così anche il granuloma, oppure sarebbe meglio devitalizzarlo e ricostruire il dente con un perno (stiamo ovviamente parlando di un dente del giudizio non incluso)? 2) Sicuro al 100% che estraendo il dente, si elimina anche il granuloma? 3) Devo prendere l'antibiotico il giorno prima, il giorno dell'estrazione e il giorno dopo. Il dentista ha detto che serve per combattere l'infezione, in quanto questa potrebbe a sua volta combattere l'anestesia, annullandone l'effetto. Confermate che è la prassi? 4) Probabilmente il granuloma è lì da cinque anni, è probabile che risalga alla prima otturazione del dente (2012). In questi anni potrebbe aver causato danni ad altro? Grazie, buona giornata
E' corretto estrarre quel dente ed estraendolo guarisce anche il granuloma in quanto non più sostenuto dall'infezione del 3.8 E' prudente assumere Azitromicina cps 500 :1 cps /die dal giorno precedente perché si è in presenza di un dente infetto. In base a quanto ha esposto non sembra ci siano altre manifestazioni cliniche correlate al granuloma . Cordiali saluti

Scritto da Dott. Claudio Piraccini
Massa (MS)

Mi scusi gentile Sig. Gabriele ma forse ha sbagliato sito. Non siamo qui (almeno io) per confermare e fare i giudici no i medici legali di ciò che fanno gli altri dentisti. Siamo qui per aiutare dando qualche indicazione a persone che ne hanno bisogno cercando di informare non di sentenziare. Lei è molto dubbioso nei confronti del suo dentista che dopo aver eseguito una visita ed avendo analizzato le radiografie ha esposto una diagnosi ed un percorso terapeutico adeguato al caso clinico . Crede che sul web troverà migliori risposte da chi non l'ha mai visitata e non sa nulla del suo caso clinico? Se lo crede è sulla via sbagliata. Se non ha fiducia nel suo dentista (cosa che si evince dalle sue parole) non le resta che cambiare ed affidarsi alle cure di chi le ispiri profonda fiducia senza avere dubbi che la spingano a cercare certezze sulle terapie proposte. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Gabriele, sembrerebbe che ci siamo le indicazioni all' avulsione e sembrerebbe anche in buone mani, stia alle indicazioni del suo odontoiatra. Granuloma è un termine volgare e con questa desinenza la sola avulsione non sarebbe sufficiente; il termine corretto è periodontite periapicale cronica e guarisce dopo asportazione chirurgica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Va senz'altro estratto. Impossibile recuperare un dente del giudizio così compromesso. Il granuloma se ne andrà col dente estratto. Ok per gli antibiotici, ma io li prenderei in totale per una settimana fra prima e dopo. Altri danni il granuloma non penso ne abbia fatti. Una rx solo può dare risposta a questa domanda

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Mi scusi ma se ha tutti questi dubbi, su tutte le procedure correlate ad un dente del giudizio che noi non possiamo vedere dato che non allega panoramiche nè possiamo visitarla clinicamente, perchè non chiede delucidazioni e chiarimenti al suo dentista? Potrei capire se volesse un parere su una riabilitazione implanto - protesica importante, a grandi linee, ma per l'estrazione o meno di un ottavo (fra l'altro problematico) che è il dente meno importante dell'arcata? Ma......non si fida del collega? Non le spiega le cose? Cambi dentista!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Gabriele, buongiorno. "dente del giudizio inutile alla masticazione" = bisogna valutare questa asserzione!!! Se ha l'antagonista e se è in occlusione in arcata e non in disodontiasi il dente deve essere curato. Le spiego : di regola basta ed avanza una buona terapia canalare e rifarla se succedesse quello che è successo a lei. Concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi. Tolti i microbi con la terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda, se fossero presenti ostacoli insormontabili come perni non rimovibili etc (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. Le osteolisi periapicali non sono solo batteriche, però, ma possono anche non avere origine solo da una necrosi endodontica, ma hanno origine, parlo di cisti, anche dai residui epiteliali del Malassez, rete cellulare embrionale deputata alla formazione di cementoblasti che formano a loro volta le cellule del cemento della radice. Queste cellule dette del Malassez prendono origine dalla guaina di Hertwig e stabilisce il limite inferiore dell'organo dello smalto e della futura corona del dente, tra i due si forma la zona del colletto. Da queste cellule possono prendere origine le cisti o più in senso lato le zone di osteolisi periapicale. Se si decidesse di procedere alla avulsione del dente per altri motivi che non posso certo valutare via web, il granuloma lo si deve enucleare ed escidere chirurgicamente con una revisione chirurgica dell'alveolo! Ma queste sono cognizioni che tutti i Dentisti sanno e non le devo certo spiegare io! Per le altre considerazioni le posso solo dire che per rispondere alla sua domanda sui rischi di convivere con un granuloma da 5 anni ( vedere pericolo di malattie focali), ma non è detto, dipende da tante variabili che non conosco, non avendola visitata! Mi sembra che Lei faccia domande per avere conferme sull'operato del Suo Dentista e Noi non siamo Giudici ma Medici! Anziché porre via web queste domande, perché non si è fatto visitare, pagando la visita, da un Dentista in cui abbia Stima e Fiducia, visto che è palese che non ne ha purtroppo (cosa molto disdicevole) nel Suo attuale Dentista! Che pessima abitudine ed "ineducazione" nei suoi confronti! Gli chieda scusa per questo! Non si fa così. Non si fa valutare da estranei e neanche non estranei il lavoro del proprio Dentista. Il rapporto di Stima e Fuducia Reciproca Medico-Paziente è Fondamentale, dovrebbe capirlo e se io sapessi che un mio paziente va a cercare risposte altrove e addirittura sul Web a terapie già spiegate da me, beh, io quel paziente lo "caccerei" dal mio studio e non lo curerei più perché indegno delle mie attenzioni Cliniche terapeutiche e della mia Cultura e del mio tempo che dedicherei invece a chi sa apprezzarmi! Rifletta su quanto le dico! Vedrà le cose in un'altra prospettiva più utile a Lei! Cari Saluti :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia