Menu

Domanda di denti del giudizio

Risposte pubblicate: 7

Estrazione dente del giudizio

Scritto da Ines / Pubblicato il
Buongiorno, Premetto che mi trovo in Brasile per lavoro.. erano mesi che mi dava problemi il dente del giudizio inferiore destro e mi sono dovuta decidere a rivolgermi ad un dentista qui! Prima dell'intervento mi ha prescritto ciclo di antibiotico per 5 giorni per risolvere infezione gengiva con pus. Venerdì scorso (9 dicembre) ho estratto. Intervento veloce, meno di mezz'ora, ma a mio avviso abbastanza macchinoso, ha dovuto rompere il dente in più parti per poterlo estrarre nonostante fosse già in parte visibile ad occhio nudo... mi sono stati dati diversi punti di sutura e sono tornata a casa con terapia di antibiotico + cortisonico ogni 12 ore per 5 gg e antidolorifico al bisogno. Devo ammettere che non ho mai avuto dolori lancinanti ed insopportabili... ho preso qualche antidolorifico più per paura che il fastidio si trasformasse in dolore che altro. Durante la settimana ho notato che intorno ai punti e all'ultimo molare avevo una patina bianca/giallastra, pus? Ho sempre fatto delicatissimi sciacqui con clorexidrina (dopo i quali mi sembrava di avere bocca amara e maleodorante...). Ieri mi sono stati rimossi i punti di sutura, la dottoressa sostiene vada tutto benissimo e che il rischio di infezione è scongiurato. ma a me la ferita sembra aperta, se pulisco con il cottonfiocc il punto in cui c'erano i punti, i lembi di pelle si aprono e sotto mi sembra addirittura di vedere qualcosa di scuro!! Lei sostiene che ci vorranno due mesi alla mia età perché si rimargini del tutto la ferita, e che il processo di guarigione parte dal basso verso l'alto... sarà, ma questa mattina (meno di un gg dalla rimozione dei punti) ho preso un antidolorifico, mi sembra addirittura che sia leggermente più gonfia la parte interna (esternamente non ho più nulla, giusto un leggerissimo ematoma). Suggestione o è normale dopo una settimana? C'è da dire anche che ho comperato uno spazzolino ultra soft e ieri sera finalmente dopo la rimozione dei punti ho delicatamente lavato quella parte di bocca... forse non dovevo?? Grazie dell'attenzione. IB
Sig. Ines, alla sua età cosa vuol pretendere!!! Scherzavo, va tutto bene complimenti ai colleghi brasiliani, continui per un 15 giorni con collutorio alla clorexedina e igiene quotidiana.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Buongiorno a Lei cara Signora Ines. Attenzione a non sovrapporre Fans con Cortisone, è controindicato, quindi si accerti che gli antidolorifici non siano Fans (acronimo di farmaci anti-infiammatori non steroidei) che spessissimo sono usati come analgesici per le loro proprietà antiflogistiche! Non specifica la dose di cortisone, importante perché secondo la dose, la sospensione deve essere a "scalare" e decisa dal Medico per evitare problemi anche seri come insufficienza surrenalica anche se assunto per pochi giorni come è per lei, sarebbe rarissimo avere problemi ma questo lo può sapere solo il Suo Dentista che l'ha visitata ed ha fatto una anamnesi Clinica non solo locale ma anche sistemica! Ho il dovere di informarla su questo, dato che ha riferito la terapia e si è rivolta a noi :) Per la ferita è ancora presto per "avere queste preoccupazioni": aspetti, dia il tempo al tempo e poi la Dentista l'ha visitata ed allora si sarebbe accorta se ci fosse stato qualche problema, o no? Lo spazzolino ultra soft non va bene! Sia delicata per una decina di giorni sulla ferita ma lo spazzolino deve essere duro! NON si deve usare uno spazzolino con setole morbide perché non puliscono, non massaggiano le Gengive e non solo non servono a niente ma causano un aggravamento della patologia Gengivale o Parodontale che fosse! Lo spazzolino deve avere setole artificiali dure e testa medio-piccola, non grande! La tecnica da usare è quella di Bass Modificata: si usa lo spazzolino orientato verso le gengive a 45° e va usato con movimenti di rotazione, vibrazione e verticali che terminano con un movimento circolare deciso! Ma va insegnato in sede di Igiene Orale in Studio! ! Gliene ho parlato per completezza di informazione.Dato che ho parlato di Igiene orale, spero che le farà piacere questa ulteriore spiegazione di Igiene Orale. Si ricordi solo che lo spazzolino deve essere duro e a testa piccola e lo deve cambiare ogni mese almeno! Si ricordi poi che non esistono bocche senza placca batterica. La placca batterica si forma in circa 3-4 ore e l'igiene orale domiciliare serve per controllarne la formazione non certo per eliminarla totalmente. Ecco perchè la pulizia dei denti professionale dal Dentista serve sempre periodicamente. Faccia una prova: compri in farmacia le pasticchette rivelatrici di placca, ne sciolga una in bocca passando la saliva e la lingua su tutti i denti, sulla faccia esterna, interna e sopra masticante e si guardi allo specchio. Se vedrà colore su denti, colletti, gengive, lingua, quella è placca batterica! Solo se non vedesse colore significherebbe che non ci sarebbe placca; allora passi uno scovolino tipo cotonfioc nei solchi gengivali e veda se si colora perché allora la placca sarebbe lì! Faccia la prova e poi mi dica! Ricordi anche di pulire il dorso della lingua dove si annida la placca con dedicati spazzolini piatti che trova in farmacia! Usi il filo interdentale per pulire gli spazi interprossimali dalla gengiva a salire fino al punto di contatto. Il dentifricio non ha nessuna importanza se non quella di rendere più gradevole questa operazione. Ovvio che è meglio sia di Marca conosciuta per evitare "pasticci nocivi"! Può aiutarla l'idropulsore dato che è portatore di Protesi fisse!Dato che ha fatto una domanda precisa, merita una risposta precisa. Tutto questo non può prescindere da una corretta Diagnosi a cui si arriva solo con una Visita Clinica Completa! Cari Saluti e se la faccia insegnare dal suo Dentista sul modellino della bocca con uno spazzolino vero :) Cari Saluti e sia serena
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

In Brasile ci sono ottimi dentisti. Torni dalla sua dottoressa e si faccia visitare ancora per vedere se è tutto normale. Le colorazioni possono dipendere forse dalla clorexidina che macchia molto

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Ottimo intervento, senza dolore durante nè dopo praticamente, su estrazioni che possono rivelarsi piuttosto complesse a causa della morfologia radicolare degli ottavi, giusta ed adeguata la terapia farmacologica di supporto e regolare il processo di guarigione. Se ha dei dubbi, in ogni caso, il collega brasiliano potrà sicuramente controllarla, magari effettuarle un lavaggio con fisiologica della ferita, ma nulla più.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

È tutto normale. Come dicono i colleghi i dentisti Brasiliani sono generalmente molto bravi. È normale dover dividere il dente per estrarlo anche se è visibile. Si fa anche con altri denti ma a maggior ragione per i denti del giudizio. La patina biancastra non è pus ma fibrina, cioè la sostanza che si forma dopo il coagulo e che serve a riparare la ferita. Il buco con il nero in fondo è normale. Tra qualche settimana non ci sarà più.

Scritto da Dott. Ernesto Bruschi
Frosinone (FR)

Gentile Sig.ra Ines, dal suo racconto non mi pare si possa ravvisare un problema. Effettivamente la guarigione avviene dal basso e ci vuole molto tempo. Comunque per sicurezza può sempre chiedere una visita di controllo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Signora Ines, può stare tranquilla da quello che ci riferisce è andato tutto bene...il collega ha gestito l'intervento con perizia e la terapia prescritta è del tutto adeguata...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)