Menu

Domanda di denti del giudizio

Risposte pubblicate: 16

E' questa la soluzione ottimale?

Scritto da Corinne / Pubblicato il
Salve, sono una ragazza di 17 anni e volevo avere un consiglio circa l'estrazione dei miei ottavi denti superiori. Il mio dentista, dopo aver visto la panoramica allegata fatta di recente, ha suggerito di estrarre i settimi denti in modo da permettere agli ottavi di prendere il loro posto poiché, data la loro posizione leggermente inclinata, gli ottavi spingono sui settimi compromettendone la radice, a suo dire. Inoltre, l'estrazione degli ottavi così posizionati comporta un intervento chirurgico più invasivo. La mia domanda è: è questa la soluzione ottimale? i denti del giudizio prenderanno il posto dei settimi sostituendone la loro funzione? e se tolgo gli ottavi, i settimi sono ancora recuperabili visto che sembrano già scesi rispetto agli altri?
E' questa la soluzione ottimale?
Uhmmmmm togliere i settimi per fare posto agli ottavi, comunque in disodontiasi, è una soluzione che non condivido: i suoi settimi sono assolutamente utilizzabili (sono scesi probabilmente perché manca il contatto con gli antagonisti, nello specifico sembrano gli ottavi, su cui può fare benissimo una coronoplastica additiva per ottenere il contatto occlusale con i settimi e fermarne l'eruzione passiva oppure, se attuabile, una progressiva estrusione ortodontica). L'estrazione dei suoi ottavi superiori è complessa ma non certo impossibile nelle mani di un dentista esperto in Chirurgia Orale. In ogni caso la sua bocca è da valutare nell'insieme perché necessità con ogni probabilità di Ortodonzia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Gentile Sig.ra Corinne, non sono d'accordo. Vanno tolti gli ottavi e lasciati in paca i settimi. Non ha senso lasciare denti con problemi (usciranno, ma con quale inclinazione) e togliere denti per ora sanissimi L'estrazione è più difficile, ma in mani esperte è quasi routine. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Cara Signora Corinne, no, non è l'intervento ottimale, anzi è assolutamente non corretto, a mio giudizio e tenendo presente che vedo solo una OPT via Web con tutti i limiti che ciò comporta! Un buon Chirurgo Orale o Maxillo Facciale può procedere alla avulsione chirurgica degli ottavi suddetti senza "danneggiare" i settimi! Bisogna saperlo fare. Troppo "comodo" se non lo si sapesse fare, proporre soluzioni improponibili solo per "superare i propri limiti". Tenga presente che i settimi superiori sono Estrusi e gli ottavi inferiori intrusi ed in disodontiasi. Questo crea problemi Gnatologici. Bisogna intrudere i settimi ed estrudere gli antagonisti. Questo è uno dei vari "problemini" che si notano nella sua bocca. C'è quindi ben altro da fare che pensare con "urgenza" agli ottavi inclusi :) Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Corinne sarebbe un ottima scelta se i settimi fossero dei malati terminali incurabili, forse c'è qualcosa di poco chiaro si faccia mettere per iscritto una piccola relazione sul da farsi e poi ci riscriva che le daremo risposte più corrette; in fondo non sappiamo nemmeno quali sono le indicazioni all'avulsione degli ottavi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Corinne, è pura follia estrarre i secondi molari ( settimi) per far posto agli ottavi o denti del giudizio. Incredibile .....mai sentito nulla del genere. I denti del giudizio eventualmente si potranno togliere senza alcun problema se l'intervento è eseguito da un dentista esperto. Si tenga i suoi denti secondi molari che stanno sicuramente bene come e dove sono. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

??? Mi scusi, Corinne, ma questa soluzione travalica qualsiasi logica biologica, anatomica e fisica, a meno che Lei non ci abbia detto qualche dato fondamentale. Stando al Suo racconto e alla OPT non vedo niente di complicato nelle estrazioni degli ottavi. Un dentista capace estrae agevolmente gli inferiori. Per i superiori sarebbe opportuno l'intervento di un bravo chirurgo orale, ma francamente togliere i settimi mi sembra pura follia. Auguri!

Scritto da Dott.ssa Vanessa Ciaschetti
Marostica (VI)

Cara signorina non condivido per nulla il suggerimento che le hanno dato. Se anche procedesse all'estrazione dei settimi i denti del giudizio verosimilmente non eromperebbero in posizione corretta. Si rivolga ad un buon dentista che provvederà ad estrarle i denti del giudizio lasciando in sede i sui settimi.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Dall'esame della sua radiografia le consiglio di estrarre i denti del giudizio e di non toccare i settimi. I denti del giudizio sono inclusi ma gli interventi risultano routinari senza la presenza di particolari rischi.

Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)

Cara Corinne, oltre al fatto che mi sembra una sciocchezza estrarre i settimi e sperare che gli ottavi si auto traslino fino alla posizione sperata, ma siamo sicuri che sia cosi più facile l'estrazione dei settimi? Come affrontera' l'eventuale, magari rara ma possibile, fistola oro sinusale se le radici dei settimi pescassero nel seno mascellare? con una garza? Io mi rivolgerei a un buon odontoiatra con familiarita' per la chirurgia orale

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Ogni giorno una favola il gatto e la volpe lei è un gatto o una volpe non c'è limite a nessuna fantasia, dica al suo dentista che denti si farebbe togliere lui? LE CONSIGLIO DI CHIEDERE A DENTISTI UN PO' PIU' esperti

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

L'estrazione degli ottavi è tecnicamente agevole. Togliere i settimi sani per lasciare spazio agli ottavi non sembra una buona idea. Consideri anche i rischi altissimi dell'impresa. L'Ufficio Complicazioni Affari Semplici le ha fatto una pessima proposta, Buona fortuna.

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Non e' una soluzione che adotterei salvo situazioni moooolto particolari che in quasi quarana anni non mi sono capitate. Valuti la cosa con ponderatezza. Non e' tutto cosi automatico.

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Gentile sig.na, pur non togliendo nulla di quanto ben consigliato dai miei colleghi, ma lei ha solo 17 anni e c'è una buona possibilità che i suoi ottavi erompano nei prossimi anni. Aspettare! Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Ti consiglio subito di cambiare dentista, vanno tolti eventualmente i denti del giudizio e non i settimi, vada da un chirurgo orale capace ed esperto, per valutare cosa deve fare, se sono necessarie le estrazioni o aspettare

Scritto da Dott. Domenico Ancona
Fasano (BR)

Mai sentita una corbelleria del genere, cerchi un altro collega come curante se necessario si tolgono gli ottavi, non i settimi perché non si è capaci di togliere i denti del giudizio! non vi sono dimostrazioni scientifiche sulla spinta dei denti del giudizio. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Gent.le Sig.ra Corinne, Premesso che gli "ottavi" (specie in questo caso) non prenderanno mai "spontaneamente" la posizione e la funzione dei settimi, proviamo a fare anche alcune considerazioni su quella che potrebbe essere una 'concreta' "soluzione ottimale". Laddove fosse (diciamo) "attratta" da una soluzione chirurgica, mi permetto di rilevare che una semplice radiografia panoramica non credo possa permettere una corretta "diagnosi" che possa 'giustificare' un'estrazione, se non in presenza di patologie dentali o parodontali particolarmente visibili (e francamente non mi pare proprio sia questo il caso ...). Ecco perché, dal p.d.v. chirurgico, di veramente certo posso dirLe solo che: 1. Qualsiasi elemento dentario non deve essere estratto se non sussiste una specifica "indicazione" (frattura verticale, grave mobilità dentale, rischi particolari per gli elementi adiacenti, carie sottogengivale con perdita 'eccessiva' di ampiezza biologica parodontale, compromissione della forcazione radicolare, ecc..). Altrimenti si configura semplicemente un "indebolimento dell'organo masticatorio". 2. Non si estraggono mai elementi dentari ancora in eruzione (ovvero che, avendo l'apice radicolare aperto, possono ancora spuntare in arcata), anche quando sono in disodontiasi (cioè storti o obliqui) perché è innaturale, non fisiologico e quasi mai necessario. Su questa tipologia di denti si interviene solo in casi particolarmente gravi come reali minacce ai denti adiacenti o infiammazioni delle ossa mascellari (ma sono casi molto rari). 3. Per fare una valutazione chirurgica adeguata, è necessario: - effettuare un "esame clinico" che valuti se i "terzi molari" hanno già fatto breccia nella gengiva, se ha segni o sintomi (dolorosi) spontanei e/o provocati (ad esempio da test di vitalità/percussione e/o sondaggio parodontale) sui "secondi molari" o "settimi", ecc.; - eseguire delle "radiografie endorali" che accertino la presenza o meno di gravi compromissioni a carico dei secondi e/o dei terzi molari (o "ottavi" o "denti del giudizio") e/o del loro parodonto. 4. Qualsiasi chirurgo orale è in grado di operare correttamente queste valutazioni e intervenire solo se, solo dove e solo quando è veramente necessario! Completamente diverso, invece, è il discorso laddove recepisse che, in assenza di patologia, raggiungere i Suoi probabili obiettivi richiede (con tutta verosomiglianza) la necessità di sottoporsi a un trattamento ortodontico che realizzi (in particolare) un "allineamento" (i.e. ridistribuzione e armonizzazione delle arcate dentarie sul piano 'orizzontale') e un "livellamento" (i.e. ridistribuzione e armonizzazione delle arcate dentarie sul piano 'verticale') di tutti i denti ... (inclusi -naturalmente- anche i settimi superiori). In questo caso, in deroga ai principi di cui sopra, non v'è dubbio che gli elementi dentari da estrarre sono i famigerati "denti del giudizio"; naturalmente se e solo se (come spesso è) risultano interferire (in qualche modo) con il piano di trattamento ortodontico. Alla "luce" di tutto ciò, non mi resta che suggerirLe di richiedere una semplicissima "second opinion" professionale, prenotando liberamente una "visita" presso altro odontoiatra, meglio se "ortodontista" (laddove fosse preoccupata per la posizione dei Suoi "settimi" ...) e/o "chirurgo orale" (nel caso fosse preoccupata per le condizioni dei Suoi "ottavi" ...). Con l'accorato auspicio che tutte le "ombre" dei suoi dubbi presto si 'disperdano'!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antonio Scala
Brescia (BS)